Menu
Europa League 5° turno - En plein delle italiane!

Europa League 5° turno - En plein d…

Roma, 23 novembre 2015 - ...

Teatro Quirino – Sorelle Materassi con Lucia Poli e Milena Vukotic

Teatro Quirino – Sorelle Materassi …

Quel toscanaccio cinico e...

"Guerra e pace - dall’Isonzo ai giorni nostri"

"Guerra e pace - dall’Isonzo a…

Legnano, 23 novembre 2017...

Champions League  -  Juve e Roma rimandate!

Champions League - Juve e Roma ri…

Roma, 22 novembre 2017 - ...

III Edizione del Premio Sicurezza

III Edizione del Premio Sicurezza

Roma, 22 novembre 2017 - ...

Dopo 76 anni, incontro telematico fra Giuseppe Palagi e Luigi Solinas, gli ultimi due Leoni Carabinieri Reali Paracadutisti, reduci della battaglia di Eluet El Asel del 1941. VIDEO AMPIA GALLERIA FOTOGRAFICA

Dopo 76 anni, incontro telematico f…

Cronaca di un evento orma...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Con Amatrice nel cuore, il 5 dicembre  il  Maestro Zampieri accompagnerà la famosa virtuosa di Flauto di Pan, Andreea Chira

Con Amatrice nel cuore, il 5 dicemb…

Allo scopo di contribuire...

Prev Next

Buona Pasqua

dagostino buona pasqua logo 16 04 2017

Buona Pasqua


Disse l’abbacchio ar porco: “Amico mio,
nun è pe’ famme le questioni tue,
ma dato che de carne so’ pur’ io
la cosa c’interessa tutt’e due;

È vero semo gente de campagna,
un po’ burina e poco raffinata,
ma in de ‘sto paese de cuccagna,
solo pe’ noi la vita è disgraziata?

Solo pe’ noi, quanno che viè la festa,
Sarebbe come di’ li giorni belli,
la meijo ggentge dico quella onesta,
contenta un corno, affila li cortelli!

Che ‘ste porcate, scusa la parola, 
le fanno solamente li cristiani,
quelli ‘gnoranti e quelli co’ la scola,
li bipedi, inzomma, quelli umani.

“Amico?” disse er porco a mezza voce,
“Tutta ‘sta storia a me nun me ritorna,
è ‘na traggedia che pure a me me coce,
ije possano spuntà, scusa, le corna;

la situazione tua è più complicata;
a Pasqua e a Natale te se fanno;
io la questione l’ho un po’ migliorata
ije vado a genio ‘na sola vorta all’anno.

Stamme a senti’, capretto, amico caro
De mettemme co’ te non c’ho er coraggio
A ribellamme nun ce vado a paro,
Nun voijo fa’ a sarsiccia puro a maggio

"Francesco.D'Agostino@Diritti Riservati"

Ultima modifica ilDomenica, 16 Aprile 2017 11:39
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...