Menu
La Cina ha varato la sua prima portaerei fatta in casa

La Cina ha varato la sua prima port…

Roma, 26 aprile 2017 - ...

Vorrei……. - sonetto romano

Vorrei……. - sonetto romano

                   (foto...

Serie A, 33a giornata -  Quattro squilli Roma, Pescara aritmeticamente in B

Serie A, 33a giornata - Quattro sq…

Roma, 24 aprile 2017 - Mi...

Arrestato a Torino marocchino  indagato per reati con finalità di terrorismo internazionale

Arrestato a Torino marocchino inda…

Clandestino in Italia dal...

Finalmente  calcio ! Mai tanti gol. Cinesi sconfitti

Finalmente calcio ! Mai tanti gol.…

Roma, 24 aprile 2017 - L’...

Borseggiatrice da Guinness dei primati: 25 anni di età ed arrestata 44 volte.

Borseggiatrice da Guinness dei prim…

Sbaglia lei o sono le m...

Teatro Quirino – Il Borghese di Molière con Emilio Solfrezzi

Teatro Quirino – Il Borghese di Mol…

Ambita nobiltà Al Teatro...

Serie A, 33a giornata - Risultati e classifica - Ricordiamo Scarponi

Serie A, 33a giornata - Risultati e…

Solita Juventus, golead...

Caos nella sinistra per  la ricorrenza del 25 aprile

Caos nella sinistra per la ricorre…

Le ferite prodotte dalla ...

Francia: In Spagna, dopo le bombe, nel 2004 vinse Zapatero che ritirò, con loro vergogna, i soldati dall'Afghanistan

Francia: In Spagna, dopo le bombe, …

...  ma nessuno gridò all...

Prev Next

Le inutilità italiane. Turista deturpa il Colosseo ma anzichè fargli pagare una pena pecuniaria, viene giudicato con un vano processo

cc pza dante scritta colosseoRoma, 11 aprile 2017 - Ancora un danneggiamento mediante la scritta su un pilastro dell'Anfiteatro Flavio.
Questa volta, a deturpare il Colosseo, una famiglia ecuadoregna che è stata sorpresa dal personale della Soprintendenza Speciale del Colosseo addetto alla vigilanza interna del prezioso monumento mentre l'uomo, con una moneta da un euro, lasciava traccia della sua visita  incidendo la scritta "“RACHID 2017” e “DIANA”, nomi della moglie e della figlia.
Immediato l'intervento dei Carabinieri  della Stazione Roma piazza Dante, in servizio di Stazione Mobile nella piazza antistante l’ingresso pedonale al Colosseo, i quali hanno accompagnato l'uomo, 55enne, nella vicina caserma dei Carabinieri di via Tasso e denunciato a piede libero con l’accusa di danneggiamento aggravato su edifici d’interesse storico e artistico.
Certamente non ha ucciso nessuno, ma la domanda sorge spontanea. A cosa serve denunciarlo, attivando una causa penale che non ha alcun senso tenuto conto che, al termine della vacanza, l'imputato rientra in Ecuador ed il processo finirà nel calderone, magari con una pena pecuniaria o condanna penale puramente simbolica  e   dove l'unico che potrà pagare, sarà il teste che, involontariamente, non si presenta all'inutile udienza?
Non sarebbe molto più semplice comminare una pena pecuniaria - e quella si che  avrebbe effetto! -  con la quale sanzionare immediatamente il deturpamento abbinata al ritiro del passaporto, impedendogli la partenza finchè non l'ha saldata, magari ricorrendo ad un prestito attraverso la sua ambasciata?
Ma queste sono solo utopie. Meglio intasare la Giustizia con inutili inezie...
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...