Menu
News - Messico, oltre 150 le vittime del terremoto. Crollo di un collegio. Morti 20 bambini.  38 dispersi

News - Messico, oltre 150 le vittim…

(foto Ansa/Epa) Roma, 20...

Serie a - La VAR aiuta ancora l’Inter

Serie a - La VAR aiuta ancora l’Int…

Nell’anticipo del turno i...

Rischioso fare i conti senza l’oste

Rischioso fare i conti senza l’oste

Roma, 19 settembre 2017 -...

Cosa succede nella Capitale? Tedesca legata e violentata  nel parco di Villa Borghese. Terzo caso in tre giorni

Cosa succede nella Capitale? Tedesc…

Roma, 18 settembre 2017...

Serie A,  4a giornata 2017 - Prime fughe in serie A

Serie A, 4a giornata 2017 - Prime …

Roma, 17 settembre 2017...

Tenta di incendiare il portone del Comune. Indagini sulle motivazioni. Fermato

Tenta di incendiare il portone del …

Cesinali (AV) 17 settembr...

Racconti di sport. Voltati Eugenio

Racconti di sport. Voltati Eugenio

Roma, 17 settembre 2017  ...

Serie A - Anticipo 4a giornata

Serie A - Anticipo 4a giornata

(foto Lapresse) Roma, 16...

La stagione della IUC

La stagione della IUC

Una tavolozza di tinte ac...

Gli ungheresi di Roma e Lazio

Gli ungheresi di Roma e Lazio

Una bella mostra dell’Acc...

Prev Next

GpF1 d'Italia 2017: Record Mercedes. Sul podio Hamilton. Bottas e Vettel

gpf1 italia17 gentiloni marchionneMarchionne: " mi stan girando un po' le b...e!"    

(foto Ansa)

Roma, 3 settembre  2017 - Lewis Hamilton, nella sua 69a pole position, batte il record detenuto da Michael Schumacher. Seconda e terza posizione per  Stroll ed Esteban Ocon (Force India), poi l'altra Mercedes di Bottas e in quinta e sesta posizione le Ferrari di Raikkonen e Vettel. Verstappen (Red Bull) in 13^ posizione e Ricciardo (Red Bull) dalla 16^ per 20 e 25 penalità, avendo sostituito componenti power-unit.
Al via, Hamilton chiude la scia e mantiene la prima posizione mentre Raikkonen sorpassa Bottas e sale al quarto posto, posizione che Bottas recupera già al secondo giro  ed al terzo sorpassa Stroll prendendosi il terzo posto.

Al 8° giro, Vettel, dopo aver sorpassato Raikkonen e Stroll, conclude l'attacco a Ocon e si piazza al terzo posto, dopo le due Mercedes.

Al 14° giro, mentre Vettel perde terreno dalle due Mercedes, Raikkonen si avvicina a  Ocon e Stroll in lotta per la quarta posizione.

Al 17° giro, Ricciardo sorpassa Perez e sale al sesto posto. Intanto, Raikkonen, anticipando la sosta, rientra in undicesima posizione.

19° giro: suspense per Lewis Hamilton. In uscita dalla Roggia, finisce sulla ghiaia ma  nessun grave danno per la sua Mercedes

26° giro Raikkonen sale al sesto posto mentre Ricciardo è quarto.

Al 31° giro, la Renault di Palmer ha problemi tecnici, costringendolo al ritiro. Il primo della giornata.

Al 32° sosta per Vettel che rientra alle spalle di Ricciardo.

33° rientra anche Hamilton, con Bottas che conduce la gara.

Al 34° Pit Stop per Bottas e Hamilton riprende la prima posizione.

Al 35° problemi al motore della McLaren e Vandoorne abbandona la corsa.

Al 38° pit stop fulmineo dell'australiano per cambio gomme super soft. Ricciardo rientra al quinto posto.  

Al 41° giro, con le nuove gomme, sorpasso pazzesco di Ricciardo che infila Raikkonen, piazzandosi al quarto posto

Al 48° Vettel è sotto assedio di Ricciardo mentre Hamilton, a cinque giri dalla fine, in sicurezza, comincia a gestire le gomme per assicurarsi la quarta vittoria consecutiva a Monza, primato mai riuscito a nessuno nella storia.

Al 52°, a due giri dalla conclusione, finisce la gara di Fernando Alonso mentre Ricciardo ha ridotto a quattro secondi la distanza da Vettel

53° ultimo giro: bandiera a scacchi per Lewis Hamilton che, oltre a prendersi la vetta del mondiale, ha assicurato il record di 4 vittorie consecutive sul circuito e la sua 69^ pole. Seconda l'altra Mercedes  di Bottas e sul podio la Ferrari di Vettel, con Ricciardo che, a conclusione di una gara pazzesca, è quarto. Raikkonen è quinto.

Sebastian Vettel, in italiano ha ringraziato i tifosi ed il team "Grazie ragazzi! E' stata una giornata difficile ma c'erano tanti tifosi...Grazie ai tifosi, grazie mille!".

Lewis Hamilton, fischiato dai tifosi ferraristi, li ha stuzzicati con "Il nostro motore è miglior di quello della Ferrari e questa gara l'ha dimostrato", ha detto sorridendo.

Dal canto suo, il numero uno della casa di Maranello Sergio Marchionne, in compagnia del presidente del consiglio Gentiloni (avrà mica portato sfiga?) ha dichiarato "Oggi è stato quasi imbarazzante vedere la differenza tra Mercedes e Ferrari" e che "questa non è la Ferrari: bisogna raddoppiare l'impegno. Dobbiamo togliere il sorriso dalla faccia di questi, mi stan girando un po' le balle".

Ordine d'arrivo del Gran Premio d'Italia, 13^ prova del Mondiale 2017

1. Lewis Hamilton (Mercedes)
2. Valtteri Bottas (Mercedes)
3. Sebastian Vettel (Ferrari)
4. Daniel Ricciardo (Red Bul)
5. Kimi Raikkonen (Ferrari)
6. Esteban Ocon (Force India)
7. Lance Stroll (Williams)
8. Felipe Massa (Williams)
9. Sergio Perez (Force India)
10. Max Verstappen (Red Bull)
11. Kevin Magnussen (Haas)
12. Daniil Kvyat (Toro Rosso)
13. Nico Hulkenberg (Renault)
14. Carlos Sainz Jr. (Toro Rosso)
15. Romain Grosjean (Haas)
16. Pascal Wehrlein (Sauber)
– Fernando Alonso (McLaren) - ritirato
– Marcus Ericsson (Sauber) - ritirato
– Jolyon Palmer (Renault) - ritirato
– Stoffel Vandoorne (McLaren) - ritirato

Classifica Piloti dopo il Gran Premio d'Italia, 13^ prova del Mondiale 2017

1 Lewis Hamilton 238

2 Sebastian Vettel 235

3 Valtteri Bottas 197

4 Daniel Ricciardo 144

5 Kimi Raikkonen 138

6 Max Verstappen 68

7 Sergio Perez 58

8 Esteban Ocon 55

9 Carlos Sainz Jr. 36

10 Nico Hulkenberg 34

11 Felipe Massa 31

12 Lance Stroll 24

13 Romain Grosjean 24

14 Kevin Magnussen 11

15 Fernando Alonso 10

16 Pascal Wehrlein 5

17 Daniil Kvyat 4

18 Stoffel Vandoorne 1

Classifica costruttori dopo il GP d'Italia 2017:

1 Mercedes 435

2 Ferrari 373

3 Red Bull Racing 212

4 Force India 113

5 Williams 55

6 Toro Rosso 40

7 Haas F1 Team 35

8 Renault F1 Team 34

9 McLaren 11

10 Sauber 5

Ultima modifica ilDomenica, 03 Settembre 2017 20:24
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...