Menu
Aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Arrestati tre funzionari. Autorizzavano ingiustamente rimborso Iva a cittadini extracomunitari. Indagini su altri 24

Aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Arre…

Bloccate circa 40.000 fat...

Teatro Eliseo – ‘Il Penitente’ di David Mamet con Luca Barbareschi

Teatro Eliseo – ‘Il Penitente’ di D…

Il perfetto capro espiato...

Rugby - Parisse: “Battere i Pumas vale l’impresa con gli Springboks”

Rugby - Parisse: “Battere i Pumas v…

Domani alle 15 gli Azzurr...

È morto il boss dei boss. Riina aveva 87 anni

È morto il boss dei boss. Riina ave…

Roma, 17 novembre 2017 - ...

Italia: finalmente l'Inno Nazionale - TESTO COMPLETO

Italia: finalmente l'Inno Nazionale…

A costo ZERO, impiegati 7...

Calcio. Addio Ventura, ma Tavecchio? Resta!

Calcio. Addio Ventura, ma Tavecchio…

Il CT esonerato da Tavecc...

Ricominciamo da Buffon

Ricominciamo da Buffon

Roma, 14 novembre 2017 ...

Una gita a … Morimondo e la sua Abbazia

Una gita a … Morimondo e la sua Abb…

L’atmosfera del “Nome del...

Mondiali... Eliminati!

Mondiali... Eliminati!

(foto Ansa) La Svezia in...

Terremoti: di magnitudo 7.2 con almeno 61 morti e 300 feriti al confine tra Iran e Iraq. Di magnitudo 6.7 in Costa Rica

Terremoti: di magnitudo 7.2 con alm…

Roma, 13 novembre 2017 - ...

Prev Next

Attualita.it - Articoli filtrati per data: Sabato, 07 Ottobre 2017

Rugby Eccellenza - Terza Giornata. Vanno in fuga Calvisano, Viadana e Padova

  • Pubblicato in Rugby

rugby San Dona Rovigo 07 10 17Roma, 7 ottobre 2017 -  Dopo tre giornate si delinea già il quadro quello delle pretendenti alla corsa Play Off.

Il Calvisano si impone di netto a Roma superando le Fiamme Oro Roma con il punteggio di 43-15. La vittoria vale il primato a punteggio pieno.

Risponde il Viadana che tra le mura amiche centra la vittoria sul Mogliano per 25/10. Ora i lombardi sono secondi a quota 14.

Bene il Petrarca Padova che fa un rotondo 55-16 al Rugby Reggio. E si portano a quattro lunghezze di vantaggio dal Rovigo che subisce dal San Dona per 24-17.

I Medicei battono la Rugby Lazio per 31-21.

Il campionato si ferma per due settimane lasciando spazio al Trofeo Eccellenza.

Eccellenza, 3/a Giornata 

San Dona' v Rovigo 24-17 (4-1);  (foto)

FIamme Oro Roma v Calvisano 15-43 (0-5);

 Padova v Reggio Emilia 55-16 (5-0);

 Viadana v Mogliano 25-10 (5-0); 

Medicei Firenze v Lazio 31-21 (5-0). 

Eccellenza, classifica dopo 3/a Giornata 

Calvisano 15; Viadana 14; Padova 13; SAn Dona e Rovigo 9; FIamme Oro Roma e Medicei Firenze 5; Mogliano 2; Lazio 1; Reggio Emilia 0. 

I Tabellini 

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – sabato 7 ottobre 2017

Eccellenza, III giornata

Fiamme Oro Rugby v Patarò Calvisano 15-43 (12-10)

Marcatori: p.t. 7’ m. Tuivaiti (0-5), 20’ m. Tuivaiti (0-10), 26’ m. Edwardson tr Roden (7-10), 38’ m. Gabbianelli (12-10); s.t. 47’ m. Paz tr Susio (12-17), 57’ cp Roden (15-17), 62’ m. Zanetti (15-22), 70’ m. Paz tr Susio (15-29), 77’ m. Dal Zilio tr Susio (15-36), 80’ m. Chiesa tr Susio (15-43)

Fiamme Oro Rugby: Edwardson , Sepe, Gabbianelli (71’ Gasparini), Massaro, Bacchetti, Buscema (15’ Roden); Martinelli (62’ Calabrese), Cornelli, Cristiano (cap.), Favaro (18’-21’ Bianchi, 71’ Bianchi), Caffini, Fragnito (61’ Amenta), Iacob (62’ Di Stefano), Moriconi (73’ Daniele), Cocivera (45’ Zago)

All. Guidi

Patarò Calvisano: Chiesa, Bruno, Paz, Lucchin, De Santis (73’ Dal Zilio), Mortali (45’ Susio), Semenzato (76’ Casilio), Tuivaiti, Pettinelli, Archetti (15’ Zanetti), D’Onofrio, Zdrilich (79’ Martani), Leso (63’ Biancotti), Morelli (cap.; 72’ Giovanchelli), Rimpelli (67’ Fischetti)

All. Brunello

Arbitro: Blessano (Treviso)

Giudici di linea: Schipani (Roma) e Pier’Antoni (Roma)

Quarto uomo: Rosamilla (Roma)

Calciatori: Mortali (Patarò Calvisano) 0/2, Roden (Fiamme Oro Rugby) 2/4, Susio (Patarò Calvisano) 4/5

Note: Giornata soleggiata e ventilata. Spettatori: circa 1000

Man of the Match: Fabio Semenzato (Calvisano Rugby)

Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 0; Patarò Calvisano 5

San Donà di Piave, Stadio “Mario e Romolo Pacifici” – sabato 7 ottobre

Eccellenza, III giornata

Lafert San Donà v FEMI-CZ Rovigo  24-17 (17-5)

Marcatori: p.t. 4’ m. Falsaperla tr. Ambrosini (7-0), 15’ m. Bauer tr. Ambrosini (14-0), 32’ cp. Ambrosini (17-0), 37’ m. Odiete (17-5);s.t. 42’ m. Majstorovic (17-10), 56’ m. Catelan tr. Ambrosini (24-10), 79’ m. tecnica (24-17)          

all. McDonnell

Lafert San Donà: Falsaperla; Schiabel, Iovu, Bertetti, Bardella (67’ Rorato); Ambrosini, Crosato; Derbyshire (67’ Contarin), Vian GM, Catelan (63’ Giusti); Van Vuren, Wessels; Michelini (76’ Chalonec), Bauer (63’ Dal Sie), Ceccato (67’ Zanusso).

Femi CZ Rovigo: Robertson-Weepu; Biffi (77’ Cioffi), Majstorovic, Davies (79’ Modena), Odiete; Mantelli, Loro; De Marchi (64’ Pavesi), Venco (41’ Ferro), Ruffolo (cap.); Parker, Boggiani; D’Amico (70’ Zanini), Cadorini (41’ Momberg), Brugnara.

All. Ansell

arb.: Chirnoaga

AA1 Falzone, AA2 Favaro

Quarto Uomo: Brescacin

Cartellini: 55’ giallo a Brugnara (Femi CZ Rovigo), 80’ giallo a Falsaperla (Lafert San Donà)

Calciatori: Ambrosini (Lafert San Donà) 4/4; Odiete (Femi CZ Rovigo) 0/2

Note: giornata soleggiata, campo in buone condizioni. Stadio Pacifici 800 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Lafert San Donà 4; Femi CZ Rovigo 1

Man of the Match: Luca Crosato (Lafert San Donà)

Viadana, Stadio "Luigi Zaffanella"- Sabato 7 ottobre 2017

Eccellenza, III giornata

Rugby Viadana 1970 v Mogliano Rugby 25-10 (10-7)

Marcatori: 3’ m Sila (5-0), 10’ meta tecnica Mogliano (5-7), 30’ m Denti Ant. (10-7), 47’ cp Giabardo (10-10), 54’ cp Finco (13-10), 70’ m Amadasi (18-10), 74’ m Caila tr Finco (25-10).

Rugby Viadana 1970: O’Keeffe; Amadasi, Finco, Tizzi, Mokom (70’ Spinelli); Manganiello, Gregorio (57’ Bacchi); Denti And. (73’Silva), Moreschi (70’ Delnevo), Wagenpfeil (51’ Grigolon), Caila, Orlandi (72’ Gelati), Brandolini (41’ Garfagnoli, 50’ Brandolini), Silva (59’ Ceciliani), Denti Ant (57’ Bergonzini, 72’ Denti Ant.).

All. Frati/Sciamanna

Mogliano Rugby: D’Anna; Gallimberti (35’-38’ Ceccato), Visentin, Pavan (54’ Ceccato), Guarducci (41’ Facchini); Giabardo (53’ Da Re), Endrizzi (70’ Gubana); Padrò (70’ Flammini), Corazzi, Baldino, Maso (57’ Manni), Bocchi, Buonfiglio (58’ Bigoni), Giazzon (62’ Nicotera), Vento.

All. Dalla Nora

Arb. Federico Boraso (Rovigo)

AA1 Andrea Palladino (Torino), AA2 Giacomo Giovanelli (La Spezia)

Quarto Uomo: Roberto Lazzarini (Rovigo)

Cartellini: giallo a Finco (Rugby Viadana 1970),  27’ giallo a Vento¸(Mogliano Rugby); 54’ rosso a Vento (Mogliano Rugby), giallo a Ceciliani (Rugby Viadana 1970)

Calciatori: Finco (Rugby Viadana 1970) 1/4; Manganiello (Rugby Viadana 1970) 0/1, Giabardo (Mogliano Rugby) 1/2

Note: giornata soleggiata, campo in ottime condizioni. Stadio Luigi Zaffanella, circa 700 spettatori reali.

Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970 5; Mogliano Rugby 1

Man of the Match: Brandolini (Rugby Viadana 1970)

Padova, Impianti Sportivi "Memo Geremia”- Sabato 07 Ottobre 2017

Eccellenza, III Giornata

Petrarca Padova v Conad Reggio  55-16(24-9)

Marcatori: p.t. 5’ c.p Gennari (0-3); 11’ cp. Gennari (0-6); 14’ m. Riera tr. Rizzi(7-6); 28’ c.p. Rizzi (10-6); 33’ c.p. Gennari (10-9); 36’ m. Riera tr. Rizzi (17-9), 38’ m. Nostran tr Rizzi (24-9); s.t. 45’ m. Du Preez tr Gennari (24-16), 50’ m.Rizzi tr. Rizzi (31-16), 57’ m. Vannozzi tr Rizzi (38-16), 60’m Riera( 43-16), 65’ m Menniti tr Rizzi (50-16), 77’ m Coppo (55-16).

Petrarca Padova: Menniti-Ippolito (66’ Coppo); Fadalti, Bacchin (46’ Bettin), Riera , Rossi; Rizzi, Francescato(58’ Cortellazzo); Saccardo(cap) (66’ Salvetti), Lamaro, Nostran; Cannone (65’ Michieletto) Gerosa(6’-20’ Salvetti) ; Filippetto(55’ Vannozzi), Santamaria (61’ Delfino), Acosta.

All. Marcato

Conad Reggio: Gennari; Fontana, Costella (61’Mannato),, Scalvi (70’ Ferrarini A.), Caminati (47’ Masini); Farolini (cap), Panunzi (75’Daupi); Ferrarini F., Rimpelli, Visagie; Balsemin, Du Preez (61’ Messori); Bordonaro (41’ Celona), Manghi(61’ Gatti), Quaranta. All. Manghi

arb.: Meconi (Roma)

AA1 Nobile (Frosinone), AA2 Franzoi (Verona)

Quarto Uomo: Bellinato (Treviso)

Cartellini: 72’ giallo a Ferrarini F. (Conad Reggio)

Calciatori: Rizzi (Petrarca Padova) 7/10; Gennari (Conad Reggio) 4/4       

Note: giornata calda, campo in buone condizioni. 1100 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Petrarca Padova 5; Conad Reggio 0;

Man of the Match: Riera (Petrarca Padova)

Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” - sabato 7 ottobre

Eccellenza, III giornata

Toscana Aeroporti I Medicei v S.S. Lazio Rugby 1927 31-21   (31-7)

Marcatori: p.t.  4’ m Greeff  (5-0); 11’ m Cosi tr Basson 12-0; 15’ m Montivero tr. Basson 19-0; 19’ m Cerioni tr Basson 26-0;  28’ m Greeff 31-0; 38’ m Bonavolontà  tr. Ceballos (31-7); s.t. 58’ m Santoro tr Ceballos 31-14; 78’ m Guardiano tr Ceballos 31-21.

Toscana Aeroporti I Medicei: Cornelli; Citi, Rodwell, Cerioni, McCann (76’ Lubian); Basson, Taddei; Greeff, Boccardo, Cosi; Montauriol, Maran (cap); Montivero (56’ Battisti), Baruffaldi, Schiavon (56’ Zileri).

All. Presutti, Basson

S.S Lazio Rugby 1927: Antl; Lombardo, Di Giulio (29’ Santoro), Lo Sasso (29’ Guardiano), Bonavolontà; Ceballos, Giangrande (66’ Pagotto);  Cicchinelli, Filippucci (cap), Freytes; Pierini, Romagnoli (29’ Ercolani);  Amendola (48’ Forgini),  Cugini,  Di Roberto (48’ Marsella).

All. Montella

Arb.: Trentin (Lecco)

AA1:  Sgardiolo (Rovigo): AA2 Laurenti (Bologna).

Quarto uomo: Borraccetti (Forlì-Cesena).

Calciatori: Basson (Toscana Aeroporti I Medicei) 3/6; Ceballos (S.S. Lazio Rugby 1927) 3/3.

Note: giornata di sole, campo in ottime condizioni.  spettatori 987.

Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medice 5 ; S.S. Lazio Rugby 1927 0.

Man of the Match: Carel Greeff (I Medicei).

Leggi tutto...

Aeroporto di Fiumicino: sequestrati oltre 11 chili di eroina. Arrestato narcotrafficante pakistano

  • Pubblicato in Roma

gdf fiumicino droga valigiaRoma, 7 ottobre 2017 - All'aeroporto di Fiumicino, l'attenzione dei Finanzieri del Comando Provinciale di Roma e del personale dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, veniva  attratta da un passeggero, proveniente da Lahore (Pakistan), con scalo all’aeroporto di Dubai (Emirati Arabi).

L'uomo, di nazionalità pakistana, senza tradire alcuna emozione ma con sicurezza, rispondeva alle domande che gli venivano poste dai Finanzieri. Il personale di servizio, però, non convinto,  effettuava il controllo della valigia che l'uomo trasportava. L'accuratezza  ispezione   consentiva di scoprire l'esistenza di un doppiofondo, ingegnosamente ricavato nelle pareti del bagaglio. Nell'interno, venivano rinvenuti oltre  11 chili di eroina purissima, che veniva sequestrata. L’elevata purezza della droga sequestrata avrebbe consentito alle organizzazioni criminali di immettere sul mercato, grazie al viaggio di un solo corriere, oltre 250.000 dosi che avrebbero garantito guadagni nell’ordine dei 2 milioni di euro.

Il pakistano è stato arrestato per rispondere di "narcotraffico internazionale di stupefacenti".

L'ennesimo sequestro di ingente quantitativo di eroina, conferma la tendenza in aumento del traffico di eroina, fenomeno che accende i riflettori sul ritorno al consumo della pericolosissima “brown sugar”, detta anche la “droga dei poveri”, considerato il prezzo di vendita relativamente basso di circa 10 euro per dose che permette la sua ampia diffusione tra i giovani. 

Leggi tutto...

Mondiali 2018 - Italia alla frutta. Caro Ventura così non va

  • Pubblicato in Calcio

calcio ct Ventura italia mac 17Roma, 7 ottobre 2017 -  Non sI credeva ai propri occhi quando dal tunnel degli spogliatoi dello Stadio Olimpico di Torino sono emersi gli azzurri che dovevano battere la Macedonia per assicurarsi almeno lo spareggio  per poter partecipare ai Mondiali in Russia.

Si sperava che,  all’ultimo momento, mettendosi una mano sulla coscienza, il CT Ventura avrebbe corretto la formazione annunciata alla vigilia.

Invece, niente da fare: confermato il pacchetto difensivo  juventino degli scudetti - Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini: 139 anni in 4,  età media 34 anni!!

Non solo,  ripristinato lo schieramento 3-4-3 tanto caro a Leonardo Bonucci.

Ventura  in Nazionale come Montella al Milan: è  il transfuga  juventino  il dominus della situazione a cui i tecnici si inchinano.  I risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Leonardo Bonucci è un grande talento calcistico. È stato artefice importante della lunga serie di scudetti juventina e di tante prestazioni azzurre, ma è tecnicamente e fisicamente superato nel calcio attuale che tatticamente va per la maggiore. 

A  30 anni è il più giovane nel quartetto difensivo   Juve e Nazionale. Può ancora dare tanto al calcio che conta. Però deve essere impiegato nel ruolo a lui più consono ed utile a sé ed alla squadra.  Non può imporre il ruolo e la responsabilità di regista arretrato. Ormai da tempo si distingue più per la sua pericolosità  (e le reti) in area di rigore avversaria che per l’efficienza difensiva.

È bravo, ha esperienza, ha cuore e passione. Gli si trovi un ruolo e responsabilità adatte! Non si consenta di condizionare allenatori e squadra. È assurdo!

Quella di ieri sera è la peggiore squadra azzurra che memoria ricordi, tranne solo quella dell’ultima batosta contro la Spagna. Ma la formazione iberica è espressione adeguata del calcio migliore al mondo. Mentre la Macedonia è al numero 103 del ranking mondiale...

Il calcio espresso da Ventura  non ha nulla a che vedere con un calcio evoluto. L’impianto con 3 difensori incapaci di trattare adeguatamente il pallone,  nei  palleggio corto e costruttivo del calcio migliore alla ricerca degli spazi opportuni, compromette ogni schema. Perfino le ripartenze sono impossibili. La squadra rimane lunga e le punte vengono ricercate con impossibili e spesso sbagliati lanci lunghi.

Contro un'Italietta di così scarso valore tecnico-tattico, perfino i macedoni hanno fatto un figurone. E se avessero vinto – magari   andando in rete dopo l’ennesimo svarione di Bonucci – nessuno avrebbe potuto  recriminare.

No, Caro Ventura (e Montella), così proprio non va.  I fischi di Torino sono strameritati  ed invitano ad una rapida  e costruttiva riflessione in Ventura ed in Federazione. Perché altrimenti la Russia la salutiamo e non solo. Arrampicarsi sui vetri degli infortunati, non porta da nessuna parte. Qui si è proprio abdicato ad avere idee di gioco.

Non è assolutamente vero che in Italia manchino giocatori all’altezza. Ce ne sono tanti, anche in azzurro. Solo che bisogna far loro svolgere un gioco all’altezza della situazione internazionale.

Molti club si sono adeguati, mettiamo Napoli e Lazio. E pur senza tante stelle stanno  producendo molto bene.  La Nazionale  sta ancora molto indietro. Perché? Perché si è ancora legati a calciatori espressione di un gioco obsoleto.

Su di loro (Bonucci è l’esempio eclatante) ormai sono mesi che le loro prestazioni non vanno oltre il 5 sulle pagelle di tutti.  Ma  ciò non ha conseguenze perché i tecnici in questione, si mostrano  anche loro obsoleti e legati ad un calcio che ha dato  successi nel passato.

Rinnovarsi è molto difficile.

Ventura ha provato a ringiovanire. Per esempio  ha cercato di imporre ai suoi il pressing a tutto campo. Gli azzurri contro la Macedonia ci hanno  volenterosamente provato. Riuscendovi  per una parte del primo  tempo. Con il risultato però di scoppiare presto di testa e di fisico concedendo via libera nella ripresa ai macedoni di Pandev.

Come si vede il problema è complesso e non di facile soluzione.  

La FIGC decida al più presto cosa fare, perché questa Italia che non va oltre un misero

1-1 con la Macedonia, rischia ancora di più contro la più forte Albania nella prossima partita in cui si gioca l’accesso ai Play Off  per la Russia.

Si rivolga a Sarri, od ai molti allenatori di fresca generazione  che stanno seguendo bene le orme del tecnico del Napoli. Loro sapranno  quali giocatori esistano in giro per adeguare l’espressione massima del calcio italiano al grande football  mondiale . Soprattutto sono aggiornati sulle tecniche necessarie di preparazione ed allenamento!

Leggi tutto...

Altro schiaffone all'italietta. Battisti nuovamente in libertà

  • Pubblicato in Estero
battisti chitarraRoma, 07 ottobre 2017 - Cesare Battisti continua a prendersi beffe della giustizia italiana. 
Arrestato due giorni fa a Corumbà nel Mato Grosso do Sul mentre tentava di riparare in Bolivia, con la decisione del  giudice José Marcos Lunardelli del Tribunale regionale federale della terza Regione, ha ottenuto nuovamente la libertà.
La "pillola" viene addolcita con la dizione, come sottolineano i media locali, che "la decisione è provvisoria".
I suoi difensori hanno divulgato una nota alla stampa informando che stanno prendendo "tutte le misure necessarie" affinché il loro assistito sia liberato "già stanotte"
Leggi tutto...

Almanacco del 07 ottobre 2017

  • Pubblicato in Ottobre
almanacco new 3
alman fiori bianchi foglie
OGGI
Sabato, 07 Ottobre 2017
 È il 280º giorno del calendario gregoriano.
Mancano 85 giorni alla fine dell'anno.
alman fiori bianchi foglie
NASCE
1942: Andrea Lo Vecchio, cantautore, compositore
e paroliere (E poi...)
1972: Giorgio Di Centa, sciatore fondista
 (17 oro italiano e 2 olimpico)
1984: Lorenzo De Angelis, attore, doppiatore e
direttore del doppiaggio (Provaci ancora, Prof)
1988: Fiore Manni, conduttrice televisiva e artista
(In Viaggio con Fiore: Destinazione Londra)
1991: Carolina Rey, conduttrice televisiva e attrice
(Vita in diretta)
MUORE
2002 - Pierangelo Bertoli, cantautore italiano
(Spunta la Luna dal monte) (n. 1942)
2011: Gianni Musy, attore, direttore del doppiaggio
(Romanzo di una strage, postumo 2012) (n. 1931)
2012: Ignazio Moncada  artista e ceramista.  Inventò
la «Pont Art», ovvero «arte del ponteggio», dipingendo
nel 1982 i teli dei ponteggi di ristrutturazione. Sua la
decorazione del soffitto della biblioteca
di Palazzo Branciforte (n.1932)
2014 - Nando Orfei, circense e attore (Amarcord)(n.1934)
2016: Giuseppe Angeli, imprenditore italiano all'estero
(Argentina), membro fondatore della Scuola Bilingue
'Edmondo de Amicis' (n. 1931)
STRANIERI
1977: nasce Brandon Quinn, attore statunitense
(Grey's Anatomy – serie TV?
1997: nasce Kira Kosarin, attrice, cantante e ballerina
statunitense (School of rock)
2011: muore David Hess, attore e cantautore statunitense
(Smash Cut) (n. 1936)
2013: muore Patrice Chéreau, regista, sceneggiatore e
attore francese (Persécution - Persecuzione)  (n. 1944)
alman fiori bianchi foglie
ACCADDE
1571: le forze navali d'Italia e di Spagna uniti sconfiggono 
la flotta turca nella Battaglia di Lepanto
1806 - L'inglese Ralph Wedgwood, brevetta la carta
carbone, con il nome di "scrittore stilografico"
o "Noctograph"
1913 – Henry Ford introduce la catena di montaggio
1943 - Violentissime esplosioni al Palazzo delle Poste di
Napoli provocate, con innesco differito, dai nazisti in vista
della ritirata. Innumerevoli i morti e feriti, ingenti i danni.
1952 - Viene brevettato il codice a barre
1949 – Formata la Repubblica Democratica Tedesca
 (Germania Est)
1952-  nasce  Vladimir Putin, presidente russo, tra i
politici più decisionisti  e discussi in attività.
Al potere dal 1999
1985: 4 palestinesi appartenenti all'organizzazione  Fronte
di Liberazione (PLF), si impadronirono dei comandi della
nave italiana Achille Lauro diretta in Egitto.Dopo che le loro
richieste vennero rifiutate, uccisero  un passeggero
 americano immobilizzato su una sedia a rotelle, Leon
Klinghoffer, perché di origini ebraiche, gettandone poi il  
corpo in mare. I dirottatori vennero successivamente
arrestati (ma non il capo Abu Abbas) creando una grave
crisi diplomatica tra Italia e USA per l'intervento non
autorizzato di militari americani della base NATO di
Sigonella che tentavano di prendere i prigionieri. Seppure
senza ordini superiori,l'azione venne impedita dalla pronta
reazione dei Carabinieri che, armi in pugno,
 imposero  agli americani  la sovranità nazionale Italiana
(a quei tempi!!!)
1992:  muore Augusto Daolio, cantante, cofondatore del
gruppo "I Nomadi" (Io vagabondo) (n. 1947)
1993 – Ad Altamura, in Puglia, vengono alla luce i resti
dell'Uomo di Altamura (Homo arcaicus), unico esemplare
del suo genere, al centro di vivaci discussioni
sulla sua autenticità
2001: Italia: il primo referendum costituzionale della storia
repubblicana approva le "Modifiche al Titolo V della Parte
II della Costituzione della Repubblica Italiana (Regioni, 
Province, Comuni), avviando la trasformazione dello Stato 
da regionale ad iper-regionale o federalista 
(meglio Regionalismo "forte").
2004 - Libia: In seguito al ruolo dell'Italia nell'abolizione
dell'embargo, Mu'ammar Gheddafi annulla la ricorrenza
contro l'occupazione coloniale italiana, trasformandola in
commemorazione dell'amicizia tra i paesi. L'anno
successivo,indice nuovamente la "Giornata della vendetta"
 contro l'Italia, a suo dire in seguito
promesse non mantenute
2008 – per la prima volta viene identificato un meteorite
"8TA9D69", delle dimensioni di circa 4 metri che colpisce
l'atmosfera sopra il Sudan
alman fiori bianchi foglie
TEMPO AL TEMPO
1970 – Alluvione a Genova. Muoiono 44 persone
2016 - Il passaggio dell'uragano Matthew, classificato
 intensità quattro   della scala Saffir-Simpson,  (venti tra 
210 e 240 km/h e onde con altezze prossime a 6 metri
oltre il livello medio), provoca  854 i morti a Haiti e
4 nella vicina Repubblica Dominicana
alman fiori bianchi foglie
LA CHIESA RICORDA
Santi e Beati
Beata Maria Vergine del Rosario,
S. Adalgiso, S. Augusto ab., S. Giuliana, San Marcello,
Santa Giustina di Padova, San Marco I, 
alman fiori bianchi foglie
SIGNIFICATO DEI NOMI
GIUSTINO, GIUSTINA - Diminutivo di GIUSTO,  
justus=giusto, retto, brobo, onesto.
alman fiori bianchi foglie
PROVERBIO
Il variar la vivanda,
accresce l'appetito
alman fiori bianchi foglie
AFORISMA
Non è veramente coraggioso quell'uomo che 
teme o di sembrare o di apparire,
quando è necessario, un vigliacco.
(Edgar Allan Poe)
alman fiori bianchi foglie
LINGUAGGIO DEI FIORI
Il significato di Iris Giallo è...
Passione e ardore
alman fiori bianchi foglie
LA FRASE DEL GIORNO
La sola differenza tra un santo e un peccatore è che
 ogni santo ha un passato e
 ogni peccatore un futuro.
(Oscar Wilde)
alman fiori bianchi foglie
FRASE  ZEN
26. "A determinare lo stato di felicità o infelicità
di una persona non è l’evento in sé,
bensì ciò che l’evento significa per quella persona."
Siamo noi a dare un significato alle cose e quindi
renderci e sentirci felici o infelici
(Salvatore Veltri)
alman fiori bianchi foglie
MASSIMA DEL GIORNO DIVERTENTE
Confidenze fra amici:
"Ma tu, quando fai l'amore, parli con tua moglie?"
"Sì, se mi telefona..."
alman fiori bianchi foglie
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...