Menu
Aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Arrestati tre funzionari. Autorizzavano ingiustamente rimborso Iva a cittadini extracomunitari. Indagini su altri 24

Aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Arre…

Bloccate circa 40.000 fat...

Teatro Eliseo – ‘Il Penitente’ di David Mamet con Luca Barbareschi

Teatro Eliseo – ‘Il Penitente’ di D…

Il perfetto capro espiato...

Rugby - Parisse: “Battere i Pumas vale l’impresa con gli Springboks”

Rugby - Parisse: “Battere i Pumas v…

Domani alle 15 gli Azzurr...

È morto il boss dei boss. Riina aveva 87 anni

È morto il boss dei boss. Riina ave…

Roma, 17 novembre 2017 - ...

Italia: finalmente l'Inno Nazionale - TESTO COMPLETO

Italia: finalmente l'Inno Nazionale…

A costo ZERO, impiegati 7...

Calcio. Addio Ventura, ma Tavecchio? Resta!

Calcio. Addio Ventura, ma Tavecchio…

Il CT esonerato da Tavecc...

Ricominciamo da Buffon

Ricominciamo da Buffon

Roma, 14 novembre 2017 ...

Una gita a … Morimondo e la sua Abbazia

Una gita a … Morimondo e la sua Abb…

L’atmosfera del “Nome del...

Mondiali... Eliminati!

Mondiali... Eliminati!

(foto Ansa) La Svezia in...

Terremoti: di magnitudo 7.2 con almeno 61 morti e 300 feriti al confine tra Iran e Iraq. Di magnitudo 6.7 in Costa Rica

Terremoti: di magnitudo 7.2 con alm…

Roma, 13 novembre 2017 - ...

Prev Next

Sparatoria nella Chiesa Battista a Sutherland Springs,Texas

sparatoria chiesa usa novem 17(foto Ansa/AP)
(dalla nostra corrispondente dagli Usa, Stella S.)
Durante la funzione religiosa di domenica 5 novembre, il 26enne Devin Patrick Kelley, equipaggiato con una tuta mimetica e armato, non ha esitato  ad aprire il fuoco contro i fedeli presenti nella chiesa.
La ragione devastante scaturita nella mente del ragazzo spingendolo ad azzerare la vita di 26 persone non avrà mai un'esatta spiegazione.
Kelley, dopo la macabra azione, si è allontanato con la macchina andandosi a  schiantare. L'assassino  è stato trovato morto con un colpo d’arma da fuoco, forse colpito da un fedele armato presente in chiesa che gli ha risposto al fuoco, piuttosto che essersi procurato la morte sparandosi. Nella macchina sono state rinvenute altre armi.
Kelley aveva dei precedenti penali, ma comunque è  impensabile come in una tranquilla cittadina, abitata perlopiù  da contadini, possa essere avvenuto un fatto simile.
Diventerà d’obbligo proteggersi con un giubbotto antiproiettile,  considerando con quale  facilità e tante armi siano a portata di mano e come tali eventi insensati,  stiano aumentando sconsideratamente.
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...