Menu
Teatro Quirino – “Dieci Piccoli indiani” di Agatha Christie con la regia di spagnolo Ricard Reguant

Teatro Quirino – “Dieci Piccoli ind…

L’isola della morte  Rom...

Racconti di sport - Il palo del Menti

Racconti di sport - Il palo del Men…

Memorie sportive attorno ...

E Nainggolan, ne vogliamo parlare….

E Nainggolan, ne vogliamo parlare….

Roma, 13 gennaio 2018 -...

Camorrista latitante, oppone resistenza all'arresto e punta pistola al Carabiniere. Altro militare gli salva la vita colpendolo e immobilizzandolo. VIDEO

Camorrista latitante, oppone resist…

Arrestati due fiancheggia...

Una sentenza predestinata ad arrivare “fuori tempo massimo”

Una sentenza predestinata ad arriva…

Roma, 12 gennaio 2018 - D...

L'ex sindaco Marino condannato in appello per gli scontrini

L'ex sindaco Marino condannato in a…

Roma, 12 gennaio 2018 - E...

Dal Nord, l'approvvigionamento di droga per Roma. Sequestrati 3,7 kg cocaina. Arrestata una coppia- VIDEO

Dal Nord, l'approvvigionamento di d…

Fiano Romano (Rm), 11 gen...

Accademia di Santa Cecilia – “Fantasia” di Walt Disney con la grande orchestra ceciliana condotta  da Carlo Rizzari

Accademia di Santa Cecilia – “Fanta…

Topolino ineffabile streg...

Racconti di Sport: “Quaterna, cinquina e.....”

Racconti di Sport: “Quaterna, cinqu…

Roma, 9 gennaio 2018 - Il...

Teatro Quirino – ‘Filumena Marturano’ con Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses.

Teatro Quirino – ‘Filumena Marturan…

La pantera e il monello i...

Prev Next

Ancora Londra: van contro fedeli musulmani fuori dalla moschea. Un morto e 8 ricoverati. Arrestato un bianco

londra investimento moschea

(foto ANSA/EPA)

Londra, 19 giugno 2017 - ore 06,49 (ansa) - Ancora Londra nel mirino del terrorismo. Nella notte, all'uscita dalla moschea di Finnsbury Park subito dopo la preghiera serale del sacro mese di Ramadan, un furgone bianco, un van, è  piombato ad alta velocità sui fedeli musulmani, provocando la morte di un uomo e almeno 8 feriti.

L'uomo alla guida, è stato bloccato dalla reazione inferocita degli scampati all'investimento e, dopo una violenta  colluttazione, bloccato e consegnato alla polizia, prontamente  intervenuta.

Voci incontrollate, hanno parlato anche di due presunti complici che sarebbero fuggiti e di un coltello ma di ciò, Scotland Yard non ha trovato alcuna conferma.

La persona fermata, sarebbe un bianco, senza barba,  di 48 anni.

Verso l'alba la premier Theresa May, non escludendo la pista del terrorismo, ha  annunciato per questa mattina una riunione del comitato di emergenza da lei stessa presieduta.

Per il Muslim Council of Britain, riferimento istituzionale della numerosa comunità islamica del Regno Unito, non ci sono dubbi: quelle persone sono state colpite "deliberatamente", denunciando immediatamente in una nota, per poi rincarare la dose ed evocare "una violenta manifestazione d'islamofobia", con la richiesta alle autorità di garantire maggiore "protezione alle moschee".
L'imam di Finnsbury, Mohammed Kozbar, ha parlato apertamente di "atto terroristico, come a Manchester, a Westminster o a London Bridge".

"La gente cerca risposte", ha detto alla Bbc Mohamed Shafiq, della Ramadan Foundation, accreditando anche lui lo scenario dell'attacco deliberato "contro fedeli musulmani innocenti", ma facendo appello allo stesso tempo alla calma e a non cedere a chi vuole "dividere la comunità" islamica dal resto del Paese. Shafiq si dichiara "scioccato". E "totalmente scioccato" si dice anche il leader dell'opposizione laburista, Jeremy Corbyn, popolare deputato da 35 anni del collegio di Islington North, di cui Finnsbury Park fa parte. Corbyn assicura d'essere in contatto con i responsabili della moschea oltre che con la polizia. E così il sindaco di Londra, Sadiq Khan, musulmano egli stesso.

Ora bisognerà accertare chi realmente è l'attentatore e la proprietà del furgone. Se noleggiato, appare più che scontato che possa essere stato noleggiato da un bianco, senza barba, passando così inosservato all'attività antiterroristica e se si tratta di azione di ritorsione contro gli attentati dei giorni scorsi o se invece sono terroristi "combattenti stranieri" rientrati in patria.

Ma questo, senza alcun bisogno di suggerimenti, lo faranno ed accerteranno gli investigatori inglesi.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...