Menu
La Cina ha varato la sua prima portaerei fatta in casa

La Cina ha varato la sua prima port…

Roma, 26 aprile 2017 - ...

Vorrei……. - sonetto romano

Vorrei……. - sonetto romano

                   (foto...

Serie A, 33a giornata -  Quattro squilli Roma, Pescara aritmeticamente in B

Serie A, 33a giornata - Quattro sq…

Roma, 24 aprile 2017 - Mi...

Arrestato a Torino marocchino  indagato per reati con finalità di terrorismo internazionale

Arrestato a Torino marocchino inda…

Clandestino in Italia dal...

Finalmente  calcio ! Mai tanti gol. Cinesi sconfitti

Finalmente calcio ! Mai tanti gol.…

Roma, 24 aprile 2017 - L’...

Borseggiatrice da Guinness dei primati: 25 anni di età ed arrestata 44 volte.

Borseggiatrice da Guinness dei prim…

Sbaglia lei o sono le m...

Teatro Quirino – Il Borghese di Molière con Emilio Solfrezzi

Teatro Quirino – Il Borghese di Mol…

Ambita nobiltà Al Teatro...

Serie A, 33a giornata - Risultati e classifica - Ricordiamo Scarponi

Serie A, 33a giornata - Risultati e…

Solita Juventus, golead...

Caos nella sinistra per  la ricorrenza del 25 aprile

Caos nella sinistra per la ricorre…

Le ferite prodotte dalla ...

Francia: In Spagna, dopo le bombe, nel 2004 vinse Zapatero che ritirò, con loro vergogna, i soldati dall'Afghanistan

Francia: In Spagna, dopo le bombe, …

...  ma nessuno gridò all...

Prev Next

Attualita.it - Articoli filtrati per data: Venerdì, 07 Aprile 2017

Juve verso il triplete grazie a Sarri e Spalletti

  • Pubblicato in Calcio

calcio juve spalletti sarriRoma, 7 aprile 2017 - Martedì prossimo 11 aprile nella partita di andata della Champions, la Juventus  affronterà il Barcellona.  Grazie alle recenti vicende in Campionato ed in Coppa Italia, affronta questa  difficilissimo impegno  con tutte le proprie energie psicofisiche a disposizione  al contrario del Barcellona,  che nel campionato iberico è impegnato in un severo testa a testa con il Real Madrid.

Al contrario la Juventus ha sgombrato il terreno da ogni ostacolo:  in coppa Italia è in finale contro la Lazio, in Campionato viaggia con 6 punti di vantaggio sulla Roma a sei giornate dalla fine. 

Se può ora tranquillamente guardare ad un futuro storico ed al raggiungimento di un traguardo  come il “triplete”  (vittoria di Campionato, Coppa Nazionale e Champions) un grande grazie, però, lo deve rivolgere agli allenatori delle due uniche squadre italiane con il potenziale tecnico in grado di contrastare in patria il proprio  cammino: Roma e Napoli.

Per come hanno gestito le due squadre nei momenti decisivi della stagione, Sarri e Spalletti sembrano gemelli. Entrambi straordinariamente dotati dal punto di vista tecnico ma  entrambi vengono regolarmente traditi da un ego che guarda più al  successo personale che a quello di squadra.

Le proprie idee, le proprie scelte sono sempre le migliori e devono essere difese fino alle estreme conseguenze. Anche andando contro corrente o contro le logiche.

Manca in entrambi quell’umiltà indispensabile per condurre  fino in fondo il proprio gruppo. Per ammettere e correggere i propri errori. Insomma hanno entrambi lo stesso culto dell’infallibilità.

Tutto il contrario di Allegri il quale, tranquillamente ha  totalmente rivisto a metà stagione il modulo tattico della squadra. E, senza preoccuparsi  tanto di quello che i critici avrebbero detto o pensato,  ha tranquillamente dato vita ad  una Juventus a trazione anteriore. Ed ora viaggia a velocità da triplete. Mentre i suoi rivali annaspano ancora amleticamente fra tattiche e uomini.

Ma veniamo  agli ultimi regali, gravi, di Maurizio  Sarri e  Luciano  Spalletti.

Il Napoli, a  cavallo del fine settimana scorso,  ha avuto l’occasione al San Paolo di complicare la stagione della Juventus in un doppio confronto  Campionato e Coppa.

La squadra stava bene, era motivata,  ben messa fra i reparti, brillante, messa a punto nei precedenti impegni che guardavano alla doppia sfida.

Ma la voglia di stupire era in agguato. Ed ecco che, nella prima sfida,  invece dell’ottimo ed affiatato Portiere Reina  fra i pali compare la riserva, Rafael. Perché lo spagnolo finisce in panchina? Vattelapesca!  La conseguenza non è da poco  perchè la Juve, messa sotto dal Napoli, arriva  dopo 7 minuti al gol con Khedira e la complicità del portiere di riserva. Per capirci, una rete che né Buffon né Reina avrebbero subito.

Ma i pasticci combinati da Sarri non finiscono qui e preludono ad altri pasticci da perpetrarsi anche in Coppa Italia il mercoledì successivo.

I Fatti. Il Napoli reagisce ottimamente al gol subito. Sospinta da un Hamsik superlativo,  domina l’incontro e va anche in gol con lo stesso Hamsik. La Juve è in  chiara difficoltà. Il Napoli appare prossimo al sorpasso  con il passare dei  minuti. Ma a sistemare le cose ci pensa Sarri. Non è dato sapere se consulta il notes su cui prende appunti continuamente. Gli è che al 30’ della ripresa, quando mancano i 15 minuti cruciali, manda Hamsik negli spogliatoi. Al Napoli si spegne la luce. La partita finisce  qui  ed è pareggio 1-1.

Allegri ringrazia. Perché questa decisione? Vattelapesca. E qualcuno non si azzardi a sostenere perché era stanco!  Perché Hamsik fino a quel momento non aveva dato segno di alcuna crisi. Era in piena trance agonistica. Un giocatore nel suo stato di forma fisico e mentale si cambia solo se lo chiede lui stesso.

Qualcuno azzarda la teoria secondo la quale  sugli appunti   cui durante la partita pone spesso mano, Sarri si scrive tutte le mosse che deve fare: al minuto tot fare questo; al minuto tot più tot fare quest’altro. Eccetera.

Anche perché 3 giorni dopo, sempre al San Paolo, la semifinale di ritorno vive  altre  trovate da stupire da parte del tecnico nato a Napoli ma cresciuto in Toscana.

Contro la Juve la difesa napoletana   aveva subito soltanto il gol  procurato da Rafael.  

Ma se non si cambia qualcosa allora l’allenatore che cosa sta lì a fare? Ed allora, oltre  a sostituire Rafael richiamando Reina fra i pali, Sarri si inventa la mossa Chiriches difensore centrale in  marcatura di Higuain relegando in panchina il l’affidabile  Albiol.  Niente di più sballato perché il difensore rumeno, lento ed impacciato, è il giocatore meno adatto a marcare il Pepita.

Il Napoli per accedere alla finale di Coppa deve vincere per 2-0, ma Higuain approfitta subito  della debole marcatura di Chiriches e va due volte in rete  Ogni volta rivolgendo, poi,il dito accusatorio per la sua cessione alla Juve verso Aurelio de Laurentis in tribuna.

Il Napoli, ancora una volta, manda in delirio il proprio pubblico  reagendo con Hamsik e portandosi su -3-2 in vista di una clamorosa rimonta. Ma ci pensa ancora una volta Sarri a spegnere ogni luce  inviando il miglior in campo, lo slovacco Hamsik, negli spogliatoi. Quando? Al 30’, vedi notes. Perché?  Vattelapesca!!! Luce spenta per il resto dei minuti. Partita finita. Juventus in finale.

Leggi tutto...

Il libro "Il Terzo Paradiso - Caserma dei Carabinieri 'Salvo D’Acquisto'" presentato dal Maestro Michelangelo Pistoletto. AMPIA GALLERIA FOTOGRAFICA

cc opera terzo paradiso 24Roma, 07 aprile 2017 - La sede del Comando Unità Mobili e Specializzate “Palidoro”, a Tor di Quinto, ha ospitato il Maestro Michelangelo Pistoletto,per la presentazione del suo libro “Il Terzo Paradiso – Caserma dei Carabinieri Salvo D’Acquisto”, alla presenza del Comandante Generale Tullio Del Sette,  dei vertici dell'Arma, il Generale  Maurizio Detalmo Mezzavilla comandante  della Divisione di Unità Mobili di Roma, con rappresentanza della Scuola Ufficiali e Carabinieri di Roma, nonchè dell'Opera Nazione Assistenza Orfani dei Militari dell'Arma dei Carabinieri, con il suo presidente Generale Cesare Vitali. In prima fila, il Generale Luciano Gottardo, primo Comandante Generale proveniente dalle file dell'Arma.
Il ruolo di moderatore è stato svolto dal Professore Fortunato D’Amico. Al tavolo, anche il Maestro Achille Bonito Oliva, che collaborò con il Maestro Pistoletto, alla realizzazione della prima installazione del “Terzo Paradiso” a Venezia.
Il “Terzo Paradiso”, è la riconfigurazione del segno matematico dell’infinito. Due cerchi esterni rappresentano rispettivamente il primo Paradiso, quello Naturale, e il secondo Paradiso, quello Artificiale della scienza e della tecnica. Un Anello Centrale, unendo i due cerchi, crea l’armonia tra natura e artificio e regola l’equilibrio tra tutti i segni opposti. Questo emblema si propone come impegno di equità, reciprocità e rispetto nella prospettiva del futuro.
Michelangelo Pistoletto ha ripercorso la storia della sua importante creazione, con particolare riferimento alla genesi e al significato dell’installazione realizzata all’interno del giardino della Caserma Salvo D’Acquisto e inaugurata il 24 giugno 2016, con la siepe di bosso e frammenti di monumenti romani dell’antica via Flaminia rinvenuti all’interno dell’area della caserma, che simboleggiano la natura e la storia umana . Al centro è posta una scultura in acciaio che rappresenta la Fiamma, simbolo dell’Arma dei Carabinieri, realizzata dall’Artista Fiamma Zagara.
Il Comandante Generale nel suo intervento ha spiegato perché si è voluto realizzare l’opera all’interno di un comando dei Carabinieri. Il “Terzo Paradiso” simboleggia una terza era “etica” ed “estetica”, entrambi valori imprescindibili per l’Arma. L’Etica permea fin dalla sua nascita, oltre due secoli orsono, il sentire del Carabiniere che è al contempo sempre rivolto all’Estetica attraverso la funzione di difesa e custodia del patrimonio artistico nazionale e internazionale, che si estrinseca nel lavoro del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale. Ha quindi spiegato  che la scelta della sede dell'opera è ricaduta sulla Caserma dei Carabinieri 'Salvo D’Acquisto'  perchè è il Comando da cui dipendono i Reparti speciali dell'Arma. Presente, appunto, il Generale  Fabrizio PARRULLI, Comandante del Comando appena citato. L'importanza della tutela delle opere d'arte e la competenza dei Carabinieri ha fatto si che siano stati inseriti nella Task Force “Unite4Heritage”, i “Caschi Blu della Cultura”, recentemente istituita per intervenire, insieme al personale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in aree di crisi o in situazioni di calamità nel quadro della coalizione internazionale promossa dall’UNESCO.  Per la preparazione del personale, il Comandante Generale ha citato il Comandante della Scuola Ufficiali, il Generale Vittorio Tomasone ma anche il Generale Antonio Ricciardi, già Vicecomandante dell'Arma e Comandante dell'Unità per la tutela forestale, ambientale ed agroalimentare con  l'Ingegnere Cesare Patrone, già Comandante del Corpo Forestale dello Stato.
Al termine, la scultrice Fiamma Zagara, ha donato una sua opera al Maestro Pistoletto ed al Generale Del Sette, che ha ricambiato con un foulard del'Arma mentre a D’Amico, Oliva e  Pistoletto, ha fatto dono di un libro ed una penna.
Alla spiritosa battuta se fosse oro del Maestro Oliva,  sorridendo, Del Sette prontamente ha ricordato  che gli omaggi non devono superare l'importo di 150 euro, fra le risate di tutti i presenti.
Leggi tutto...

Almanacco del 07 aprile 2017

  • Pubblicato in Aprile
almanacco new 3
alman fiore viola verde
OGGI
Venerdì, 07 Aprile 2016
 è il 97º giorno del calendario gregoriano 
Mancano 268 giorni alla fine dell'anno.
alman fiore viola verde
NATI
1954: Ezio Greggio, attore, conduttore televisivo
e regista (Striscia la notizia)
1964: Alfonso Signorini, giornalista,
conduttore televisivo direttore "Chi"
1972: Gianluca Grignani, cantautore, chitarrista e
 produttore discografico (La mia storia tra le dita)
1974: Roberta Lanfranchi, showgirl e
conduttrice televisiva (L'Italia sul 2)
1974: Alessia Bellotto, attrice (La grande bellezza)
MORTI
1990: Pier Lorenzo De Vita, fumettista italiano
 (Topolino - Paperino) (n. 1909)
2004: Enrico Ameri, giornalista sportivo italiano
(Tutto il calcio minuto per minuto) (n. 1926)
2011: Nunzio Gulino, incisore calcografico e pittore,
premiato alla Biennale Internazionale di Lugano(n.1920)
2013: Irma Ravinale, compositrice e musicista,
Accademico Effettivo dell'Accademia Nazionale di
 Santa Cecilia  (n. 1937)
2016: Carlo Monti, giornalista, atleta velocista, 8 titoli
italiani e due Bronzo Europei e Olimpiadi (n. 1920)
STRANIERI
1939 - Francis Ford Coppola,  regista, sceneggiatore
e produttore cinematografico statunitense fra i più
importanti cineasti del mondo, 5 oscar (Il padrino)
1964: nasce Russell Crowe, attore e regista
 neozelandese Oscar (Il gladiatore)
2010 - Christopher Cazenove, attore britannico
(Il destino di un cavaliere) (n. 1943)
2015: Geoffrey Lewis, attore statunitense
 (La casa del diavolo ) (n. 1935)
alman fiore viola verde
ACCADDE
30 – Data della morte di Gesù,
secondo il Vangelo di Giovanni.
1167 – A Pontida i delegati delle città di Bergamo, 
Brescia, Cremona, Mantova e Ferrara si riuniscono e
fondano la Lega Lombarda per contrastare Federico I
di Hohenstaufen, detto il Barbarossa
1300 – Dante Alighieri si perde nella "selva oscura" ed
inizia così il suo viaggio nei tre mondi dell'aldilà di cui
parlerà nella Divina Commedia.
1520 - Il corpo di Raffaello Sanzio da Urbino viene
tumulato al Pantheon, Roma,  nella
cappella della Madonna del Sasso.
1906 - Eruzione del Vesuvio devasta Napoli
1943 – Albert Hofmann sintetizza in laboratorio l'LSD,
 Lysergic acid diethylamide
1948 – L'ONU istituisce l'Organizzazione mondiale
della sanità
1967 - Guerra dei sei giorni: le truppe israeliane 
abbattono sette MiG-21 siriani
1969 - La pubblicazione del primo RFC (Request for
comments) fissa la data simbolica di nascita di Internet 
(nata come parte del più generale progetto ARPANET)
1973: Genova, sul direttissimo Torino-Roma un terrorista
 di 22 anni resta ferito per l'esplosione del detonatore 
della bomba che stava piazzando, programmata
per esplodere alle ore 12.25
1983 - Prima passeggiata nello spazio degli astronauti 
Story Musgrave e Don Peterson (Space shuttle):
durata 4 ore e 10 minuti
1989: Il sottomarino sovietico K-278 Komsomolets 
affonda a causa di un incendio nel Mare di Barents al
largo della costa norvegese: 42 marinai morti.
Rifiutato ogni aiuto dell'occidente
2004 - La stampa francese dà notizia del ritrovamento
nel mare al largo della Corsica dei resti dell'aeroplano
dello scrittore francese Antoine de Saint-Exupéry
precipitato in mare il 31 luglio 1944
alman fiore viola verde
LA CHIESA RICORDA
Santi e Beati
S. Giovanni Battista de La Salle Sacerdote,
patrono degli insegnanti
B. Ermanno Giuseppe di Colonia, S. Gilberto,
Beato Edoardo Oldcorne, Sant' Enrico Walpole,
San Giorgio di Militene, Beata Maria Assunta Pallotta,
San Cristiano 
alman fiore viola verde
PROVERBIO
Non c’è altezza che non abbia,
al di sopra di sé, qualcosa di più alto.
(proverbio cinese)
alman fiore viola verde
AFORISMA
C'è una sola regola per l'industriale e questa è:
produrre cose della miglior qualità possibile al più
basso costo possibile, pagando i più alti salari possibili.
[Henry Ford]
alman fiore viola verde
DITELO CON I FIORI
Il significato di - Ambrosia - è...
 - Ti amo come tu mi ami
alman fiore viola verde
FRASE DEL GIORNO
"È stato l'orgoglio che ha trasformato gli angeli in diavoli;
è l'umiltà che rende gli uomini uguali agli angeli"
(Sant'Agostino)
alman fiore viola verde
PENSIERO DEL MATTINO
Guarda sempre il lato positivo della vita.
Altrimenti sarà troppo buio per leggere.
alman fiore viola verde
MASSIMA DEL GIORNO DIVERTENTE         
“Dio è morto,
Marx è morto…
e anch’io oggi non mi sento molto bene!”
(Woody Allen)
alman fiore viola verde
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...