Menu
La Cina ha varato la sua prima portaerei fatta in casa

La Cina ha varato la sua prima port…

Roma, 26 aprile 2017 - ...

Vorrei……. - sonetto romano

Vorrei……. - sonetto romano

                   (foto...

Serie A, 33a giornata -  Quattro squilli Roma, Pescara aritmeticamente in B

Serie A, 33a giornata - Quattro sq…

Roma, 24 aprile 2017 - Mi...

Arrestato a Torino marocchino  indagato per reati con finalità di terrorismo internazionale

Arrestato a Torino marocchino inda…

Clandestino in Italia dal...

Finalmente  calcio ! Mai tanti gol. Cinesi sconfitti

Finalmente calcio ! Mai tanti gol.…

Roma, 24 aprile 2017 - L’...

Borseggiatrice da Guinness dei primati: 25 anni di età ed arrestata 44 volte.

Borseggiatrice da Guinness dei prim…

Sbaglia lei o sono le m...

Teatro Quirino – Il Borghese di Molière con Emilio Solfrezzi

Teatro Quirino – Il Borghese di Mol…

Ambita nobiltà Al Teatro...

Serie A, 33a giornata - Risultati e classifica - Ricordiamo Scarponi

Serie A, 33a giornata - Risultati e…

Solita Juventus, golead...

Caos nella sinistra per  la ricorrenza del 25 aprile

Caos nella sinistra per la ricorre…

Le ferite prodotte dalla ...

Francia: In Spagna, dopo le bombe, nel 2004 vinse Zapatero che ritirò, con loro vergogna, i soldati dall'Afghanistan

Francia: In Spagna, dopo le bombe, …

...  ma nessuno gridò all...

Prev Next

Attualita.it - Articoli filtrati per data: Sabato, 08 Aprile 2017

Teatro Quirino – ‘Mr Puntila e il suo servo Matti’ di Bertold Brecht con la compagnia dell’Elfo.

teatro mister puntila(foto Laila Pozzo )

Un uomo scisso
Dr Jackyll e mr Hyde in salsa tedesca, scritta per giunta in un momento in cui il clima berlinese era avvelenato dai prodromi laceranti della disfatta, dai nuovi terrori che sarebbero subentrati presto a coprire una città sventrata e smembrata fra le potenze vincenti.  Cosa opporre allora, se non un’ironia grottesca, una rabbia graffiante, e, alla realtà divisa in zone di influenza e di potere, un uomo scisso, una sorta di antologia umana manichea bianco/nera, dove il bene si interfaccia con il male? Così torna oggi al Teatro Quirino, quasi d’attualità, la commedia ‘Mr Púntila e il suo servo Matti’, scritta nel 1940 da Bertold Brecht, durante il suo soggiorno/esilio in Finlandia, insieme all’attrice ed autrice Margarete Steffin e alla scrittrice Hella Wuolijoki, autrice di alcune novelle con protagonista il personaggio di Púntila.
L’opera, a distanza di quasi ottant’anni, ritrova un’ autenticità e una vitalità proprio in forza del tempo passato che ha ridimensionato i furori ideologici spalmando su di essi la lezione della storia.  Non è facile riproporre oggi Brecht, a meno che non si riesca a giocare con i suoi stessi codici, con l’ironia, il grottesco, il senso dell’alienazione, la malinconia, lo straniamento, tutta la tavolozza di illusioni e speranze e di provocazioni, e rispettare il clima dell’epoca, i suoi allucinati Kabarett, le sue marce cadenzate.
Effetti resi pienamente dal prestigioso Teatro dell’Elfo, immerso nella traduzione di Bruni che coglie tutte le caratteristiche originali e le “aggiorna”, le attualizza non spaventandosi di usare termini dell’eloquio quotidiano come quando Púntila dà dello stronzo al fidanzato della figlia, e la moglie del pastore lo ammonisce che “non si dice stronzo a una festa di fidanzamento”.  
Effetti che si ripresentano nella intelligente regia e le scene firmate a quattro mani dallo stesso Ferdinando Bruni, che si è riservato anche di interpretare il personaggio di Púntila, e Francesco Frongia che ha saputo dare quelle sfumature indispensabili, che ne hanno decretato il successo svelando un gusto per il paradosso che si innesta su una base di comicità gridata, giocata sulla parole, sul gesto, sul trucco espressionista. E su molto cinema d’epoca, Charlot in primis, con il suo capolavoro, ‘Luci della Città’, all’undicesimo posto nella lista dei film più belli di Hollywood. Anche qui incontriamo lo stereotipo ricco/povero, anche qui un miliardario, che l’alcool rende schizofrenico, isterico, lunatico, e gli fa offrire amicizia incondizionata a chiunque si presenti al suo cospetto, salvo poi appena sobrio riacquistare le caratteristiche di un tiranno, un possidente cinico e crudele che sfrutta tutti coloro che gli si parano intorno, arbitrario, despota o socievole a seconda dell'alcool ingerito. Così  il Púntila ciucco si muove pieno di buoni sentimenti  verso quattro stagionate ragazze del popolo consegnando ad ognuna un anello di fidanzamento e invitandole a palazzo per una sbrindellata cena dove in realtà dovrebbe essere festeggiato un altro impegno prematrimoniale, quello della figlia con un attaché.
Uno di quei matrimoni voluto dal Púntila sobrio per innalzare socialmente la casata, dove lo sposo, in questo caso il divertente Umberto Petranca, bravissimo a delineare la figura di un diplomatico squattrinato e superficiale, a caccia costante di dote, poco irresistibile ancorché nobile e elegante, certamente non potrà rendere felice Eva (Elena Russo Arman), figlia patinata di Púntila, con i capelli biondo platino e abbigliata come una diva delle ‘sophisticated comedy’ anni Trenta targate Broadway, una Jean Harlow, una Carole Lombard, da quando si  presenta in scena con un prezioso negligé, all’abito da sera bianco indossato per la cena,  anch’ella adescata dal piacere dualistico di essere “democratica” e guardare al mondo operaio e intenzionata a  scegliere Matti (Luciano Scarpa), come compagno di vita, salvo poi a scappare offesa ritrovando la propria arroganza quando l’autista le  fa una pesante carezza sul sedere. Impossibile stabilire una comunicazione e una civile convivenza fra le diverse classi sociali, sembra dire Brecht. Matti, impassibile, entra nel gioco dell’alternanza, forte della sua flemma e della saggezza acquisita, consapevole della incoerenza del suo padrone e dei ricchi in genere, del loro modo di prendersi gioco di chi ha bisogno. Sa anche che per difendere la propria libertà deve lasciare la ricca casa di Púntila. 
Lo spettacolo fin dall’inizio assume un allure popolare, con una voce narrante, rulli di tamburi, interventi live di Matteo de Mojana che presenta le ballate originali di Paul Dessau, suoni che illuminano l’apparato  scenico che si struttura su più piani, con una ambientazione rurale, animali squartati che pendono tristemente, una banconota gigantesca proiettata su una tenda a fondo palco che somiglia tanto al dollaro USA , ma è stata emessa dallo stato  di Puntiland, e scritte illuminate. Su questa scena si muovono gli azzeccati costumi di Gianluca Falaschi che enfatizzano l’ironia e gli anni bui da dopo guerra, espressione di una meditata ricerca che si riallaccia anche alla matrice cinematografica sottesa.
Lo spettacolo, pur marcato dalla presenza scenica di Bruni/Púntila, che ha una gestualità alla Charlot  e come lui indossa una marsina che fa tanto epoca, non offre allo stesso spunti mattatoriali, anzi  si configura in sua apprezzabile coralità dove tutti gli attori, non solo i già citati, recitano con briosa bravura.
Leggi tutto...

Serie A. Segna sempre Higuain

  • Pubblicato in Calcio
calcio higuain.juve chievo 17Con una doppietta dell’argentino la Juve batte il Chievo si riporta a +9 sulla Roma. Pareggi in Empoli-Pescara e Atalanta-Sassuolo.
Roma, 8 aprile – La doppietta di Higuain, propiziata da una grande prestazione di Dybala, regala la vittoria alla Juventus contro il Chievo e la riporta nove punti sopra alla Roma, che domani pomeriggio (alle 15.00) a Bologna proverà a vincere per starle dietro. Lo Stadium si conferma inespugnabile, mentre la Juve porta a dodici giornate la durata della sua imbattibilità. Higuain sale a 21 reti in campionato. Gli ultimi giocatori bianconeri a segnare almeno 20 gol nel primo campionato di A giocato con la Juventus erano stati Charles e Sivori nel 1957/58.
 
Gli altri due anticipi di oggi sono finiti entrambi 1-1.
 
L’Empoli ha pareggiato in casa con il Pescara con i gol nel primo tempo di El Kaddouri e Caprari e con questo pareggio i toscani salgono a 23 punti e restano a portata di tiro del Crotone, che domani, però, riceve l’Inter. 
 
L’Atalanta ha pareggiato in casa con il Sassuolo con i gol del neroverde Pellegrini e dell’atalantino Cristante.
 
Il big-match di domani è Lazio-Napoli, che si giocherà alle 20.45.
 
Leggi tutto...

Rugby - Eccellenza, sedicesima giornata. Tiene il Calvisano a Roma. Rovigo facile su Mogliano

  • Pubblicato in Rugby

Vittoria esterna per la Lazio. Giornata decrugby Meta TORRES FEMI CZ RRD CONTRO MOGLIANOisiva in chiave salvezza.

Roma, 8 aprile 2017 - Il risultato più importante lo ha conseguito la Rugby Lazio che va a vincere a Reggio per 29-26 con bonus mete.

Anche il Rugby Piacenza mette in cascina due preziosi punti ma a due turni dal termine della stagione regolare la classifica recita: Reggio punti 29, Lazio punti 26, Piacenza punti 19.

I giochi potrebbero essere fatti.

Il Calvisano passa a Roma. Contro le Fiamme Oro i lombardi vanno sotto nel punteggio ma grazie alla meta di Paz centrano il successo per 10-9.

Il Rovigo recupera punti al Petrarca per la corsa al secondo posto.

Il Femi Cz non lascia spazio a dubbi e batte nettamente il Mogliano Rugby per 33-5.

Nel derby veneto, San Dona' -Petrarca Padova la spuntano i padroni di casa  che vincono il match per 15-14.

Pareggio 13-13 tra Rugby Viadana e Piacenza.

 

Eccellenza, risultati 16/a:

 FIamme Oro Roma v Calvisano 9-10 (1-4); Rovigo v Mogliano 33-5 (5-0); Viadana v Piacenza 13-13 (2-2); Reggio v Lazio 26-29 (2-5); SAn Dona ' v Padova 15-14 (4-1).
 

Eccellenza, classifica 16/a: Calvisano punti 72; Padova punti 59; Rovigo punti 55; Viadana punti 36; FIamme Oro Roma punti 33; Mogliano e SAn dona punti 30; Reggio punti 29; Lazio punti 26; Piacenza punti 19. 

I tabellini 

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – sabato 8 aprile 2017

Eccellenza, XVI giornata

Fiamme Oro Rugby v Patarò Calvisano 9-10 (6-7)

Marcatori: p.t. 15’ cp Buscema (3-0), 36’ cp Buscema (6-0), 40’ m. Paz tr Minozzi (6-7) ; s.t. 47’ cp Buscema (9-7), 76’ cp Minozzi (9-10)

Fiamme Oro Rugby: Wilbore; De Gaspari (57’ Valcastelli), Sapuppo, Seno, Bacchetti; Buscema (57’ Azzolini), Marinaro; Amenta, Cristiano (cap), Zitelli; Caffini, Duca; Di Stefano (55’ Tenga), Moriconi, Cocivera (45’ Iovenitti).

All. Casellato

Patarò Calvisano: Chiesa; De Santis, Paz, Lucchin, Dal Zilio; Minozzi, Semenzato; Tuivaiti, Giammarioli, Pettinelli (74’ Vezzoli); Andreotti, Cavalieri (71’ Zanetti); Biancotti (59’ Costanzo), Morelli, Rimpelli

All. Brunello

Arb. Rizzo (Ferrara)

AA1 Nobile (Frosinone), AA2 Belvedere (Roma)

Quarto Uomo Rosamilia (Roma)

Cartellini: 47’ giallo a Tuivaiti (Patarò Calvisano), 66’ giallo a Zitelli (Fiamme Oro Rugby)

Calciatori: Minozzi (Patarò Calvisano) 2/4, Buscema (Fiamme Oro Rugby) 3/3, Azzolini (Fiamme Oro Rugby) 0/1

Note: Giornata soleggiata. Spettatori presenti: 500

Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 1; Patarò Calvisano 4

Man of the match: Mirko Amenta (Fiamme Oro Rugby)

San Donà di Piave, Stadio “Mario e Romolo Pacifici” – Sabato 8 aprile 2017

Eccellenza, XVI giornata

Lafert San Donà V Petrarca Padova 15-14 (12-0)

Marcatori: p.t. 22 m. Padrò tr Ambrosini (7-0), 30’ m. Catelan (12-0); s.t. 50’ m. Afualo tr Benettin (12-7), 63’ m. Conforti tr Benettin (12-14), 70’ cp. Ambrosini (15-14)

Lafert San Donà: Bortolussi; Falsaperla, Lupini, Iovu (70’ Bertetti), Vian (62’ Agbasse); Ambrosini, Patelli (37’ Rorato) (42’ Patelli); Derbyshire, Giusti, Catelan (62’ Bertetti); Padrò, Erasmus; D’Amico (55’ Michelini), Bauer (54’ Maso), Zanusso (55’ Ros).

All. Ansell

Petrarca Padova: Menniti-Ippolito (41’ Su’a); Ragusi, Favaro, Bacchin, Rossi (64’ Makelara); Nikora (41’ Benettin), Francescato; Michieletto, Conforti (cap.), Targa; Trotta (41’ Afualo), Flammini (69’ Morona); Vannozzi (41’ Rossetto), Marchetto, Acosta (64’ Borean).

All. Cavinato

Arb. Boraso (Rovigo)

AA1 Boaretto (Rovigo), AA2 Franzoi (Venezia)

Quarto Uomo: Lazzarini (Rovigo)

Calciatori: Ambrosini (Lafert San Donà) 2/4, Benettin (Petrarca Padova) 2/3, Ragusi (Petrarca Padova) 0/1

Note: campo in buone condizioni, giornata calda e soleggiata, spettatori 560.

Cartellini: 46’ giallo Giusti (Lafert San Donà), 58’ rosso Makalara (Petrarca Padova), 59’ giallo Derbyshire (Lafert San Donà)

Punti conquistati in classifica: Lafert San Donà 4 ; Petrarca Padova 1

Man of the Match: Filippo Giusti (Lafert San Donà)

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 8 aprile 2017

Eccellenza, XVI giornata

FEMI-CZ Rovigo v Mogliano Rugby 33-5 (14-0)

Marcatori: p.t. 5’ m. Majstorovic tr. Chillon (7-0), 29’ m. Cadorini tr. Chillon (14-0); s.t. 50’ m. Orso (14-5), 53’ m. Torres tr. Chillon (21-5), 76’ m. Boggiani tr. Mantelli (28-5), 80’ m. Cincotto(33-5)

FEMI-CZ Rovigo: Biffi; Arrigo, Majstorovic, McCann, Torres; Rodriguez (68’ Mantelli), Chillon (64’ Loro); De Marchi (41’ Cicchinelli), Lubian, Ruffolo (cap.); Parker (49’ Boggiani), Ortis; Bordonaro (41’ Iacob), Cadorini (64’ Cincotto), Muccignat (46’ Pavesi).

All. McDonnell, Wright

Mogliano Rugby: D'Anna (55’ Almela); Benvenuti (41’ Giabardo), Zanon (64’ Gubana), Visentin, Masato; Renata, Endrizzi; Manni (28’ Carraretto), Corazzi (cap.) (66’ Orso), Riccioli; Van Vuren (55’ Ceccato), Orso (55’ Baldino); Trejo (55’ Rapone), Nicotera, Buonfiglio (44’ Vento).

All. Eigner, Rouyet

Arb. Vivarini (Padova)

AA1 Spadoni (Padova), AA2 Merendino (Udine)

Quarto Uomo: Bellinato (Treviso)

Cartellini: 31’ giallo a Parker (FEMI-CZ Rovigo), 64’ giallo a Visentin (Mogliano Rugby)

Calciatori: Chillon (FEMI-CZ Rovigo) 3/3; Giabardo (Mogliano Rugby) 0/1; Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 1/2

Note: giornata mite e soleggiata, campo in buone condizioni. Spettatori: circa 1000.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Mogliano Rugby 0

Man of the Match: Cadorini (FEMI-CZ Rovigo)

 

Viadana, Stadio "Luigi Zaffanella"- Sabato 8 aprile 2017

Eccellenza, XVI giornata

Rugby Viadana 1970 v Sitav Rugby Lyons 13-13 (6-10)

Marcatori: p.t. 2’ cp Ormson (3-0), 11’ cp Mortali (3-3), 27’ m Tveraga tr Mortali (3-10), 30’ cp Ormson (6-10); s.t. 65’ m Denti Ant. tr Ormson (13-10), 77’ cp Mortali (13-13)

Rugby Viadana 1970: Taikato-Simpson; Manganiello, Brex, Menon, Bronzini; Ormson, Gregorio (60’ Frati); Denti And., Orlandi, Du Plessis (67’ Anello); Caila (79’ Gelati), Krumov; Brandolini (33’-43’ Garfagnoli, 60’ Garfagnoli), Cocchiaro (41’ Scalvi), Cafaro (47’ Denti Ant.).

All. Frati/Gamboa

Sitav Rugby Lyons: Thrower; Montanari (47’ Via), Forte, Conti, Bruno; Mortali, Van Staden, Carbone, Ferrari, Cisse (78’ Riedo); Masselli (67’ Bance), Tveraga; Leatigaga, Daniele (78’ Rollero), Lombardi (47’ Grassotti).

All. Bertoncini

Arb. Blessano (Treviso)

AA1 Vedovelli (Sondrio), AA2 Cusano (Vicenza)

Quarto Uomo: Pretoriani (Milano)

Cartellini: 33’ giallo a Brandolini (Rugby Viadana 1970, giallo a 70’ Brex (Rugby Viadana 1970)

Calciatori: Ormson (Rugby Viadana 1970) 3/3, Mortali (Sitav Rugby Lyons) 3/6

Note: giornata soleggiata, campo in ottime condizioni. Stadio Luigi Zaffanella, circa 1000 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970 2; Sitav Rugby Lyons 2

Man of the Match: Antonio Denti (Rugby Viadana 1970)

Reggio Emilia, centro sportivo “Crocetta Canalina” – sabato 8 aprile 2017 

Eccellenza, XVI giornata 

Conad Reggio v S.S. Lazio Rugby 1927   26  -  29 (5 - 22)

Marcatori: p.t. 3’ cp. Miller (0-3); 11’ m. Toniolatti (0-8); 15’ m. Cioffi tr. Miller (0-15); 19’ m. Gennari (5-15); 28’ m. Giacometti tr. Miller (5-22);  s.t. 57’ m. Brink tr. Gennari (12-22); 63’ m. Miller tr. Miller (12-29); 79’ meta tecnica Reggio tr. Gennari (19-29); 80’ m. Gennari tr. Gennari (26-29)

Conad Reggio: Gennari; Daupi, Paletta, Brink, Caminati (58’ Azzini); Farolini, Cazenave (cap)(65’ Silva); Mannato, Balsemin (55’ Perrone), Dell’Acqua (50’ Regestro); Du Preez, Devodier (70’ Lanzano); Celona (60’ Fiume), Manghi (65’ Gatti), Quaranta (43’ Bergonzini).

All. Manghi

S.S. Lazio Rugby 1927: Cioffi; Toniolatti, Coronel, Giacometti, Lo Sasso; Miller, Bonavolontà (60’ Giangrande); Giancarlini A. (72’ Romagnoli), Filippucci (cap), Lamaro (41’ Pagotto); Delorenzi (2’ Pierini), Damiani; Sito Alvarado (46’ Bolzoni), Lupetti, Di Roberto (70’ Copetti).

All. Montella

Arb.: Mitrea (Udine)

AA1.: Pennè (Lodi), AA2.: Salafia (Milano)

Quarto Uomo: Brescacin (Treviso)

Calciatori: Gennari (Conad Reggio)  3/4  ;  Miller  (S.S. Lazio Rugby) 4/5

Cartellini: 74’ cartellino giallo a Pagotto (S.S. Lazio Rugby), 75’ cartellino giallo a Romagnoli (S.S. Lazio Rugby), 80’ rosso a Damiani (S.S. Lazio Rugby) e rosso a Perrone (Conad Reggio) 

Note: giornata soleggiata. Spettatori: 900

Punti conquistati in classifica: CONAD Reggio  2  ;  S.S. Lazio Rugby 5

Man of the match: James Miller (S.S. Lazio Rugby)

 

Leggi tutto...

La difesa de la razza

  • Pubblicato in Cultura

dagostino Mosaico Lod Fondazione Cini difesa razza

(Mosaico di Lod- Fondazione Cini)

La difesa de la razza

C’è solo un modo de tutela’ ‘sta razza
(umana solo pecché lo stamo a di’),
Ch’ar posto der core c’ha ‘a monnezza,
capisce un cazzo e penza de capì.
Dovressimo approntare ‘n gran serraglio,
Quello co’ tante bbestie arradunate, 
e ce dovressimo chiude, ma pe’ sbaijo,
tutta la ggente che vive de cazzate;
Poi ce se mette quarche ‘ntelliggente,
de quelli sempre co’ ‘na soluzzione,
che quanno ‘ sto a capi’ meno che gnente,
m’hanno da di’ che so’ pure coijone.
Eppure io so’ studiato pe’ ddavero,
me so’ ammazzato pe’ nottate sane
pe’ ‘mparamme, a d’essere sincero,
‘n sacco de stronzate e cose strane;
Ma l’importante de cos’ho capito
Nun è quello ch’er libbro te permette,
Ma è d’esse’ certamente assicurato
Contro chi campa solo d’Internette.
Si noi l’arichiudemo ner serraijo
Se li semo levati da’ coijoni,
dichi ch’è cattiveria? No, è pe’ sbaijo,
che' si stanno tra loro stanno bboni.

FrancescoD'Agostino@DirittiRiservati

Leggi tutto...

Almanacco del 08 aprile 2017

  • Pubblicato in Aprile
almanacco new 3
alman bouquet fiori biancorossi
OGGI
Sabato, 08 Aprile 2017
è il 98º giorno del calendario gregoriano 
Mancano 267 giorni alla fine dell'anno.
alman bouquet fiori biancorossi
NASCE
1931: Wilma De Angelis, cantante, conduttrice tv, attrice
( Quando vien la sera - con Joe Sentieri)
1959: Lucio Caizzi, attore, cantante, comico e
cabarettista (Noi che...gli anni migliori)
1962: Alberto Angela, figlio di Piero,  paleontologo,
divulgatore scientifico, giornalista e conduttore tv
(Alla scoperta dei Musei Vaticani)
1965: Monica Leofreddi, conduttrice tv
(Torto o ragione? - La macchina della verità) 
19643: Luca Faggella, cantautore e compositore,
premio Tenco (Canzone dei Ministri)
MUORE
2007: Alberto Perrini, drammaturgo e critico teatrale
(I meravigliosi segreti della scrittura cinese) (n. 1919)
2008: Vittorio Martinelli, storico e critico cinematografico.
Recuperò una parte importante della filmografia
del cinema muto  (n. 1926)
2013: Franco Biondi Santi, produttore del  Brunello di
Montalcino, un vino rosso prodotto solo a Montalcino
 in Toscana (n.1922)
2014: Luigi Russo, attore, regista e sceneggiatore
 (L'amante scomoda) (n. 1931)
2015: Giorgio Salvini, fisico, impegnato  nel campo della 
fisica delle particelle,  fu presidente
dell'Accademia Nazionale dei Lincei  (n.1920)
STRANIERI
1966: nasce Robin Wright, attrice e regista
statunitense (Forrest Gump)
1968: nasce Patricia Arquette, attrice
statunitense (Medium)
2013: Richard Brooker,  stuntman, regista, attore,
produttore e trapezista inglese,
 (Jason Voorhees in Week-end di terrore). (1954)
2013: Annette Funicello, attrice e cantante
statunitense (Sulla cresta dell'onda) (n. 1942)
alman bouquet fiori biancorossi
ACCADDE
566 a.C.: nasce Gautama Buddha, secondo la
tradizione Siddhārtha Gautama, religoso, monaco
buddhista, filosofo, mistico e asceta indiano. È il
fondatore del Buddhismo (m. 486 a.C.)
1341 - Roma: Francesco Petrarca viene incoronato
 "poeta" sul Campidoglio
1848: muore Domenico Gaetano Maria Donizetti,
compositore italiano (Lucia di Lammermour) (n. 1797)
1957 - Egitto, si riapre il canale di Suez
1973: muore Pablo Picasso, pittore scultore e litografo
spagnolo (n. 1881)
1973: Torino: l'eccessiva pressione del gas causa
esplosioni, provocando feriti e ingenti danni
1985 - Disastro di Bhopal: In India vengono diffusi
i carteggi a carico della Union Carbide per il disastro
chimico che causò la morte di circa 2.000 persone
1986 – Stati Uniti: L'attore Clint Eastwood viene eletto
sindaco di Carmel-by-the-Sea, 
California con il 72% dei voti
2005 – Città del Vaticano: si svolge il funerale di Santo 
papa Giovanni Paolo II, cui partecipano più di 200
delegazioni ufficiali.
2010 – Il presidente degli Stati uniti Barack Obama e
il presidente russo Dmitri Medvedev firmano nella sala
Spagnola del Castello di Praga il trattato sulla
riduzione delle armi strategiche.
2013 - Chiude la piattaforma di messaggistica istantanea
Windows Live Messenger, che viene definitivamente
sostituita da Skype. Insieme ad essa Microsoft chiude
Hotmail a cui subentra Outlook.com.
2014 – Termina il supporto per il sistema operativo
di Microsoft, Windows XP.
alman bouquet fiori biancorossi
LA CHIESA RICORDA
Santi e Beati
S. Dionigi vesc. di Corinto
S. Gualtiero ( Walter ) di Pontoise,
Beato Clemente da Osimo,
 Beato Domenico del SS. Sacramento,
Beato Giuliano di Sant'Agostino,
Santa Maria Rosa Giulia Billiart 
alman bouquet fiori biancorossi
PROVERBIO
Incontrare un amico dopo tanti anni,
è come godersi una pioggia rinfrescante
dopo un periodo di siccità
 alman bouquet fiori biancorossi
 AFORISMA
Non c'è niente di costante,
tranne il cambiamento.
[Buddha]
alman bouquet fiori biancorossi
 DITELO CON I FIORI
Il significato di - Aquilegia - è...
 - Tu sei la mia follia, mi fai impazzire
alman bouquet fiori biancorossi
FRASE DEL GIORNO
Quando doni dimentica,
quando ricevi ricorda. 
(Boileau)
alman bouquet fiori biancorossi
PENSIERO DEL MATTINO
Tra venti anni non sarete delusi dalle cose che avete
fatto… ma da quelle che non avete fatto.
Levate dunque l’ancora, abbandonate i porti sicuri,
catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.
(Mark Twain)
alman bouquet fiori biancorossi
MASSIMA DEL GIORNO DIVERTENTE         
Vincitore di superenalotto, si compra la Ferrari e gira per
 il paese  sfrecciando davanti alla chiesa a 200 km all'ora. 
La scena si ripete per parecchi giorni finchè il vecchio
parroco lo incontra a piedi e gli dice di andare piano
perchè è pericoloso. 
Il nuovo ricco risponde: "Ho una 300 cavalli, non ci sono
 problemi!" Il giorno dopo, ripassa a 200 all'ora, perde il
controllo della macchina e si stampa sul muro della
Chiesa. Esce il parroco e, memore della risposta,  gli dice:
 "Se avevi 300 cavalli, non potevi  saltare il muro?
È inutile avere 300 cavalli se poi li guida un asino!"
alman bouquet fiori biancorossi
(Salvatore Veltri)
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...