Menu
"Guerra e pace - dall’Isonzo ai giorni nostri"

"Guerra e pace - dall’Isonzo a…

Legnano, 23 novembre 2017...

Champions League  -  Juve e Roma rimandate!

Champions League - Juve e Roma ri…

Roma, 22 novembre 2017 - ...

III Edizione del Premio Sicurezza

III Edizione del Premio Sicurezza

Roma, 22 novembre 2017 - ...

Dopo 76 anni, incontro telematico fra Giuseppe Palagi e Luigi Solinas, gli ultimi due Leoni Carabinieri Reali Paracadutisti, reduci della battaglia di Eluet El Asel del 1941. VIDEO AMPIA GALLERIA FOTOGRAFICA

Dopo 76 anni, incontro telematico f…

Cronaca di un evento orma...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Con Amatrice nel cuore, il 5 dicembre  il  Maestro Zampieri accompagnerà la famosa virtuosa di Flauto di Pan, Andreea Chira

Con Amatrice nel cuore, il 5 dicemb…

Allo scopo di contribuire...

Riuscirà Fassino a ricompattare il Pd ?

Riuscirà Fassino a ricompattare il …

L’impresa affidata da Ren...

Serie A. 13ma giornata. Cambio della guardia

Serie A. 13ma giornata. Cambio dell…

La Juve perde in casa del...

Prev Next

Attualita.it - Articoli filtrati per data: Sabato, 15 Aprile 2017

Serie A, 32a giornata. Sempre Juve, rullo Napoli, frena la Roma, tutto invariato per l'Europa League!

  • Pubblicato in Calcio

calcio Mertens napoli udinese 2017Roma, 15 aprile 2017 - Sabato di Pasqua con tutta la serie A in campo, spalmata tra il derby delle 12,30 e l'ultima gara del Napoli al San Paolo delle 20,30.
Il dato più significativo è l'allungo della Juventus, vittoriosa a Pescara per 0-2 con doppietta di Higuain, sulla Roma col vantaggio che torna ad otto punti a sei giornate dal termine.
Nel posticipo serale il Napoli, dopo un primo tempo stentato, travolge nella ripresa una buona Udinese per 3-0, goals di Mertens, Allan e Callejon. Gli uomini di Sarri sono forse nel miglior momento della stagione e dimezzano lo svantaggio nei confronti del secondo posto della Roma; evidentemente dopo l'eliminazione agli ottavi di Champions gli azzurri non hanno mollato e stanno sfruttando una buona condizione psico-fisica e l'utilizzo più assiduo della propria rosa.
Gli altri risultati hanno prodotto la larga vittoria del Cagliari contro il Chievo per 4-0, reti di Borriello, Sau e Joao Pedro (2), l'inutile pareggio per 0-0 tra Palermo e Bologna, il colpaccio dell'Empoli in trasferta contro la Fiorentina per 1-2, reti di El Kaddouri, Tello e Pasqual su rigore, il ritorno alla vittoria in casa del Sassuolo contro la Sampdoria per 2-1, Schick, Ragusa ed Acerbi ed il pareggio tra Torino e Crotone per 1-1, goals di Belotti su rigore e Simy.
La Roma ha giocato due partite in una nel pareggio finale con l'Atalanta, 1-1 con reti di Kurtic e Dzeko, avendo chiuso un pessimo primo tempo riabilitato poi da una ripresa più corposa. Spalletti comincia con Perotti e Mario Rui titolari ma sono gli uomini di Gasperini che con autorità comandano il gioco chiudendo meritatamente in vantaggio. La ripresa vive del furore dei giallorossi che, oltre al pareggio, colpiscono anche due legni costringendo gli orobici ad un atteggiamento più conservativo.
A  Marassi pareggio per 2-2 tra Genoa e Lazio, reti di Simeone, Biglia su rigore, Pandev e Luis Alberto, coi biancocelesti in perenne rimonta sui rivitalizzati rossoblù che si sono giovati del ritorno di Juric in panchina. La Lazio ha fatto maggiormente la partita ma ha patito, in alcune circostanze, la rabbia dei genoani che per ben due volte sono andati in vantaggio; in entrambe le situazioni i biancocelesti hanno avuto carattere, andando a riprendere la gara nei due finali di tempo. Di rilievo il primo goal italiano di Luis Alberto e forti perplessità su un paio di decisioni dell'arbitro Maresca per falli in area genoana ai danni di Parolo e Keita.
La lotta per l'Europa League rimane coi distacchi invariati, col definitivo abbandono dei sogni di agguanto del terzo posto passato a nove punti di distacco sul quarto.
In settimana ci saranno i ritorni delle Coppe, con le griglie ufficiali delle semifinali, con un occhio particolare ai bianconeri in trasferta a Barcellona.
Alla prossima e Buona Pasqua a tutti.  
Ecco la classifica, aggiornata a sei giornate dal termine del torneo:
Juventus, 80; Roma, 72; Napoli, 70; Lazio, 61; Atalanta, 60; Milan, 58; Inter, 56; Fiorentina, 52; Sampdoria e Torino, 45; Udinese, 40; Chievo e Cagliari, 38; Bologna e Sassuolo, 35; Genoa, 30;  Empoli, 26;  Crotone, 21; Palermo, 16; Pescara, 14.

Leggi tutto...

Nigeriano violento allontanato da centro di accoglienza stranieri, ritorna armato di coltello. Nella rissa, ferisce senegalese

  • Pubblicato in Cronaca

ps arrestoAggrediti anche gli Agenti di Polizia

Roma, 15 aprile 2017 - S.A, un nigeriano di 24 anni, allonatanato dal centro di accoglienza per stranieri di Ariccia per infrazioni reiterate al regolamento del centro e per alcuni danneggiamenti, ieri pomeriggio è tornato nella struttura. Subito è nata una lite con un cittadino della Costa D’Avorio, ospite della stessa struttura. Il nigeriano, estratto un coltello, tentava di colpirlo con un fendente e solo la prontezza dell'ivoriano, ha evitato conseguenze drammatiche.

Con l'intervento di altri ospiti del centro, la vittima è riuscita  bloccare e disarmare l’aggressore ma, nella colluttazione, un cittadino senegalese è rimasto ferito ad un braccio riportando una lieve lesione.

Sopraggiunti gli Agenti della Polizia di Stato del commissariato di Albano e Genzano, il nigeriano li ha aggrediti tentando la fuga ma è stato bloccato  è arrestato per lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale.

Leggi tutto...

Rugby Eccellenza, 17^ Giornata. Resta incerto solo un posto play off.

  • Pubblicato in Rugby

rugby lazio viadanaSi salva la Rugby Lazio.Retrocede in Serie A il Lyons Piacenza.

Roma, 15 aprile 2017 - Ad un turno dal termine della stagione regolare, tutto oramai è deciso.

Per i primi tre posti comanda Calvisano ed a seguire Padova e Rovigo.

Il Rugby Viadana è posizionata in quarta piazza ed è la candidata ai Play Off.

Ma le Fiamme Oro Roma sono a tre lunghezze.

Alla ripresa le Fiamme avranno il compito più facile, dovendo giocare contro il Rugby Mogliano mentre il Rugby Viadana potrebbe avere più difficoltà a centrare la vittoria affrontando il Rovigo.

In coda la sconfitta del Lyons Piacenza ad opera del San Dona (21-23) ha permesso alla Rugby Lazio di salvarsi nonostante la sconfitta interna contro il Rugby Viadana per 15-42.

Risultati 17/a

Calvisano v Reggio 20-15 (4-1, ieri);

 Piacenza v San Dona 21-23 (1-4); 

Mogliano v Padova 17-53 (0-5); 

Rovigo v FIamme Oro Roma 21-27 (1-5)

 Lazio v Viadana 15-42 (0-5). 


Eccellenza, classifica 17/a giornata: Calvisano punti 76; Padova punti 64; Rovigo punti 56; Viadana  punti 41; FIamme Iro Roma punti 38; SAn dona punti 34; Mogliano  e Reggio Emilia punti 30; Laz 26; Piacenza punti 20. 

Lyons Piacenza retrocessa in Serie A 2017/18. 

I tabellini


Calvisano  (Bs), Pata Peroni Stadium, venerdì 14 aprile 2016 ore 19.30

Eccellenza, XVII giornata

Patarò Calvisano v Conad Reggio 20-15  (12-8)

Marcatori: p.t. 9' m Bruno tr Dal Zilio (7-0), 14' m Bruno (12-0), 30' m Du Preez (12-5), 36' cp Brink (12-8); s.t. 63' c.p. Minozzi (15-8), 73' m Minozzi (20-8), 76' m Paletta tr Brink (20-15).

Patarò Calvisano: Dal Zilio; Bruno, De Santis (61' Minozzi), Alberghini (61' Lucchin), Di Giulio; Novillo, Semenzato, (61' Consoli); Giammarioli, Zanetti, Belardo (69' Tuivaiti); D'Onofrio (69' Pettinelli), Andreotti (cap.); Costanzo (61' Biancotti), Luus (41' Morelli), Panico (61' Milani).

All. Brunello

Conad Reggio: Brink; Azzini (69' Silva), Caminati, Paletta, Mannato (cap); Farolini, Daupi; Bergonzini (75' Lanzano), Balsemin (8' Martani, 18' Balsemin) Dell’Acqua; Du Preez (78' Freddo), Devodier; Celona (75' Gatti), Manghi (75' Fiume), Quaranta (62' Martani).

All. Manghi

Arbitro: Boraso (Rovigo),

AA1 Bertelli (Brescia), AA2 Cusano (Vicenza)

Quarto Uomo: Merendino (Udine)

Cartellini: 35' giallo a Bruno (Patarò Calvisano), 53' giallo a Bergonzini (Conad Reggio)

Calciatori: Dal Zilio (Patarò Calvisano) 1/2, Minozzi (Patarò Calvisano) 1/2, Brink (Conad Reggio) 2/4

Note: clima mite, campo in buone condizioni, spettatori circa 950

Punti conquistati in classifica: Patarò Calvisano 4, Conad Reggio 1

Man of the match: Renato Giammarioli (Patarò Calvisano).

Leggi tutto...

Serie A. Made in China

  • Pubblicato in Calcio

calcio milan inter cinesiIl primo derby ormai ex “della Madonnina” finisce 2-2 con doppia rimonta rossonera nel secondo tempo che si concretizza al 97’ grazie a Zapata.

Roma, 14 aprile – Il primo derby cinese della storia del calcio italiano si presenta alla grande: 78.238 spettatori sugli spalti per un incasso di 4 milioni e 200mila euro che è il record assoluto del nostro calcio; partita teletrasmessa in tutto il mondo e coreografie da sballo. Una cornice fantastica per un quadro all’altezza, anche se di errori tecnici se ne vedono molti, sia sull’uno che sull’altro fronte. L’Inter segna nel primo tempo con Candreva e Icardi, poi prova ad amministrare la gara per gran parte della ripresa, ma all’83’ prende il gol di Romagnoli e va in ansia nel finale, tanto che al 92’ subisce il 2-2 di Zapata su azione d’angolo. Così il 166mo derby di campionato finisce come quello dell’andata e i patron cinesi in tribuna fanno pari e patta, anche se, per come si era messa, quelli rossoneri esultano e quelli nerazzurri no, visto che l’Inter aveva avuto la partita in mano per gran parte del suo svolgimento, almeno fino al gol di Romagnoli. Zapata ha impedito all’Inter di replicare il successo che aveva ottenuto nell’ormai lontano 1997 (3-1), nell’unico precedente in cui il Milan aveva giocato il derby in maglia bianca come oggi. Un’esigenza dovuta all’attuale maglia rossonera, che è più nera che rossa (ah, i geni del marketing) e si confonde con quella dell’Inter.

Cosa che nel derby di andata aveva generato molta confusione. Ma soprattutto il 2-2 di Zapata impedisce ai nerazzurri di sorpassare il Milan in classifica e nella corsa ad un posto in Europa League. In attesa dei massicci investimenti cinesi per riportare le due squadre sul tetto del mondo (ma sarà vero?) bisogna accontentarsi del traguardo minimo, sia dal lato nerazzurro che su quello rossonero.

Leggi tutto...

…e siamo all’assistenzialismo…

portafogli vuotoRoma, 14 aprile  -  I dati parlano chiaro; la povertà c’è ed è povertà vera perché sta al di sotto della sopravvivenza. 80 euro a componente del nucleo familiare fino ad un massimo di 480. …e siamo a quello che il PC ha sempre contestato e condannato, ASSISTENZIALISMO. No; questo problema non si combatte e non si risolve in questo modo ed è evidente che anche Gentiloni, che ha illustrato il provvedimento, alla pari della crescita del PIL dello 0,3%, su base annua, lo sa e non ci crede nemmeno lui.
Lo si intuisce dalla sua espressione molto tesa, quando lo dichiara ai microfoni, e dal suo tono di voce, mentre conferma la validità delle riforme; esplicitamente  tono da “circostanza”…appare evidente!...non ci crede nemmeno lui…Via! Siamo seri!
A questo punto, la situazione è chiara; le parole di Sgarbi a “Virus” risultano profetiche. “Uno stato che genera la povertà è uno stato fallito!”. Su questo provvedimento di Gentiloni, adesso ci spieghiamo anche il non far onore alle previsioni di Renzi. Il taglio dell’Irpef programmato da Renzi (chi sa su quali basi, ma, comunque, programmato), non è possibile. I soldi servono per pagare il “reddito d’inclusione”.
Berlusconi era tacciato dell’acquisto dei voti; per Renzi era una diminuzione delle tasse e per Gentiloni si chiama “reddito d’inclusione”.
Siamo quindi a quella che il PCI ha sempre contestato e condannato: l’assistenzialismo! Gentiloni  cerca di  risolvere  tutto “tappando i buchi”.
Oggi è di scena la povertà, senza abbassare le tasse, semmai le aumenta … accise sui carburanti e tabacchi. Sui tabacchi possiamo anche essere d’accordo, ma sui carburanti?!...
Possibile che non si capisca che  aumentando il costo dei carburanti, si va contro corrente perché si aumenta tutto il costo della vita e quindi non solo non si risolve ma si peggiora la situazione economica del paese?
Robin Hood faceva un lavoro diverso e molto più utile; toglieva ai ricchi per distribuire ai poveri.
Gentiloni toglie al popolo meno abbiente per distribuire ai poveri ... Non è la stessa cosa..!.
Leggi tutto...

Almanacco del 15 aprile 2017

  • Pubblicato in Aprile
almanacco new 3
alm sabato santo discesa inferi
OGGI
Sabato, 15 Aprile 2017
Sabato Santo:  La discesa agli inferi
È il 105º giorno del calendario gregoriano 
Mancano 260 giorni alla fine dell'anno.
alm sabato santo discesa inferi
NASCE
1938: Claudia Cardinale, attrice, (Il gattopardo)
1958: Dario D'Ambrosi, attore e
regista (Romanzo criminale)
1961: Luca Barbarossa, cantautore e conduttore
radiofonico (Roma spogliata)
1969: Lorella Landi, conduttrice
televisiva (Unomattina Magazine)
1974: Ettore Nicoletti, attore, produttore
cinematografico e regista (Monitor)
MUORE
1967: Antonio de Curtis, in arte Toto, attore fra i più
famosi del Mondo, noto come il "Principe della risata",
 poeta ('A livella) (n.1898)
2004: María Denis, attrice, (La fiamma che non si spegne
- Salvo D'Acquisto) (n. 1916)
2010: Raimondo Vianello,  attore, conduttore televisivo e
sceneggiatore. Con la moglie, Sandra Mondaini,  erano
una delle coppie del cinema e della TV più amate dal
pubblico italiano (Casa Vianello) (n.1922)
2011: Vincenzo La Scola, tenore,
ambasciatore Unicef  (n. 1958)
2015: Felice Leonardo, vescovo cattolico, è stato il
più anziano vescovo vivente (n. 1915)
STRANIERI
1982: nasce Juliana Moreira,
showgirl brasiliana (Paperissima sprint)
1990: nasce Emma Watson, modella,
attrice  britannica (Harry Potter)
1990: muore  Greta Garbo, attrice svedese,
soprannominata "La Divina" (Anna Karenina)(n.1905)
2012: muore Paul Bogart, regista e produttore televisivo
 statunitense (Amici, complici, amanti ) (n. 1919)
2013: muore Richard LeParmentier, attore statunitense
  (Superman II: The Richard Donner Cut ) (n. 1946)
alm sabato santo discesa inferi
ACCADDE
1452: nasce  Leonardo da Vinci - pittore, ingegnere e
 scienziato italiano (La gioconda) († 1519)
1792 – Parigi, collaudata la versione francese della 
ghigliottina, utilizzando dei cadaveri
1865: muore Abraham Lincoln, presidente americano,
ferito alcune ore prima nel  teatro Ford di Washington, 
da John Wilkes Booth, sudista  (n.1809)
1874 – Parigi, 35 boulevard des Capucines, si inaugura la
Prima mostra degli impressionisti
1875 – Parigi, l'aerostato Zenith raggiunge gli 8600 metri
 di altezza: al rientro, due dei tre occupanti muoiono
per emorragia polmonare
1912 – Oceano Atlantico: il transatlantico britannico RMS
Titanic,ritenuto inaffondabile,colpito da un iceberg,affonda
durante il suo viaggio inaugurale tra la mezzanotte e
le 2:20 del 15 aprile
1923 – Introduzione sul mercato dell'insulina per diabetici
1941 – Igor Sikorsky, pioniere dell'aviazione, ucraino 
naturalizzato statunitense,fa volare il suo Vought-Sikorsky
 VS-300, un prototipo di elicottero a tre pale per un'ora,
cinque minuti e quindici secondi
1959 – Italia a Ispra, (Varese), si inaugura il primo reattore
nucleare italiano, in corso di smantellamento dal 1999
1978 – Presso la località di Murazze di Vado un
deragliamento causa un incidente tra un treno passeggeri
e la Automotrice FS ALe 601 "Freccia della Laguna". La
caduta di alcuni vagoni in un dirupo causa 42 morti
e 120 feriti
1989: Inghilterra: 96 persone muoiono schiacciate nella
calca all'interno dello stadio di Hillsborough a Sheffield, in
occasione della partita di calcio di FA Cup tra Liverpool e
 Nottingham Forest
2013 - Boston: tragico attentato alla fine della storica 
maratona: 2 bombe esplodono nei pressi del traguardo
provocando   3 morti e 264 feriti.
alm sabato santo discesa inferi
TEMPO AL TEMPO:
Terremoto Giappone - Dopo ieri, altra scossa di magnitudo
 7.0 nella Prefettura di Kumamoto.
Si contano 49 morti, 1 disperso e 1100 feriti
alm sabato santo discesa inferi
LA CHIESA RICORDA
Sabato Santo La discesa agli inferi
Santi e Beati
San Damiano de Veuster
Sant' Annibale,  Sant' Abbondio,  Beato Cesare De Bus 
Santi Teodoro e Pausilopo (Pausilippo)
alm sabato santo discesa inferi 
PROVERBIO
Un gatto ha 9 vite: per 3 gioca,
 per 3 vaga, per 3 vive in casa
(proverbio inglese)
alm sabato santo discesa inferi 
AFORISMA
Verrà un tempo in cui considereremo l'uccisione di un
animale con lo stesso biasimo con cui consideriamo
oggi quella di un uomo.
[Leonardo da Vinci]
alm sabato santo discesa inferi 
DITELO CON I FIORI
Il significato di Kockia è...
 - Dichiarazione di guerra
degno di stima
alm sabato santo discesa inferi
FRASE DEL GIORNO
Cercando le parole,
si trovano i pensieri.
(Joseph Joubert)
alm sabato santo discesa inferi
PENSIERO DEL MATTINO
Un pessimista è uno
che crea difficoltà dalle sue opportunità
e un ottimista
è colui che crea opportunità dalle sue difficoltà.
(Harry Spencer Truman)
alm sabato santo discesa inferi
MASSIMA DEL GIORNO DIVERTENTE         
- Fra amici:
- Per ottenere e mantenere il successo, ci sono due
regole fondamentali.
- Quali?
- La prima: Non condividere mai la tua conoscenza
con gli altri
- E l'altra?
- Se non devo condividerla, non posso dirtela!                                              .-
(Salvatore Veltri)
alm sabato santo discesa inferi
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...