Menu
Serie a - La VAR aiuta ancora l’Inter

Serie a - La VAR aiuta ancora l’Int…

Nell’anticipo del turno i...

Rischioso fare i conti senza l’oste

Rischioso fare i conti senza l’oste

Roma, 19 settembre 2017 -...

Cosa succede nella Capitale? Tedesca legata e violentata  nel parco di Villa Borghese. Terzo caso in tre giorni

Cosa succede nella Capitale? Tedesc…

Roma, 18 settembre 2017...

Serie A,  4a giornata 2017 - Prime fughe in serie A

Serie A, 4a giornata 2017 - Prime …

Roma, 17 settembre 2017...

Tenta di incendiare il portone del Comune. Indagini sulle motivazioni. Fermato

Tenta di incendiare il portone del …

Cesinali (AV) 17 settembr...

Racconti di sport. Voltati Eugenio

Racconti di sport. Voltati Eugenio

Roma, 17 settembre 2017  ...

Serie A - Anticipo 4a giornata

Serie A - Anticipo 4a giornata

(foto Lapresse) Roma, 16...

La stagione della IUC

La stagione della IUC

Una tavolozza di tinte ac...

Gli ungheresi di Roma e Lazio

Gli ungheresi di Roma e Lazio

Una bella mostra dell’Acc...

SOS sport italiano - Anche Calcio e Basket in crisi. Tutto da rifare

SOS sport italiano - Anche Calcio e…

Roma, 15 settembre 2017 -...

Prev Next

Attualita.it - Articoli filtrati per data: Domenica, 02 Aprile 2017

Serie A, 30° giornata -Tiene la Juventus, guadagna la Roma! RISULTATI E CLASSIFICA

  • Pubblicato in Calcio
calcio esultanza Khedira juve napoli 17Roma, 2 aprile 2017 - L'atteso posticipo domenicale tra Napoli e Juventus finisce 1-1, Khedira ed Hamsik, consentendo ai Campioni d'Italia di tenere a distanza gli stessi partenopei e la Roma che comunque guadagna su entrambe le formazioni due punti.
La gara non è stata eccezionale tecnicamente, tenendo presente che avevamo in mente nel pomeriggio ben altro spettacolo tra Arsenal e Manchester City, tuttavia, più per merito del Napoli, l'incontro è stato gradevole con due belle giocate in occasione dei goals, due penetrazioni palla a terra che hanno squarciato le due difese.
Adesso si incontreranno di nuovo mercoledì, sempre al San Paolo, per l'accesso alla finale di Coppa Italia, partendo dal vantaggio Juve di 3-1 all'andata e dopo l'attesissimo derby romano martedì sera.
Dopo gli anticipi di sabato, con protagoniste positive le due romane, la giornata è iniziata alle 12,30 con uno scppiettante Torino-Udinese, 2-2 reti di Jankto, Perica, Moretti e Belotti, ed è proseguita con le conferme dell'Atalanta, 0-5 contro il derelitto Genoa a Marassi con goals di Gomes (3), Conti e Caldara, e della Fiorentina sul Bologna, 1-0 rete di Babacar.
Una conferma è venuta anche da Palermo dove i rosanero crollano nella ripresa dopo un promettente primo tempo contro il Cagliari, 1-3 goals di Gonzales, Ionita (2) e Borriello, chiuso in vantaggio, mentre le sorprese sono arrivate da Pescara, 1-1 col Milan autorete di Paletta e Pasalic, e da Verona dove il Crotone centra la prima vittoria in trasferta in serie A battendo il Chievo 1-2, Ferrari, Pellissier e Falcinelli.
Il Milan ha sprecato una grossa occasione in ottica Europa, con una “paperazza” di Donnarumma che non stoppa un passaggio all'indietro di Paletta facendoselo scivolare dentro la propria porta; una primizia, negativa, per un vero e proprio fenomeno.
Il Crotone riaccende invece la lotta per la salvezza accorciando le distanze a cinque punti dall'Empoli, a otto partite dalla fine, cosa impensabile fino a qualche tempo fa.
Domani sera ultimo atto di questa giornata col posticipo tra Inter e Sampdoria, gara interessante oltre che per il piazzamento Uefa anche per i contenuti tattici proposti dai due tecnici Pioli e Giampaolo.
 
Ecco la classifica, aggiornata a otto giornate dal termine del torneo:
Juventus, 74; Roma, 68; Napoli, 64; Lazio, 60; Atalanta, 58; Inter, 55; Milan, 54; Fiorentina, 51; Sampdoria e Torino, 41; Chievo, 38;  Udinese, 37; Cagliari, 35; Bologna, 34; Sassuolo, 31; Genoa, 29;  Empoli, 22;  Crotone, 17; Palermo, 15; Pescara, 13.
Leggi tutto...

Cala il silenzio sulla nuova legge elettorale

CONSULTARoma, 2 aprile 2017 - In questi ultimi giorni, in larghi strati dell’opinione pubblica e tra i commentatori più attenti ed accreditati, serpeggia un generico senso di stupore per il sostanziale declassamento della legge elettorale nell’ordine delle priorità programmatiche del Governo Gentiloni.
Per onestà intellettuale va riconosciuto che anche i parlamentari di Camera e Senato, tranne qualche rara eccezione, non si sono “strappate le vesti” per questa tattica dilatoria che, ovviamente, non potrà essere rimandata alle “calende greche” dal momento che tra circa un anno siamo chiamati alle urne.
L’aspetto che più stupisce è l’incapacità dei nostri rappresentanti in Parlamento, di elaborare ed approvare un provvedimento legislativo che riesca a sfuggire alle “forche caudine” della Consulta, ossia nel pieno rispetto delle norme della Costituzione della Repubblica Italiana, ritenuta da molti la migliore nel mondo.
A questo punto, però, nasce il legittimo sospetto che la classe politica non sia all’altezza di governare un Paese libero e democratico, come il nostro, ed allora dilaga la sfiducia ed il malcontento generale che accresce l’astensionismo ed il netto disimpegno totale del corpo elettorale.
Nessuno (e tanto meno noi), osa mettere in discussione le prerogative della Corte, ma conversando con la gente comune, capita di recepire qualche voce fuori dal coro, criticare il ruolo e le funzioni  dei poteri istituzionali dello Stato.
Infatti, nel primo articolo  della Costituzione viene precisato che “il potere appartiene al popolo che lo esercita attraverso i propri rappresentanti liberamente eletti”.
Ma nei fatti, risulta che su 15 giudici della Corte, solo 1/3, esattamente 5, viene scelto dai cittadini attraverso i propri rappresentanti, sebbene si tratta di sentenze importantissime, definitive ed inoppugnabili.
Evidentemente, dopo venti anni di dittature fascista, i disastri di uno conflitto mondiale con milioni di vittime ed una feroce guerra civile, i benemeriti Padri Costituenti non potevano fare di meglio e di più.
Del Direttore
Forse sarebbe il caso di guardarci attorno... In Romania e Paraguay, il popolo ha rivendicato il Suo ruolo...
Leggi tutto...

Emozioni e stress sono influenzati dal ritmo del respiro

respiro MeditazioneRoma, 2 aprile 2017 - Era noto dagli albori che lo stato d'animo è connesso al respiro ma era una spiegazione più empirica che tecnica.
 
A darne una spiegazione scientifica, sono stati  i ricercatori della Stanford University School of Medicine guidati da Mark Krasnow, i quali hanno pubblicato sulla rivista "Science" i risultati del loro studio. Sono infatti riusciti a identificare un gruppo di neuroni che collegano la respirazione agli stati d'animo e sono responsabili della calma, spiegando così  anche perché la pratica del controllo del respiro mediante la meditazione, riduce lo stress.
Gli scienziati hanno scoperto che questi neuroni si trovano in profondità nel tronco cerebrale, in una zona scoperta nel 1991 chiamata complesso di pre-Bötzinger e collegano la respirazione al rilassamento, all'attenzione, all'eccitazione e all'ansia in relazione ai molti tipi di respiro che vengono associati alle diverse emozioni: regolare, rilassato, eccitato, ansimante, singhiozzante, sospirante.

I ricercatori sono riusciti a identificare più di 60 sottotipi neuronali presenti nella parte del tronco cerebrale in cui risiede il centro di controllo della respirazione,concentrandosi principalmente su una sottopopolazione di neuroni che esprimono due marcatori genetici chiamati Cdh9 e DBX1.
 
Per meglio capirne e studiarne gli effetti, li hanno eliminati sui topi notando,  con sorpresa, che  gli animali ancora respiravano normalmente ma in modo più lento. Osservandone i comportamenti, è emerso che erano straordinariamente calmi, anche in situazioni particolarmente stimolanti e trascorrevano meno tempo ad esplorare l'ambiente circostante rimanendo  più tempo fermi. 
Leggi tutto...

Almanacco del 02 aprile 2017

  • Pubblicato in Aprile
almanacco new 3
alman buona domenica lettori
alman fiori smile
OGGI
Domenica, 02 Aprile 2017
 È il 92º giorno del calendario gregoriano 
Mancano 273 giorni alla fine dell'anno.
alman fiori smile
NASCE
1934: Umberto Orsini, attore (L'uomo senza memoria)
1956: Mauro Pirovano, attore (Una pallottola nel cuore)
1957: Giuliana De Sio, attrice
(Speriamo che sia femmina)
1957: Alberto Patrucco, attore, comico (Colorado Cafè)
1978: Silvia Salemi, cantautrice e conduttrice
televisiva (Piccole luci)
MUORE
1990: Aldo Fabrizi, attore regista e sceneggiatore, fra i
più amati e rappresentativi del cinema italiano 
(Guardie e Ladri) (n. 1905)
2005: Karol Wojtyla, papa Giovanni Paolo II, muore alle
21.37, dopo 26 anni di pontificato e una agonia durata
3 giorni. È stato il primo papa straniero dopo 445 anni.
Quando viene data la notizia ufficiale, le migliaia di
persone raccolte spontaneamente davanti alla Basilica di
San Pietro danno vita a una veglia di preghiera che
praticamente si svolge senza sosta fino al giorno del
funerale, venerdì 8 aprile.
Canonizzato  il 27.04.2014 con la concelebrazione del
Papa Emerito Benedetto XVI, suo successore, 
e Papa Francesco (n.1920)
2008: Goffredo Canino, generale C.A., Capo di Stato
Maggiore dell'Esercito Italiano (n. 1931)
2010: Gregorio Napoli, attore,  critico cinematografico e
 giornalista (Il ritorno di Cagliostro)  (n. 1934)
2016: Gallieno Ferri, fumettista. Con Sergio Bonelli, da
 vita al personaggio "Zagor"(n. 1929)
STRANIERI
1953: Debralee Scott, attrice statunitense
(Scuola di Polizia) († 2005)
1977: Michael Fassbender, attore irlandese (Prometheus)
2013: Milo O'Shea, attore irlandese 
(Cara mamma, mi sposo) (n. 1926)
2015: Manoel de Oliveira, studiò presso i Gesuiti. Regista
 portoghese, considerato uno degli autori più significativi
della storia del cinema mondiale. A 106 anni, era ancora
dietro una macchina da presa
 (O Velho do Restelo  - 2014) (n. 1908)
alman fiori smile 
ACCADDE
1725: nasce Giovanni Giacomo Casanova, avventuriero,
scrittore e poeta italiano († 1798)
1805 - nasce  Hans Christian Andersen, scrittore e poeta
danese (La sirenetta) († 1875)
1860: a Torino si riunisce il primo Parlamento Italiano
1928: nasce Serge Gainsbourg, cantautore, musicista e
paroliere francese (1969: "Je t'aime... moi non plus",
canzone che fece scandalo e venne censurata) († 1991)
1954: presentato il progetto per la costruzione del
parco divertimenti di  Disneyland
2004: dopo la firma dell'accordo del 29 marzo, primo
alzabandiera a Bruxelles delle nuove sette Nazioni
della NATO: Bulgaria, Estonia, Lettonia,Lituania,
Romania, Slovacchia e Slovenia.
 2004: USA, la NASA sperimenta con successo un
prototipo di aereo con propulsione scramjet: l'X-43A 
raggiunge la velocità di Mach 7.
alman fiori smile
TEMPO ALTEMPO
2007 - una scossa di terremoto di magnitudo 6.1 della
Scala Richter colpisce le Isole Salomone,provocando uno
tsunami, con onde alte 5 metri. 52 le vittime accertate
alman fiori smile
LA CHIESA RICORDA
Santi e Beati
S. Francesco di Paola
S. Abbondio vesc. di Como, 
San Domenico Tuoc  Martire, San Vittore di Capua 
Beata Elisabetta Vendramini,  Beato Guglielmo Vescovo, 
alman fiori smile
PROVERBIO
Chi presta fede alle apparenze esterne,
spesso prende lucciole per lanterne
alman fiori smile
AFORISMA
Come vedete, non importa nascere in un pollaio, 
quando si ha poi la fortuna di diventare cigno.
[Hans Christian Andersen]
alman fiori smile
DITELO CON I FIORI
Il significato di - Alloro - è...
- Complimenti, ce l'hai fatta! 
alman fiori smile
FRASE DEL GIORNO
Se non ricordi che l'Amore t'abbia mai
fatto commettere la più piccola follia,
allora non hai amato...
(William Shakespeare)
alman fiori smile
PENSIERO DEL MATTINO
Se non puoi, devi.
E se devi, puoi.
(Anthony Robbins)
alman fiori smile
MASSIMA DEL GIORNO DIVERTENTE         
“Non si devono mai fare progetti,
soprattutto per il futuro.”
(Alphonse Allais)
alman fiori smile
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...