Menu
Parenti albanesi ladro, a bocca asciutta. Archiviata accusa omicidio

Parenti albanesi ladro, a bocca asc…

Questa volta non ha funzi...

Flash  - San Giorgio a Cremano: offensiva al "clan Troia". 38 arresti

Flash - San Giorgio a Cremano: off…

Roma, 12 dicembre 2017 - ...

Serie A,  16a giornata 2017  - Lazio matata, ma la VAR?

Serie A, 16a giornata 2017 - Lazi…

Roma, 11 dicembre 2017 - ...

Calcio. Buon sorteggio per le italiane

Calcio. Buon sorteggio per le itali…

L’urna è benevola con le ...

Serie A,  16a giornata 2017 - Frenano Napoli e Roma, ripresina Milan

Serie A, 16a giornata 2017 - Frena…

Roma, 10 dicembre 2017 - ...

Racconti di sport. Forza Roma, Forza Lando

Racconti di sport. Forza Roma, Forz…

“Forza Roma, Forza Lupi. ...

Serie A. 16a giornata. Tanto rumore per nulla

Serie A. 16a giornata. Tanto rumore…

L’attesissima e strombazz...

Addio al cantante-attore romano Lando Fiorini

Addio al cantante-attore romano Lan…

Roma, 09 dicembre 2017 - ...

Home ......Home

Home ......Home

dalla nostra corrispond...

Europa League. È grande Atalanta

Europa League. È grande Atalanta

I bergamaschi battono il ...

Prev Next

Rugby - Italia sconfitta dall’Argentina 15-31

rugby Italia argentina 17(foto di Marco Cordelli; esclusiva di www.attualita.it)

Gli Azzurri tengono per 70 minuti e cedono ai Pumas solo nel finale

Firenze, sabato 15 Novembre 2017 - Dopo la buona prova delle settimana scorsa l’Italia, tornata da Catania vincitrice sulle Isole Fiji per 19-10, si confronta oggi nell’assolata Firenze con l’Argentina, che non battiamo dal 2008.

Il XV azzurro odierno è più giovane e meno esperto della formazione dei Pumas, che vantano un numero complessivo di caps nettamente superiore. Una curiosità: in campo Hernandez, nipote di Patricio calciatore del Torino anni ’80. Nel ranking mondiale delle squadre nazionali, noi al tredicesimo posto, decimi i sudamericani.

L’inno di Mameli, finalmente non più provvisorio, lo canta l’ex giocatore Dennis Dallan.

Nel primo tempo Italia ottima nelle mischie ordinate, Argentina molto fallosa; grazie a tre calci di punizione,si va al riposo con gli azzurri in minimo vantaggio (9-8).

Anche la ripresa è improntata ad un sostanziale equilibrio, con sorpassi reciproci grazie a calci piazzati, in un duello alternato dalla piazzola tra i due mediani d’apertura Canna e Sanchez. La partita va però progressivamente sbilanciandosi verso i sudamericani, fino al 68’, quando l’Argentina trova con Kremer la seconda meta che spezza le sorti dell’incontro. Poi de finitamente messo al sicuro dai Pumas con la terza marcatura dell’estremo Tuculet a pochi minuti dalla fine.

Italia ordinata, ma con evidenti difficoltà di costruzione del gioco d’attacco, che non le consente di sfruttare appieno la conclamata indisciplina avversaria.

Punteggio finale 15-31, che penalizza eccessivamente i nostri.

Note positive azzurre: l progresso nella tenuta del gioco (ricordiamoci che in passato si crollava dopo 60 minuti e gli avversari, sapendolo, si risparmiavano per dilagare poi a quel punto); la precisione di Canna nei calci; le convincenti prove, tra tutti, di Castello ma anche di Minozzi e Licata entrati nel secondo tempo.

Arrivederci per il terzo e ultimo appuntamento autunnale sabato prossimo a Padova, dove arriverà il Sudafrica desideroso di vendicare la sconfitta del 2016.

Tabellini

ITALIA (CT O'Shea): 15 Hayward, 14 Sarto (11'st Minozzi), 13 Boni, 12 Castello, 11 Bellini, 10 Canna (30'st McKinley), 9 Violi (19'st Tebaldi), 8 Parisse (C), 7 Steyn, 6 Minto (21'st Licata), 5 Budd (30'st Ruzza), 4 Fuser, 3 Ferrari (20'st Chistolini), 2 Bigi (1'st Ghiraldini), 1 Lovotti (11'st Zani).

ARGENTINA (CT Hourcade): 15 Tuculet, 14 Cancelliere, 13 Orlando (18'st Moroni), 12 Gonzalez Iglesias, 11 Boffelli, 10 Sanchez, 9 Landajo 8 (19'st Bertranou), 8 Leguizamon (18'st Macome), 7 Kremer, 6 Matera, 5 Lavanini, 4 Alemanno (11'st Petti), 3 TetazChaparro (22'st Pieretto), 2 Creevy (C) (19'st Montoya), 1 Garcia Botta (3'st Noguera Paz).

Arbitro: Jaco Peyper (Sudafrica).

Marcature: 11’ cpHernandez (A); 13’ cp Canna (I); 20’ cp Canna (I); 26’ m Cancelliere (A); 32’ cp Canna (I); 45’ cp Sanchez (A); 48’ cp Canna; 53’ cp Sanchez; 56’ drop Violi (I); 59 cp Sanchez; 68’ m. Kremer (A), tr. Sanchez; 76’ m. Tuculet (A) tr. Sanchez

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...