Menu
Serie A,  16a giornata 2017 - Frenano Napoli e Roma, ripresina Milan

Serie A, 16a giornata 2017 - Frena…

Roma, 10 dicembre 2017 - ...

Racconti di sport. Forza Roma, Forza Lando

Racconti di sport. Forza Roma, Forz…

“Forza Roma, Forza Lupi. ...

Serie A. 16a giornata. Tanto rumore per nulla

Serie A. 16a giornata. Tanto rumore…

L’attesissima e strombazz...

Addio al cantante-attore romano Lando Fiorini

Addio al cantante-attore romano Lan…

Roma, 09 dicembre 2017 - ...

Home ......Home

Home ......Home

dalla nostra corrispond...

Europa League. È grande Atalanta

Europa League. È grande Atalanta

I bergamaschi battono il ...

Grasso potrebbe disarcionare Renzi

Grasso potrebbe disarcionare Renzi

Roma, 7 dicembre 2017 - L...

Siccità e vento in nemici della California del Sud

Siccità e vento in nemici della Cal…

dalla nostra corrispond...

Champions League. Storia di un’eliminazione annunciata

Champions League. Storia di un’elim…

L’avventura del Napoli in...

Teatro Quirino – ‘Mariti e Mogli’ dal film di Woody Allen con Monica Guerritore e Francesca Reggiani

Teatro Quirino – ‘Mariti e Mogli’ d…

Giochi di coppia Per app...

Prev Next

Attualita.it - Articoli filtrati per data: Giovedì, 23 Novembre 2017

Europa League 5° turno - En plein delle italiane!

  • Pubblicato in Calcio

calcio esultanza AtalantaRoma, 23 novembre 2015 - Anche Atalanta e Milan raggiungono la lazio ai sedicesimi di Europa League, rendendo i prossimi  novanta minuti del girone eliminatorio praticamente inutili.

Se era oggettivo poter pensare ad una vittoria del Milan in casa, 5-1 sull'Austria Vienna con reti di Rodriguez, Andrè Silva (2), Cutrone (2) e Monschein, più  azzardato sembrava il pronostico a favore dell'Atalanta fuori casa contro l'Everton; invece gli orobici hanno violato un tempio come il Goodison Park, 1-5 goals di Cristante (2), Gosens, Cornelius (2) e Ramirez, legittimando una qualificazione per niente pronosticata in sede di sorteggio estivo.

Il Milan era partito ad handicap andando in svantaggio dopo venti minuti, ma a differenza delle precedenti prestazioni i rossoneri hanno trovato una discreta fluidità di manovra ed i relativi goals che hanno spianato il passaggio del turno.

Ben altra consistenza la gara dell'Atalanta in trasferta a Liverpool non tanto per come è ridotto quest'anno l'Everton quanto per l'atteggiamento e la mentalità che hanno sfoderato i ragazzi di Gasperini, i quali alla distanza hanno letteralmente massacrato gli inglesi addirittura con un rigore sbagliato da Gomes.

All'Olimpico invece poco più di un galoppo infrasettimanale della Lazio, già qualificata, contro il Vitesse, 1-1 con reti di Linssen e Luis Alberto, con un ampissimo turnover praticato da Inzaghi coi soli Bastos e Luis Alberto in campo tra i titolari. Vetrina e possibilità di mettersi in mostra per alcuni calciatori, coi debutti in campo internazionae di Crecco, Palombi e Miceli,  e possibilità per l'allenatore di sperimentare in tutta tranquillità soluzioni alternative per il proseguio della stagione.

Al di là dell'ultimo turno del 7 dicembre prossimo, come detto inutile, l'attenzione si sposterà sui sorteggi per sapere gli accoppiamenti per i sedicesimi di metà febbraio, con scontri diretti e con le fuoriuscite della Champions che arricchiranno il cammino dell'Europa League.

Leggi tutto...

Teatro Quirino – Sorelle Materassi con Lucia Poli e Milena Vukotic

teatro sorelle materassiQuel toscanaccio cinico e sorridente
L’amore non vissuto e venato di rimpianto,  quel desiderio nebuloso che sarebbe dovuto sbocciare al primo abbraccio innamorato, la prospettiva di una vecchiaia solitaria e l’arrogante trionfale giovinezza di Remo, quel nipote crudele che lacera, calpesta, ruba ma offre in cambio un’illusione di vitalità, riapre quel  libro della vita nel quale si erano rifugiati i sogni delle due vecchie signorine Materassi, Teresa e Carolina, abilissime sarte e ricamatrici che dall’alba a notte, ogni giorno curve sui telai fanno sbocciare fiori e grottesche sulla batista di lino e altre preziose stoffe per lussuosi corredi destinati alla ricca borghesia fiorentina e alle fanciulle nobili per pavesare il loro letto di spose.
“Sorelle Materassi” sono protagoniste dell’omonimo capolavoro di Aldo Palazzeschi del 1934, nato per la pagina letteraria e trasferito sullo schermo (una celebre pellicola con le sorelle Irma e Emma Gramatica e poi Clara Calamai e Paola Borboni rimane un caposaldo che illumina ogni cineteca), e sul palco, arricchito da interpretazioni indimenticabili, o anche in televisione.  Memorabile lo sceneggiato di Mario Ferrero del 1972 con Rina Morelli e Sarah Ferrati, Nora Ricci, Giuseppe Pambieri e Ave Ninchi).
Fino al 3 dicembre, questo dramma del tempo che passa e assottiglia la volontà e le difese, occuperà gli spazi del Teatro Quirino con due assi come Lucia Poli e Milena Vukotic, coadiuvate sulla scena da una mirabile compagnia  di attori.
Tutto in ‘Sorelle Materassi’ si limiterebbe ad una storia abbastanza patetica   sul senso della solitudine, anche affettiva, se ad impugnare la penna  non fosse stato quel toscanaccio di Aldo Palazzeschi, con la sua sagacia, la cattiveria, il cinismo sorridente, lo scherno bonario e la forza  della battuta ridicol-velenosa.
Le due sorelle Materassi, zitelle senza remissione,  si stagliano in un universo di personaggi immortali, così diverse e così complementari. L’una, Carolina, timida, piccolina, piena di  grazia, una di quelle beghine destinate alla ironia beffarda nelle liriche di Palazzeschi, alla quale presta il corpo Milena Vukotic. L’altra,Teresa, apparentemente più dura ed energica. Chi meglio di Lucia Poli in questa magnifica proposizione scritta da Ugo Chiti e trasposta sulla scena dalla straordinaria competenza tecnica di Geppy Gleijeses, per indossare Teresa, segaligna, dalla voce un po’ stentorea ad integrare l’altra, quella sussurrante di Carolina.
Vivono a Coverciano, l’hinterland fiorentino con una terza sorella ( la bravissima Marilù Prati) che amministra i loro beni e la serva Niobe (impersonata da Sandra Garuglieri).  Teresa e Carolina sono vinte, sconfitte dall’amore senza confini per Remo (Gabriele Anagni, perfettamente nel ruolo), figlio di una sorella morta, giunto a vivere con loro, che le manipola, le blandisce, e arriva a offrire loro l’illusione di un mondo di lustrini, l’altra faccia della luna. portandole in una realtà aliena alla quale forse si affacciano per la prima volta: cena al ristorante rinomato e la happy end in un teatro musicale o un cafè chantant, in mezzo alla bella gente.
Irresistibile  davvero la comparsa in scena vestite da sciantose con grandi mantelli  sgargianti delle due, armate di incredibili cappelli (“pennine di galletto e di galline/ di tacco o di cappone/ tutto tutto sta bene/ sopra i cappelli delle beghine”,  si divertiva ad annotare Palazzeschi). Un tocco di regia magistrale, come quel piccolo corteo delle due donne che manifestano il differente approccio alla vita nella camminata, Teresa impettita, dominante, in testa, l’altra in atteggiamento gregario, tutta  inchinata in avanti. O ancora il momento della comparsa in scena delle due, durante i festeggiamenti per il matrimonio del nipote, ridicole e fantasmatiche in anacronistici abiti da sposa, certo ricamati da loro stesse inutilmente. Remo  bello, cinico e prepotente ben presto approfitta dell’amore che vendemmia senza scrupoli, e,  mentre prosciuga il frutto duramente raccolto dalle zitellone in una vita di lavoro costringendole  ad indebitarsi fino alla perdita di ogni bene, colpisce la vecchiaia incauta e senza diritti delle ricamatrici. La vicenda si  avvia poi all’amaro ma rasserenante finale con le due  zitelle che incoscientemente  si rallegrano delle foto seminude del nipote ormai lontano, sottolineandone la prestanza. 
Il pubblico accoglie molto bene questo cofanetto ben assortito dove la regia di Geppy Gleijeses, evidenzia e coordina creativamente fino ad un amalgama perfetto il cast degli attori, vestiti  dai costumi   belli e fantasiosi   di Ilaria Salgarella, Clara Gonzales e Liz CCahua, coordinate da Andrea Viotti dell’Accademia Costume&Moda di Roma, le scene semplicissime ma efficaci di Roberto Crea, le sottolineature musicali di Mario Incudine e le luci di Gigi Ascione.
Leggi tutto...

"Guerra e pace - dall’Isonzo ai giorni nostri"

  • Pubblicato in Cultura
guerra assalto baionettaLegnano, 23 novembre 2017 - Organizzata dal presidente della Sezione  Regionale Lombardia –  Coordinamento Interregionale Nord Ovest - dell’Associazione Nazionale Decorati Medaglia d’Oro Mauriziana “Nastro Verde”, Col. CC (r) Gianfranco Corsini, in occasione del centenario della Grande Guerra e per ricordare il sacrificio ed il valore dei Soldati che la combatterono,  si svolgerà domani a Legnano (MI), Via Gilardelli, 10, al  Palazzo Leone da Perego - Sala Enzo Pagani -  una conferenza sul tema "Guerra e pace dall’Isonzo ai giorni nostri", a cura dei giornalisti ed inviati di guerra Fausto Biloslavo e Gian Micalessin.
La presentazione è di   Stefano Passaquindici  giornalista de “Il Giornale”.
Leggi tutto...

Almanacco del 23 novembre 2017

almanacco new 3
alman fiori smile
OGGI
Giovedì,  23 Novembre 2017
 È il 327º giorno del Calendario gregoriano 
Mancano 38 giorni alla fine dell'anno.
alman fiori smile
NASCE
1940: Gino Santercole, cantautore, compositore e
attore (Una carezza in un pugno)
1941: Franco Nero, attore cinematografico
(Il cittadino  si  ribella)
1955: Patricia Pilchard, conduttrice televisiva e
personaggio televisivo (Porto Matto)
1970:  Teresa Mannino, comica, cabarettista e
attrice (Buona giornata)
1975: Francesco Albanese, attore e regista
 (Made in Sud-TV)
MUORE
2006: Nory Morgan, cantante e attrice teatrale
(Votate per Venere )(n. 1921)
2009 - Ernesto Cacialli, cuoco, noto come il
"Pizzaiolo del Presidente", perché nel 1994 in occasione
 del G7 a Napoli, ricevette la visita del Presidente degli
 Stati Uniti d'America Bill Clinton  (n. 1949)
2010: Laura Pestellini, attrice(Benvenuti in amore)(n.1919)
2013: Corrado Castellari, cantautore e
compositore (Susan dei marinai)(n.1945)
2015: Topazia Alliata, pittrice, scrittrice,gallerista (n.1913)
STRANIERI
1987: nasce Ryan Lane, attore statunitense
(Switched at Birth - Al posto tuo - serie Tv)
1992: nasce Miley Cyrus, attrice, cantautrice statunitense.
Nel 2013 la rivista statunitense Maxim l'ha posizionata al
primo posto della propria Hot 100, delle 100 donne
più sexy al mondo (Crisis in Six Scenes – serie TV)
2006: muore  Philippe Noiret, attore francese, ricordato
come uno dei più amati attori del secolo scorso
(Amici Miei) (n.1930)
2012: muore Larry Hagman, attore statunitense (lo spietato
 petroliere J.R. Ewing nella soap opera Dallas (n. 1931)
alman fiori smile
ACCADDE
1654 – Conversione del matematico e filosofo 
Blaise Pascal al Cristianesimo
1899: installato il primo jukebox
(Palais Royal Hotel, San Francisco)
1903: il tenore Enrico Caruso debutta con il Rigoletto al
Metropolitan Opera House di New York
1936 – Esce il primo numero della rivista Life magazine
1948: FG Back brevetta delle lenti che permettono
di ottenere l'effetto zoom
1985 – Uomini armati dirottano il volo EgyptAir 648,mentre
 viaggia da Atene al Cairo.Quando l'aereo atterra a Malta,
i Commando egiziani irrompono nel jet.
Muoiono 60 persone
1991 – Solo il giorno prima della morte, Freddie Mercury,
 frontman dei Queen, annuncia al mondo di
essere malato di AIDS
2010 – La Corea del Nord bombarda con più di 200 colpi
d'artiglieria l'isola Yeonpyeong al confine del territorio della
Corea del Sud. 4 morti e una ventina di feriti tra civili e
militari. Pyongyang afferma di aver risposto al fuoco. Seul 
dopo una riunione d'emergenza in un bunker minaccia una
pesante reazione in caso di nuova aggressione.
2014 - La prima donna italiana astronauta, a bordo del
Vettore Soyuz, Samantha Cristoforetti, inizia il viaggio
verso lo spazio.
alman fiori smile
TEMPO AL TEMPO
1980: Terremoto dell'Irpinia: si verificò un sisma 6,5 della 
scala Richter con epicentro tra i comuni di Conza della
Campania (Av), Teora (AV) e Laviano (SA), che causò
circa 300.000 sfollati, 10.000 feriti e circa 3.000 morti
alman fiori smile
 LA CHIESA RICORDA
Santi  e Beati
S. Clemente I
S. Lucrezia di Merida, S. Felicita di Roma,
S. Colombano di Bobbio
alman fiori smile
SIGNIFICATO DEI NOMI
LUCREZIA, LUCREZIO - Pare derivi dal latino: 
lucrum=  guadagno, acquisto. Gens Lucretia: antica
famiglia romana. L' avidità del guadagno non vi tolga la
visuale dello scopo della vita
che non si pasce di soli beni materiali.
alman fiori smile
PROVERBIO  
Chi ha spirito di poesia
merita compagnia
alman fiori smile
AFORISMA  
La vita sarebbe infinitamente più felice 
se nascessimo saggi e avanti negli anni... 
e ci avvicinassimo, gradualmente, alla gioventù.
(M. Twain)
alman fiori smile
LINGUAGGIO DEI FIORI  
Il significato di Astro Amello è...
Gioia nella vecchiaia
alman fiori smile
PENSIERO DEL MATTINO
Impara ad accettarti per quello che sei,
non  per quello che vogliono  gli altri.
Questa è la tua vita!
(Salvatore Veltri)
alman fiori smile
MASSIMA DEL GIORNO DIVERTENTE
Amore è:
stare svegli tutta la notte con un bambino malato...
o con un adulto moooolto in salute!
alman fiori smile

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...