Menu
Aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Arrestati tre funzionari. Autorizzavano ingiustamente rimborso Iva a cittadini extracomunitari. Indagini su altri 24

Aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Arre…

Bloccate circa 40.000 fat...

Teatro Eliseo – ‘Il Penitente’ di David Mamet con Luca Barbareschi

Teatro Eliseo – ‘Il Penitente’ di D…

Il perfetto capro espiato...

Rugby - Parisse: “Battere i Pumas vale l’impresa con gli Springboks”

Rugby - Parisse: “Battere i Pumas v…

Domani alle 15 gli Azzurr...

È morto il boss dei boss. Riina aveva 87 anni

È morto il boss dei boss. Riina ave…

Roma, 17 novembre 2017 - ...

Italia: finalmente l'Inno Nazionale - TESTO COMPLETO

Italia: finalmente l'Inno Nazionale…

A costo ZERO, impiegati 7...

Calcio. Addio Ventura, ma Tavecchio? Resta!

Calcio. Addio Ventura, ma Tavecchio…

Il CT esonerato da Tavecc...

Ricominciamo da Buffon

Ricominciamo da Buffon

Roma, 14 novembre 2017 ...

Una gita a … Morimondo e la sua Abbazia

Una gita a … Morimondo e la sua Abb…

L’atmosfera del “Nome del...

Mondiali... Eliminati!

Mondiali... Eliminati!

(foto Ansa) La Svezia in...

Terremoti: di magnitudo 7.2 con almeno 61 morti e 300 feriti al confine tra Iran e Iraq. Di magnitudo 6.7 in Costa Rica

Terremoti: di magnitudo 7.2 con alm…

Roma, 13 novembre 2017 - ...

Prev Next

Attualita.it - Articoli filtrati per data: Domenica, 03 Settembre 2017

A Colle Oppio felice conclusione per la rassegna all’Ombra del Colosseo

teatro ombra del colosseo 2017Roma, 3 settembre 2017 - Ultima settimana di programmazione, tra importanti conferme e attesi ritorni, per la rassegna romana dedicata alla comicità, in scena nell’accogliente Parco del Colle Oppio. Dal 4 al 10 settembre si susseguono sul palco, Alberto Farina, Cinzia Leone, Antonello Costa, Stefano Fabrizi, Antonio Giuliani, Pablo e Pedro, Nino Taranto.

Lunedì 4 settembre, alle ore 21.45, torna sul palco Alberto Farina con “La mia famiglia e altre volgarità”. Nello spettacolo “La mia famiglia ed altre volgarità”, Alberto Farina, brillante autore e interprete sui generis, racconta in tono ironico il suo delirante mondo, attraversando soprattutto luoghi e momenti della sua infanzia: il comico romano è noto, infatti, per i suoi monologhi sulla vita d’infanzia. Personaggio stravagante, con la sua aria da giovane scapestrato capitato lì per caso, sul palco Alberto narra aneddoti più o meno verosimili della sua vita e della sua famiglia. A partire dalla sua controversa vita di coppia fino ad arrivare alla sua bizzarra famiglia, ripercorre una vita comicamente enfatizzata.

Martedì 5 settembre, ore 21.45, il palco si tinge nuovamente di rosa con Cinzia Leone, in scena con il suo spettacolo “Mamma sei sempre nei miei pensieri. Spostati!”. Ultimo spettacolo firmato da Cinzia Leone e Fabio Mureddu, che ne firma anche la regia, “Mamma sei sempre nei miei pensieri. Spostati!”, è uno spettacolo su quella che potremmo definire "mammità". Un testo che riflette su come la mamma condizioni gli atteggiamenti, i pensieri e l’essere dei suoi stessi figli.  Fin dai tempi più antichi, come una sorta di matrice materna primordiale, le ansie e le paure della madre finiscono per trasferirsi sui figli, divenendo le loro stesse future ansie e paure e facendo emergere con forza il bisogno del sempre più difficile distacco dal cordone ombelicale. Genuina, spontanea, sanguigna, ma anche riflessiva e grande affabulatrice di pubblico, Cinzia Leone, sul palco, sa trarre ispirazione dalle cose più disparate, esaltando ed incarnando la difficile arte della comicità intelligente.

Mercoledì 6 settembre, Antonello Costa torna in scena con il suo “È meglio che faccia da solo”. Spettacolo ore 21.45, In scena i personaggi che hanno reso noto Antonello, come Don Antonino lo zio siculo, Sergio il cugino esaurito, Rocco il lookmaker gay, Tony Fasano figlio degli anni 70, Mc Adelio rapper con la zeppola, Raffaello Piombo il cugino calabrese di Tiziano Ferro, il Karacose e il salsero, senza dimenticare la famosa danza liberatoria russa: il Kitmancula.  Una raccolta di situazioni e numeri cari all’artista si alterna, poi, ai nuovi personaggi, tratti dall’ultimo spettacolo di Antonello, intitolato “Mastercost: lo spettacolo è servito”, che ha debuttato a Roma lo scorso marzo e impegnerà l’artista e la sua compagnia in una tournée italiana da ottobre a marzo del prossimo anno. Sul palco si intervallano 14 numeri diversi, che vanno dal canto al ballo, dal mimato al comico. “È meglio che faccia da solo” è scritto e diretto da Antonello Costa, con la partecipazione in scena di Pierre Bresolin, Annalisa Costa e le ballerine Elisa Milani, Marica Galli e Licia Tricchi.

Giovedì 7 settembre, alle ore 21.45, Stefano Fabrizi in scena con lo spettacolo “Trova l’intruso”. Tra satira sociale e luoghi comuni, “Trova l’intruso” ripercorre i vizi e le virtù della società in cui viviamo; un parallelo tra il passato e il presente, tra il vecchio e il nuovo che, come spesso si scopre, tanto nuovo, in fondo, non è. Vengono analizzate dinamiche della realtà del quotidiano, senza tralasciare gli spunti per una riflessione che, accompagnata al gusto della comicità, contraddistingue Stefano Fabrizi: dalla politica che si ripete con le stesse frasi e i soliti slogan, alle dinamiche dei nostri rapporti di coppia che sembrano orchestrate e riviste, attraverso un medium, da Platone in persona.

Venerdì 8 settembre, ultima replica, sul palco di All’Ombra del Colosseo, per “Recital” di Antonio Giuliani. Spettacolo alle ore 21.45, Giuliani, uno degli storici protagonisti della rassegna romana dedicata alla comicità, nuovamente in scena in quella che fu la storica location dei suoi esordi nel Parco del Colle Oppio. Così come il buon vino, Antonio Giuliani, con il trascorrere del tempo, acquista un sapore e un gusto ancora maggiori, portando in scena uno spettacolo di qualità, capace di evidenziare la bellezza della nostra nazione, ripercorrendo vizi e virtù del nostro essere italiani. In una versione modificata proprio per All’Ombra del Colosseo, “Recital” racconta dell’estate, dei viaggi degli italiani, delle assurdità cittadine di una Roma divisa tra Nord e Sud. Non mancano, poi, i riferimenti al rapporto tra donna e uomo, che l’artista racconta con estrema comicità e senza mai cadere nella volgarità, senza tralasciare, infine, l’essenziale e, oggi più che mai importante, necessità del sorriso, ricordando la famosa affermazione di Charlie Chaplin che recita “un giorno senza un sorriso è un giorno perso”.

Sabato 9 settembre, alle ore 21.45, Pablo e Pedro tornano in scena con “Comicidio”. I due mattatori storici di All’Ombra del Colosseo tornano a far divertire il pubblico della rassegna romana vestendo, questa volta, i panni di due infallibili investigatori, gli unici capaci di risolvere anche i casi più difficili e incomprensibili che compromettono la serenità e la quotidianità del cittadino e le sue relazioni sociali. Loro compito è, infatti, scoprire chi stia uccidendo il matrimonio, l’educazione, la politica, la musica, l’arte ma, soprattutto, la comicità. Dopo aver sviscerato l’argomento, eseguito ricerche e acquisito materiale, i nostri paladini elaborano ipotesi e conducono indagini, individuando in Pablo e Pedro i possibili sospettati e procedendo al loro relativo interrogatorio. Ai due comici sarà data la possibilità di discolparsi: dovranno produrre un alibi e dimostrare, attraverso il loro spettacolo, la propria innocenza di fronte ad una giuria popolare, il pubblico.

Domenica 10 settembre, leggiamo dai perfetti comunicati di Gaito Comunicazione, chiude la settimana e la programmazione della rassegna. Nino Taranto con “Te lo dico adesso non te lo dico più”. Spettacolo ore 21.45, Scritto e diretto da Nino Taranto, “Te lo dico adesso e non te lo dico più” è una celebrazione dei 25 anni di carriera dell’attore comico, un’occasione che l’artista ha deciso di festeggiare sul palcoscenico. Sono passati diversi anni dal mio primo palcoscenico - racconta Nino Taranto - era ora che vi raccontassi tutto quello che è successo in questi 5 lustri.  Dalla prima storiella all’ultima, dall’infermiere del “Seven Show” fino ad “Eccezionale veramente”, ripercorre la sua lunga carriera trascorsa tra teatro e televisione, senza tralasciare neanche una risata. 

Leggi tutto...

GpF1 d'Italia 2017: Record Mercedes. Sul podio Hamilton. Bottas e Vettel

gpf1 italia17 gentiloni marchionneMarchionne: " mi stan girando un po' le b...e!"    

(foto Ansa)

Roma, 3 settembre  2017 - Lewis Hamilton, nella sua 69a pole position, batte il record detenuto da Michael Schumacher. Seconda e terza posizione per  Stroll ed Esteban Ocon (Force India), poi l'altra Mercedes di Bottas e in quinta e sesta posizione le Ferrari di Raikkonen e Vettel. Verstappen (Red Bull) in 13^ posizione e Ricciardo (Red Bull) dalla 16^ per 20 e 25 penalità, avendo sostituito componenti power-unit.
Al via, Hamilton chiude la scia e mantiene la prima posizione mentre Raikkonen sorpassa Bottas e sale al quarto posto, posizione che Bottas recupera già al secondo giro  ed al terzo sorpassa Stroll prendendosi il terzo posto.

Al 8° giro, Vettel, dopo aver sorpassato Raikkonen e Stroll, conclude l'attacco a Ocon e si piazza al terzo posto, dopo le due Mercedes.

Al 14° giro, mentre Vettel perde terreno dalle due Mercedes, Raikkonen si avvicina a  Ocon e Stroll in lotta per la quarta posizione.

Al 17° giro, Ricciardo sorpassa Perez e sale al sesto posto. Intanto, Raikkonen, anticipando la sosta, rientra in undicesima posizione.

19° giro: suspense per Lewis Hamilton. In uscita dalla Roggia, finisce sulla ghiaia ma  nessun grave danno per la sua Mercedes

26° giro Raikkonen sale al sesto posto mentre Ricciardo è quarto.

Al 31° giro, la Renault di Palmer ha problemi tecnici, costringendolo al ritiro. Il primo della giornata.

Al 32° sosta per Vettel che rientra alle spalle di Ricciardo.

33° rientra anche Hamilton, con Bottas che conduce la gara.

Al 34° Pit Stop per Bottas e Hamilton riprende la prima posizione.

Al 35° problemi al motore della McLaren e Vandoorne abbandona la corsa.

Al 38° pit stop fulmineo dell'australiano per cambio gomme super soft. Ricciardo rientra al quinto posto.  

Al 41° giro, con le nuove gomme, sorpasso pazzesco di Ricciardo che infila Raikkonen, piazzandosi al quarto posto

Al 48° Vettel è sotto assedio di Ricciardo mentre Hamilton, a cinque giri dalla fine, in sicurezza, comincia a gestire le gomme per assicurarsi la quarta vittoria consecutiva a Monza, primato mai riuscito a nessuno nella storia.

Al 52°, a due giri dalla conclusione, finisce la gara di Fernando Alonso mentre Ricciardo ha ridotto a quattro secondi la distanza da Vettel

53° ultimo giro: bandiera a scacchi per Lewis Hamilton che, oltre a prendersi la vetta del mondiale, ha assicurato il record di 4 vittorie consecutive sul circuito e la sua 69^ pole. Seconda l'altra Mercedes  di Bottas e sul podio la Ferrari di Vettel, con Ricciardo che, a conclusione di una gara pazzesca, è quarto. Raikkonen è quinto.

Sebastian Vettel, in italiano ha ringraziato i tifosi ed il team "Grazie ragazzi! E' stata una giornata difficile ma c'erano tanti tifosi...Grazie ai tifosi, grazie mille!".

Lewis Hamilton, fischiato dai tifosi ferraristi, li ha stuzzicati con "Il nostro motore è miglior di quello della Ferrari e questa gara l'ha dimostrato", ha detto sorridendo.

Dal canto suo, il numero uno della casa di Maranello Sergio Marchionne, in compagnia del presidente del consiglio Gentiloni (avrà mica portato sfiga?) ha dichiarato "Oggi è stato quasi imbarazzante vedere la differenza tra Mercedes e Ferrari" e che "questa non è la Ferrari: bisogna raddoppiare l'impegno. Dobbiamo togliere il sorriso dalla faccia di questi, mi stan girando un po' le balle".

Ordine d'arrivo del Gran Premio d'Italia, 13^ prova del Mondiale 2017

1. Lewis Hamilton (Mercedes)
2. Valtteri Bottas (Mercedes)
3. Sebastian Vettel (Ferrari)
4. Daniel Ricciardo (Red Bul)
5. Kimi Raikkonen (Ferrari)
6. Esteban Ocon (Force India)
7. Lance Stroll (Williams)
8. Felipe Massa (Williams)
9. Sergio Perez (Force India)
10. Max Verstappen (Red Bull)
11. Kevin Magnussen (Haas)
12. Daniil Kvyat (Toro Rosso)
13. Nico Hulkenberg (Renault)
14. Carlos Sainz Jr. (Toro Rosso)
15. Romain Grosjean (Haas)
16. Pascal Wehrlein (Sauber)
– Fernando Alonso (McLaren) - ritirato
– Marcus Ericsson (Sauber) - ritirato
– Jolyon Palmer (Renault) - ritirato
– Stoffel Vandoorne (McLaren) - ritirato

Classifica Piloti dopo il Gran Premio d'Italia, 13^ prova del Mondiale 2017

1 Lewis Hamilton 238

2 Sebastian Vettel 235

3 Valtteri Bottas 197

4 Daniel Ricciardo 144

5 Kimi Raikkonen 138

6 Max Verstappen 68

7 Sergio Perez 58

8 Esteban Ocon 55

9 Carlos Sainz Jr. 36

10 Nico Hulkenberg 34

11 Felipe Massa 31

12 Lance Stroll 24

13 Romain Grosjean 24

14 Kevin Magnussen 11

15 Fernando Alonso 10

16 Pascal Wehrlein 5

17 Daniil Kvyat 4

18 Stoffel Vandoorne 1

Classifica costruttori dopo il GP d'Italia 2017:

1 Mercedes 435

2 Ferrari 373

3 Red Bull Racing 212

4 Force India 113

5 Williams 55

6 Toro Rosso 40

7 Haas F1 Team 35

8 Renault F1 Team 34

9 McLaren 11

10 Sauber 5

Leggi tutto...

Stupri di Rimini - Braccati, 2 fratelli marocchini confessano. Fermato un congolese

  • Pubblicato in Cronaca

ps rimini branco(Foto Ansa)

Roma, 3 settembre 2017 - La pressante attività investigativa degli uomini della squadra mobile della Questura di Rimini, ha indotto due fratelli marocchini minorenni a costituirsi nel pomeriggio di ieri a Pesaro, confessando di far parte del branco ricercato per gli stupri di Rimini.

Gli altri due componenti sono un nigeriano, capobanda maggiorenne ed un congolese.

Nella notte, la Polizia ha arrestato il congolese.

Certamente il costituirsi non è stato un "ravvedimento attuoso" visto che erano già fuggiti da Rimini ma bensì i due sono stati "indotti" a costituirsi dalle organizzazioni criminali locali per allentare la morsa della Polizia impegnata alla cattura del branco e che, proprio per la massiccia presenza di Agenti, metteva in pericolo l'attività criminosa locale.

Leggi tutto...

News - Corea Nord: forse sesto esperimento atomico con sisma 6.3

  • Pubblicato in Estero

corea terremoto atomicaRoma, 03 settembre 2017 - L'agenzia sismologica statunitense Usgs ha registrato alle 12 ora locale (le 5:30 in Italia), un terremoto di magnitudo 6.3 nel nordest della Corea del Nord.

L'epicentro è stato individuato vicino al sito di test nucleari Punggye-ri.
I militari della Corea del Sud hanno confermato la natura artificiale del terremoto.

Leggi tutto...

Almanacco del 03 settembre 2017

almanacco new 3
alman buona domenica lettori
alm rosso rosa palline
OGGI
Domenica, 03 Settembre 2017
 È il 246º giorno del calendario gregoriano 
Mancano 119 giorni alla fine dell'anno.
alm rosso rosa palline
NASCE
1947:  Mario Draghi, economista, banchiere e manager.
Presidente della Banca Centrale Europea
1963: Laura Valente, cantante e musicista, solista
dei Matia Bazar (Vacanze romane) 
1964: Claudio Guidetti, musicista, compositore e
produttore discografico (Più bella cosa)
1986: Michele Balducci, attore (Tv: Francesco)
1989: Martina Pinto, attrice (Grande, grosso e Verdone)
MUORE
2001- Ferruccio Amendola, attore e doppiatore di  
tantissimi personaggi, fra cui Al Pacino, Silvester Stallone,
 Robert De Niro, Dustin Hoffman(n.1930)
2006: Leandro Misuriello, musicista, compositore,
bassista  degli 883. Sua la  sigla di "Verissimo" (n. 1972)
2006: Iller Pattacini, compositore, arrangiatore e direttore
d'orchestra, ha collaborato con i più importanti  cantanti,
musicisti e parolieri (Azzurro)  (n.1933)
2010: Mario Tiengo, medico e scienziato, primo al mondo
Titolare di una cattedra universitaria sulla
terapia del dolore (n. 1922)
2013: Ambrogio Viviani, generale e storico. Fu capo del
controspionaggio dei Servizi Segreti (SISMI)(n.1929)
STRANIERI
1984: nasce Paz de la Huerta, attrice e modella
statunitense (Nurse - L'infermiera)
1992: nasce Shōta Sometani, attore giapponese
 (Tokyo Love Hotel)
2011: muore Andrzej Maria Deskur, cardinale cattolico
polacco, Presidente della Pontificia Commissione delle
 Comunicazioni Sociali  (n. 1924)
2012: muore Michael Clarke Duncan, attore statunitense
(gigante nero John Coffey ne Il miglio verde) (n. 1957)
alm rosso rosa palline
ACCADDE
1911: Parma: Dorando Pietri (n.1885), campione podista,  
corre e vince la sua gara d'addio
1911: Viene inaugurata la linea ferroviaria Iseo-Rovato,
derivazione della Ferrovia Brescia-Iseo-Edolo e primo
nucleo della Ferrovia Cremona-Iseo.
1941 - Seconda guerra mondiale: nel campo di
concentramento di Auschwitz,  per sterminare i prigionieri,
 i nazisti usano per la prima volta il gas tossico Zyklon B
1943 - Seconda guerra mondiale: L'Italia continentale, per
la prima volta nel corso della guerra. viene invasa dalle
truppe alleate. Il generale Giuseppe Castellano,
plenipotenziario del governo guidato dal maresciallo
d'Italia Pietro Badoglio firma a Cassibile l'armistizio corto;
verrà reso noto l'8 settembre con il famoso proclama alla
radio. Così, con la guerra tecnicamente finita,i generali
erano al sicuro a brindare mentre  i combattenti, con
divise di diverso colore, continuavano a morire...
1950 - Nino Farina su Alfa Romeo 159 (F1) vince il primo
campionato mondiale di Formula 1 della storia nel Gran
Premio d'Italia a Monza
1978 - Santa Messa di Inizio Pontificato di Papa Giovanni
 Paolo I (Albino Luciani): è la prima volta che un Papa
sceglie di non essere incoronato
1982: A Palermo, in un agguato mafioso viene ucciso, 
all'età di 62 anni, il generale dei Carabinieri Prefetto 
Carlo Alberto Dalla Chiesa. Con lui, perdono la vita la
moglie, Emanuela Setti Carraro, 32enne, sulla quale
 il Generale si era gettato per farle scudo, e l'Agente
della Polizia di Stato di scorta Domenico Russo, 32 anni.
1992 - Nei cieli della Bosnia ed Erzegovina viene
abbattuto un G-222 dell'aeronautica militare italiana.  
Muoiono i 4 membri dell'equipaggio
1999 - Il governo D'Alema approvò il disegno di legge che
doveva avviare il processo per giungere al superamento
della coscrizione obbligatoria. Le Forze Armate saranno 
costituite da professionisti e non più da militari di leva
2004 - Il sequestro avvenuto il 1° settembre  a Beslan,
nell'Ossezia del Nordad opera di terroristi ceceni, si
conclude con la morte di circa 344 persone,
principalmente bambini.
Viene ricordata come    "strage di Beslan" .
BESLAN
 Nel quadro, la morte inorridita cerca di fuggire da quella
strage, ma viene trattenuta dal terrorista
2004 - A Weimar, un gigantesco incendio distrugge circa
50.000 preziosi volumi, custoditi nella biblioteca tedesca
"Anna Amalia", dal 1998  riconosciuta
patrimonio dell'Unesco
alm rosso rosa palline
LA CHIESA RICORDA
Santi e Beati
S. Gregorio Magno, Papa e  Dottore della Chiesa
alm rosso rosa palline
SIGNIFICATO DEI NOMI
GREGORIO - Dal greco grecorei = vigilare, risvegliare.
Significherebbe quindi: il vigilante. San Gregorio Magno,
è invocato contro la gotta
alm rosso rosa palline
PROVERBIO
Molti patiscono per necessità,
l'avaro per volontà
alm rosso rosa palline
AFORISMA
La necessità
 non ha legge.
(Oliver Cromwell)
alm rosso rosa palline
 LINGUAGGIO DEI FIORI
Il significato di Calmia è...
Insidia
alm rosso rosa palline
PENSIERO DEL MATTINO
Un uomo che medita la vendetta,
mantiene le sue ferite sempre sanguinanti
(Francis Bacon)
alm rosso rosa palline
MASSIMA DEL GIORNO DIVERTENTE
- C'è stato un momento nella mia vita
nel quale ho avuto due donne.
- E poi?
- ... poi... ho cambiato tre carte e mi è entrato un Full!
alm rosso rosa palline
 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...