Menu
Aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Arrestati tre funzionari. Autorizzavano ingiustamente rimborso Iva a cittadini extracomunitari. Indagini su altri 24

Aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Arre…

Bloccate circa 40.000 fat...

Teatro Eliseo – ‘Il Penitente’ di David Mamet con Luca Barbareschi

Teatro Eliseo – ‘Il Penitente’ di D…

Il perfetto capro espiato...

Rugby - Parisse: “Battere i Pumas vale l’impresa con gli Springboks”

Rugby - Parisse: “Battere i Pumas v…

Domani alle 15 gli Azzurr...

È morto il boss dei boss. Riina aveva 87 anni

È morto il boss dei boss. Riina ave…

Roma, 17 novembre 2017 - ...

Italia: finalmente l'Inno Nazionale - TESTO COMPLETO

Italia: finalmente l'Inno Nazionale…

A costo ZERO, impiegati 7...

Calcio. Addio Ventura, ma Tavecchio? Resta!

Calcio. Addio Ventura, ma Tavecchio…

Il CT esonerato da Tavecc...

Ricominciamo da Buffon

Ricominciamo da Buffon

Roma, 14 novembre 2017 ...

Una gita a … Morimondo e la sua Abbazia

Una gita a … Morimondo e la sua Abb…

L’atmosfera del “Nome del...

Mondiali... Eliminati!

Mondiali... Eliminati!

(foto Ansa) La Svezia in...

Terremoti: di magnitudo 7.2 con almeno 61 morti e 300 feriti al confine tra Iran e Iraq. Di magnitudo 6.7 in Costa Rica

Terremoti: di magnitudo 7.2 con alm…

Roma, 13 novembre 2017 - ...

Prev Next

“Dammi un euro per il vino o ti accoltello”. Arrestato minorenne.

cc serino targa autoradioLo conosceva e si era fermato per dargli  un passaggio. Finisce in ospedale.

Serino, 2 marzo 2017 - Un ventenne del posto, vedendo un giovane conoscente che faceva l'autostop, si fermava a dargli un passaggio. Ma non si aspettava che questi gli chiedesse i soldi per comprare del vino. Il ventenne, notato che il giovane,  un minore quasi diciottenne che convenzionalmente chiameremo A.B., era in  stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcolici, rifiutava di aderire alla richiesta. A.B., per tutta

risposta, in una rapida escalation di livore, impugnava un coltello a serramanico che aveva con se, puntandolo alla gola del ventenne dicendogli Dammi un euro per il vino o ti accoltello”.

Il conducente dell'auto però, parlando, nonostante le gravi minacce, riusciva a raggiungere la propria abitazione scendendo dall'auto seguito dal minore che continuava nelle sue richieste e pretendendo di essere accompagnato a casa. Il giovane, rifiutava tentando di entrare a casa ma A.D.,  , lo colpiva con un pugno, provocandogli un trauma contusivo alla regione zigomatica. Quindi, impaurito da un’eventuale reazione, si dava a precipitosa fuga.

Alla povera vittima non restava che denunciare l'accaduto ai Carabinieri della Stazione di Serino, facendo scattare immediatamente le indagini da parte dei militari dell'Arma comandati dal Maresciallo Michele Liccardi.

Gli investigatori, ricevuta  la notizia di reato, l’acquisivano le informazioni testimoniali nonché i video dalle telecamere di tutta la zona procedendo all’analisi degli elementi raccolti in sede di sopralluogo che portavano all’identificazione del minore responsabile A.B., che nonostante la giovane età, era   già noto alle forze dell’ordine anche per analoghi e recenti episodi avvenuti nel serinese. Le ricerche di A.B. continuavano senza alcuna interruzione e permettevano il rintraccio del violento che, accompagnato in Caserma, veniva arrestato per rispondere di "tentata estorsione, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e lesioni personali aggravata" e trasferito  presso idonea struttura penitenziaria in attesa dell’avvenuta convalida da parte del magistrato del Tribunale per i Minorenni di Napoli.

La Magistratura,  dopo aver valutato la gravità del gesto e tenuto conto che un atto di clemenza potrebbe essere interpretato quale debolezza dello Stato e quindi passare per comportamenti ammessi, ne ha convalidato l'arresto.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...