Menu
Rugby Eccellenza Tredicesima giornata. Perde il Calvisano

Rugby Eccellenza Tredicesima giorna…

Ne approfittano Rovigo e ...

Ad una sinistra spacchettata, si oppone un centro-destra “litigarello”

Ad una sinistra spacchettata, si op…

Roma, 17 febbraio 2018 - ...

Olimpiadi di legno per l’Italia di Matteo Rizzo

Olimpiadi di legno per l’Italia di …

Roma, 17 febbraio 2018 - ...

Alba d’Oro  sull’Italia

Alba d’Oro sull’Italia

(foto Ansa) Vai, vai s...

Europa League andata sedicesimi Italiane, solo Milan!

Europa League andata sedicesimi Ita…

Roma, 15 febbraio 2018 ...

Due Bronzi nella notte olimpica

Due Bronzi nella notte olimpica

Roma,  15 febbraio 2018 -...

Champions League – andata ottavi. La Juve stecca in casa contro il Tottenham

Champions League – andata ottavi. L…

A Torino fa tutto Higua...

Olimpiadi 2018. Oro e Argento all’Italia

Olimpiadi 2018. Oro e Argento all’I…

Roma,   13 febbraio 2018 ...

Teatro del “Rio de la Plata” nel Mediterraneo in scena ad Artemia

Teatro del “Rio de la Plata” nel Me…

Un interessante appuntame...

Olimpiadi 2018,  a Fischnaller una medaglia speciale dall’Italia unita

Olimpiadi 2018, a Fischnaller una …

  (da sx: Mar. Carrara...

Prev Next

FATELI ENTRARE

speed dating peach tree shrewsbury

pietrella FATELI ENTRARE barbari sacco di roma 08 09 2017
 
 
Fateli entrare, disse l'Imperatore d' Oriente, Valente,
e noi aprimmo le porte del Limes e li facemmo entrare.
 
Sono una risorsa per l'Impero, disse il Senato
e noi abbassammo la guardia.
 
Fateli entrare, dissero i Vescovi,
siamo tutti fratelli in Cristo,
e noi orfani ormai dei nostri Dei,
li accogliemmo in pace.
 
È tutta manodopera a basso costo
e per la nostra economia
sono una risorsa irrinunciabile,
dissero i latifondisti e noi deponemmo le armi.
 
Così, aprimmo le frontiere e li facemmo entrare,
aiutandoli perfino con delle zattere
ad attraversare il Danubio in piena,
erano in tanti, un popolo intero,
uomini, donne e bambini,
fuggiti dalla guerra e dalla carestia,
dalla minaccia portata dagli Unni.
 
Decine di migliaia, centinaia di migliaia,
profughi senza piu' una patria e senza futuro,
era il 376 dc.
 
Dopo qualche anno,
gli stessi uomini a cui noi avevamo dato asilo,
saccheggiarono Roma.
 
La Storia insegna,
il futuro è ormai segnato,
e quello che avverrà
è già scritto nel passato...

©Ernesto Pietrella©

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...