Menu
Mentre perdura la crisi idrica per la Capitale, indagano i Carabinieri Tutela Ambiente di Roma

Mentre perdura la crisi idrica per …

Avviso di garanzia per  P...

Undicesimo omicidio nel foggiano. Ucciso in rosticceria, davanti alla moglie. Aggredito e picchiato l'inviato di Rai2 Nello Trocchia

Undicesimo omicidio nel foggiano. U…

Ferito anche un giovane ...

Autunno Romano

Autunno Romano

Autunno Romano Quanno ...

Serie A TIM  - Calendario 2017-2018

Serie A TIM - Calendario 2017-2018

Roma, 26 luglio 2017 - È ...

Caracalla -  Nabucco di Verdi, 3^ opera per la stagione estiva del Teatro dell’Opera

Caracalla - Nabucco di Verdi, 3^ o…

Un Nabucco arrogante e bl...

Operazione '' 'ndrangheta stragista". Stragi del '90, arrestati boss

Operazione '' 'ndrangheta stragista…

Attentati ai carabinieri ...

Estradizione record dal Kenia. Arrestato a Nairobi il 19 luglio, Carlo Gentile è già in Italia

Estradizione record dal Kenia. Arre…

Il 12  luglio era stato c...

Invalido spacciatore, da gennaio arrestato per la quarta volta per spaccio. Otterrà la bambolina omaggio?

Invalido spacciatore, da gennaio ar…

Roma, 25 luglio 2017 - B....

Racconti di sport. Le parate mai fatte

Racconti di sport. Le parate mai fa…

Roma, 25 luglio 2017 -A...

L'Italia che brucia

L'Italia che brucia

(foto di Francesco Liturr...

Prev Next

Le inutilità italiane. Turista deturpa il Colosseo ma anzichè fargli pagare una pena pecuniaria, viene giudicato con un vano processo

cc pza dante scritta colosseoRoma, 11 aprile 2017 - Ancora un danneggiamento mediante la scritta su un pilastro dell'Anfiteatro Flavio.
Questa volta, a deturpare il Colosseo, una famiglia ecuadoregna che è stata sorpresa dal personale della Soprintendenza Speciale del Colosseo addetto alla vigilanza interna del prezioso monumento mentre l'uomo, con una moneta da un euro, lasciava traccia della sua visita  incidendo la scritta "“RACHID 2017” e “DIANA”, nomi della moglie e della figlia.
Immediato l'intervento dei Carabinieri  della Stazione Roma piazza Dante, in servizio di Stazione Mobile nella piazza antistante l’ingresso pedonale al Colosseo, i quali hanno accompagnato l'uomo, 55enne, nella vicina caserma dei Carabinieri di via Tasso e denunciato a piede libero con l’accusa di danneggiamento aggravato su edifici d’interesse storico e artistico.
Certamente non ha ucciso nessuno, ma la domanda sorge spontanea. A cosa serve denunciarlo, attivando una causa penale che non ha alcun senso tenuto conto che, al termine della vacanza, l'imputato rientra in Ecuador ed il processo finirà nel calderone, magari con una pena pecuniaria o condanna penale puramente simbolica  e   dove l'unico che potrà pagare, sarà il teste che, involontariamente, non si presenta all'inutile udienza?
Non sarebbe molto più semplice comminare una pena pecuniaria - e quella si che  avrebbe effetto! -  con la quale sanzionare immediatamente il deturpamento abbinata al ritiro del passaporto, impedendogli la partenza finchè non l'ha saldata, magari ricorrendo ad un prestito attraverso la sua ambasciata?
Ma queste sono solo utopie. Meglio intasare la Giustizia con inutili inezie...
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...