Menu
Serie A,  9a giornata 2017 - Guadagno Roma, ripresa Juventus, conferma Lazio! CLASSIFICA

Serie A, 9a giornata 2017 - Guadag…

Roma, 22 ottobre 2017 - L...

Arrivano i mostri

Arrivano i mostri

Arrivano i mostri Or l...

La "Corsa dei Santi" festeggia il  decimo anniversario

La "Corsa dei Santi" fest…

Roma, 22 ottobre 2017 - S...

Una triste e mesta ricorrenza

Una triste e mesta ricorrenza

A scanso di equivoci o ...

Serie A. Anticipo 9a giornata.  Handanovic para il Napoli

Serie A. Anticipo 9a giornata. Han…

Il portierone dell’Inter ...

Racconti di sport. L’uomo dei canarini

Racconti di sport. L’uomo dei canar…

Romeo Benetti e la rifond...

Racconti di sport - “L’Ala destra”

Racconti di sport - “L’Ala destra”

Roma,  20 ottobre  2017 -...

Europa League 3° turno - Crisi Milan, Atalanta e Lazio OK!

Europa League 3° turno - Crisi Mila…

Roma, 19 ottobre 2017 - T...

L’Italia in Antartide per la XXXIII Campagna estiva del PNRA

L’Italia in Antartide per la XXXIII…

Roma, 19 ottobre 2017 - C...

Prev Next

Flash - I tentacoli della 'Ndrangheta anche sui migranti. Con 68 fermi, smantellata la cosca Arena

autoradio cc ps gdf 16Oltre le varie attività criminali, avevano anche la gestione del Centro accoglienza migranti a Isola Capo Rizzuto

Catanzaro, 15 Maggio 2017 - Lentamente, le "voci", con indagini accurate, diventano prove. Così, a conclusione del certosino lavoro  della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, stamattina la rete è stata tirata in barca ma non su quella di soccorso dei migranti che tanto frutta a varie organizzazioni il cui velo comincia ad essere squarciato.

Con un blitz dei Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza, sono 68 le persone fermate su disposizione della Dda, smantellando la cosca Arena di Isola Capo Rizzuto (Crotone).

Per loro, a vario titolo, gravano le accuse di " associazione mafiosa, estorsione, porto e detenzione illegale di armi, intestazione fittizia di beni, malversazione ai danni dello Stato, truffa aggravata, frode in pubbliche forniture e altri reati di natura fiscale, tutti aggravati dalle modalità mafiose".

Eseguito anche un sequestro beni milionario.

La cosca Arena, oltre alle tradizionali dinamiche criminali legate alle estorsioni esercitate in maniera capillare sul territorio catanzarese e crotonese, compreso il mondo del gioco e delle scommesse clandestine, non certo per spirito di carità cristiana, controllava anche la gestione del centro di accoglienza per migranti di Isola.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...