Menu
Giochi di magia matematica al Centrale Preneste di Roma

Giochi di magia matematica al Centr…

Un pomeriggio tutto parti...

La luce del Sole è l’ombra di Dio

La luce del Sole è l’ombra di Dio

È con piacere, anche se...

Serie A. Anticipo 8a giornata. Ombre azzurre

Serie A. Anticipo 8a giornata. Ombr…

Il Napoli e la Lazio si a...

Il top del calcio mondiale nel nuovo album della Panini

Il top del calcio mondiale nel nuov…

“Panini FIFA 365” è la nu...

News - Battisti - Prende corpo la nostra ipotesi.. Estradizione congelata

News - Battisti - Prende corpo la n…

Brasilia, 14 ottobre 2017...

Racconti di sport. Meroni

Racconti di sport. Meroni

Il 15 ottobre di 50 anni ...

Al Teatro Centrale Preneste la nuova stagione della Rassegna Infanzie in gioco

Al Teatro Centrale Preneste la nuov…

Roma, 13 ottobre 2017 - L...

Prev Next

Attualita.it - Articoli filtrati per data: Sabato, 02 Settembre 2017

Calcio. Troppa Spagna per l'Italia

  • Pubblicato in Calcio

calcio isco spagna italia 2017Gli azzurri perdono male al Bernabeu (3-0) e ora per la qualificazione si fa dura. Lo spareggio è sempre più probabile.

Roma, 2 settembre 2017 – Qui non si tratta di iniziare prima il campionato o di modulo di gioco. È che la Spagna, al momento, è più forte di noi. Punto.
Ci batte 3-0 con doppietta di Isco,  (nella foto, in gol su punizione al 13’ e con un tiro dal limite al 40’) e rete di Morata (77’) e meriterà di arrivare prima nel girone, costringendo l’Italia al playoff di spareggio con qualche altra seconda classificata come lei per arrivare al Mondiale di Russia del prossimo giugno. Un playoff che, sulla carta, potrà essere semplice o insidioso, ma che comunque nasconderà le insidie della doppia sfida ad eliminazione diretta. Dentro o fuori, a seconda dello stato di forma di chi lo giocherà, del momento psicologico dei singoli e degli infortuni. Troppe incognite. Evitarle, però, era complicato al Bernabeu, dove l’Italia non giocava addirittura dall’epica finale dei Mondiali dell’82, nella quale vinse il titolo battendo la Germania 3-1.
Altri tempi.
Oggi non ci sono più i Paolo Rossi, i Bruno Conti, gli Zoff, Gentile, Cabrini, Oriali, Scirea e Tardelli di allora.
Oggi c’è Buffon (che qualche incertezza di piazzamento ha avuto sui due gol spagnoli), ci sono De Rossi e Verratti (incapaci di contrastare la superiorità numerica degli iberici a centrocampo), ci sono Insigne, Immobile e Belotti, mai seriamente pericolosi.
La sconfitta, che arriva dopo 4 successi consecutivi, inguaia dunque il cammino degli azzurri di Ventura (male anche lui nelle sue scelte), che ora sono secondi nel girone con 3 punti in meno degli spagnoli e che martedì ospiteranno Israele. Il 6 ottobre, poi, riceveranno la Macedonia e il 9 ottobre chiuderanno in Albania (e gli albanesi, intanto, sono 4 punti sotto a noi). Le 3 vittorie sono possibili, ma anche la Spagna, probabilmente, ne farà altrettante contro il Liechtenstein (fuori), l’Albania (in casa) e Israele (in trasferta).
E a quel punto i giochi saranno fatti. Spagna prima e qualificata direttamente per la Russia, Italia seconda e destinata al playoff.
Speriamo di sbagliare pronostico a nostro favore.
Speriamo che l’Italia le vinca tutte e la Spagna no.
Tutto è sempre possibile. Ma al momento la situazione appare questa e la botta del Bernabeu è stata dura.
Leggi tutto...

Truffatori "truffati" da falso fattorino di supermercato. Due arresti

  • Pubblicato in Roma
ps arrestoRoma, 2 settembre 2017 -  L'ingegnoso e semplice stratagemma ideato da C.G. e B.B.,  una coppia di 44 anni,  ha funzionato per un po' ma, come detta il proverbio "tanto va la gatta al lardo, che ci lascia lo zampino", il "lardo" si è rivelato indigesto e loro sono stati arrestati.
I due, avevano individuato  un supermercato della zona di Ponte Milvio dove era possibile farsi consegnare la spesa a domicilio.
Individuati i clienti che si avvalevano del servizio di consegna a domicilio, individuato il carrello con il foglio di commissione e alteravano la lista  della spesa da consegnare.
A questo punto, il gioco era fatto. Utilizzando i dati dell'acquirente che avevano fotografato dal foglio di commissione, telefonavano al supermercato chiedendo che la consegna fosse fatta ad un indirizzo diverso da quello precedentemente indicato sulla commissione.
Ma  "il troppo, stroppia" e   le molteplici richieste di variazione sulle consegne hanno insospettito la direttrice del supermercato che ha deciso di allertare gli agenti.
Accertato che i veri clienti non avevano comunicato alcuna variazione, i Poliziotti del Commissariato Ponte Milvio sono passati all'azione.
A recapitare la spesa, si è presentato al nuovo indirizzo un impeccabile 'fattorino' che, con la consegna alla coppia dei prodotti alimentari, ha portato in omaggio per i loro polsi, due bei paia di manette.
C.G. e B.B. dovranno rispondere all’autorità giudiziaria del reato di truffa
Leggi tutto...

Racconti di sport. Aldair: “Non è vero che a Roma c’è un ambiente difficile. Chi è forte gioca bene ovunque”

calcio aldair romaIntervista con il grande campione brasiliano, che ci parla della “sua” Roma con un occhio al passato e uno al presente.

Roma, 2 settembre 2017 – Aldair è tra i grandi della storia del calcio. Campione del Mondo con il Brasile nel 1994, Campione d’Italia con la Roma nel 2001 (poi vincitore della Supercoppa Italiana dello stesso anno), Campione in Patria con il Flamengo (la squadra per cui tifava da piccolo), ma soprattutto difensore tra i più forti del football moderno. Lo abbiamo incontrato nella sede dell’Unione Tifosi Romanisti in occasione della presentazione dell’amichevole a scopo di beneficienza tra la Roma e la Chapeocense su invito del presidente dell’UTR Fabrizio Grassetti, che con l’occasione ringraziamo.

Ne è venuta fuori una bella chiacchierata pubblica, nella quale il campione brasiliano ha parlato della sua Roma, con la quale ha giocato 13 stagioni.

“Non è vero che qui c’è un brutto ambiente, che rende difficile la vita dei calciatori e per colpa del quale si vince così poco – ci dice – io ci sono stato benissimo per 13 anni e ho anche vinto. Dunque… Se uno è forte gioca bene e vince ovunque. Roma e la Roma le porto nel cuore”.

Con Di Francesco sei stato compagno di squadra. Ti aspettavi che sarebbe diventato allenatore e, poi, allenatore della Roma?

“No, non pensavo. Anche se lui aveva già una forte personalità quando giocavamo insieme. Mi ha stupito, però, perché un bravo allenatore e penso che alla Roma potrà fare davvero bene. A patto che venga supportato da tutti (società, pubblico, giocatori) anche nei momenti di difficoltà”.

 

Come giudichi la Roma di oggi?

“È una squadra che ha cambiato tanto e forse è un po’ meno forte dell’anno scorso. Resta però una buona squadra. Ci sono ottimi giocatori in ogni reparto. Penso possa fare un buon campionato. A patto che segua Di Francesco, che pratica un gioco molto offensivo, nel quale si attacca molto”.

 

Parliamo dei tuoi tempi. Con la Roma hai vinto lo scudetto nel 2000-01. Nel corso di quel campionato quando pensaste che ce l’avevate davvero fatta?

“Verso la fine, quando il sogno stava per diventare realtà. Di certo il momento decisivo fu il pareggio per 2-2 sul campo della Juventus conquistato in doppia rimonta (la Roma perdeva 2-0, ndr) e nei minuti di recupero con il gol di Montella. Ma ci considerammo campioni solo dopo che battemmo il Parma all’Olimpico il 17 giugno”.

 

Nel corso della tua carriera hai affrontato tanti attaccanti. Quale è stato il più forte che hai incontrato?

“Senza dubbio Ronaldo, il fenomeno. In quegli anni era imprendibile e tutto il Brasile beneficiò molto della sua presenza in squadra”.

 

Il portiere più forte che hai avuto come compagno di squadra?

“Miki Konsel, che difese i pali della Roma nel periodo in cui in panchina sedeva Zeman, con il quale parlavo spesso del modo di difendere di quella squadra, anche se poi alla fine si faceva sempre come voleva lui”.

 

C’è una partita che hai giocato alla quale sei rimasto particolarmente legato?

“Senza dubbio la finale della Coppa del Mondo di USA ’94 che vincemmo ai rigori contro l’Italia, perché quel giorno coronai il sogno di vincere il titolo mondiale. Quello che è il sogno di tutti i bambini che cominciano a giocare a calcio”.

 

Una curiosità da collezionisti. Tra le tante maglie della Roma che hai indossato quale è quella che ti è piaciuta di più?

“Quella con lo scudetto cucito sul petto. Era la più bella di tutte. Senza dubbio”.

Il motivo della risposta si capisce bene. È la maglia che celebra una vittoria alla quale Aldair è legatissimo, anche perché è lo straniero con più presenze nella storia della Roma, della quale è stato l’unico capitano brasiliano e l’ultimo capitano prima di Totti, al quale cedette la fascia alla fine dell’ottobre del 1998.

“Lo feci perché lui arrivava dalla sua prima stagione da titolare e ci era rimasto male per la mancata convocazione al mondiale di Francia ’98. Io avevo 33 anni ed ero già orgoglioso di essere stato l’unico capitano brasiliano della storia della Roma. Così mi sentii di cedere la fascia a quel ragazzino tifoso giallorosso che in campo dava il doppio di tutti. Feci quel gesto per incoraggiarlo e gli dissi: “Ora è il tuo momento e questo momento durerà tanto, perché tu sei la Roma. Fai vedere a tutto il mondo chi sei”. Mi sembra che ci è riuscito”.

 

Diremmo proprio di sì!

Leggi tutto...

Almanacco del 02 settembre 2017

almanacco new 3
alman BLU fiori farfalla
OGGI
Sabato,  02 Settembre 2017
È il 245º giorno del calendario gregoriano 
Mancano 120 giorni alla fine dell'anno.
alman BLU fiori farfalla
NASCE
1940 - Pippo Franco, attore, cantante e cabarettista
(Rugantino)
1987: Desy Luccini, modella e attrice (Squadra Mobile)
1989: Matilde Gioli, attrice e modella (Mamma o papà?)
1989: Matteo Urzia, attore (Com'è bello far l'amore)
1992: Neva Leoni, attrice (Miami Beach)
MUORE
2004: Francesco Mander  direttore d'orchestra e 
compositore, ha diretto molte delle più importanti
orchestre del mondo (n.1915)
2010: Giulio Cattaneo, scrittore e critico letterario,
direttore dei servizi giornalistici e dei programmi per
l'estero della Rai (n. 1925)
2014: Valentina Ok (Ciro Adorato) cantante  transessuale 
di genere neomelodico (Amami con passione)  (n. 1968)
2015: Piero Livi, regista 
(Dove volano i corvi d'argento)(n.1925)
2015: Giuseppe Petitto, regista e produttore cinema
(Ciao Federico: i funerali di Fellini)(n.1969)
STRANIERI
1937: muore il barone Pierre Coubertin,( Pierre de Frédy),
pedagogista e storico francese, padre dei moderni
Giochi Olimpici ed ideatore della bandiera con i 5
anelli intrecciati. Sua la famosa frase "L'importante
non è vincere ma partecipare. La cosa essenziale
non è la vittoria ma la certezza di essersi battuti bene."
(n. 1863)
1964: nasce Keanu Reeves, attore, regista e musicista
canadese, stella sulla Hollywood Walk of Fame 
(Fino all'osso )
1966: nasce Salma Hayek, attrice, modella e regista
messicana (The Hitman's Bodyguard)
2007: muore Marcia Mae Jones, attrice statunitense
(Lo spettro di Edgar Allan Poe) (n. 1924)
2013: muore Valérie Benguigui, attrice francese
(Cena tra amici) (n. 1965)
alman BLU fiori farfalla
ACCADDE
1752 - Il Regno Unito adotta il Calendario Gregoriano,
quasi due secoli dopo la maggior parte dell'Europa
occidentale
1847 - Risorgimento italiano: a Reggio Calabria e 
Messina scoppia la rivolta anti-borbonica ordita dal
patriota reggino Domenico Romeo
1885 - A Rock Springs (Wyoming), 150 minatori bianchi
attaccano i loro colleghi cinesi, uccidendone 28,
ferendone 15 e costringendone diverse centinaia a
lasciare la città
1901 - Il Vicepresidente statunitense Theodore Roosevelt 
alla Fiera di Stato del Minnesota, pronuncia la famosa
frase "Parlate con dolcezza e tenete pronto un bastone"
1917 - nasceva Armando Trovajoli, famoso pianista,
compositore e direttore d'orchestra
(Roma nun fa' la stupida stasera) († 2013)
1927 - Bologna: lo svedese Arne Borg è il primo uomo
della storia a nuotare i 1500 m in meno di 20 minuti
1943 - Salvatore Giuliano viene ufficialmente
dichiarato bandito
1965: viene arrestato a Parigi il rapinatore italiano 
Luciano Lutring,  conosciuto come "il solista del mitra"
1973 - A Barcellona Felice Gimondi diventa Campione
del mondo di ciclismo su strada
1980 - Scompaiono a Beirut in Libano i due
giornalisti  italiani Italo Toni e Graziella De Palo.
Di loro, non si ebbero più notizie
1999: Papa Giovanni Paolo II, annuncia che in occasione
del Giubileo del 2000, la Chiesa chiederà perdono per
errori del passato, includendo la latitanza in difesa dei
diritti umani,la compiacenza al totalitarismo e inquisizione
2012- dopo 50 anni, viene revocato per le conduttrici della 
televisione egiziana, l'obbligo del velo islamico. La prima
ad indossare un Hijab (velo che copre capelli e collo) è
Fatma Nabil, nel notiziario di mezzogiorno
alman BLU fiori farfalla
LA CHIESA RICORDA
Santi e Beati
S. Elpidio
S. Massima, S. Antonino, S. Giusto,
Sant' Alberto di Pontida, Beato Gianfrancesco Burtè, 
San Guido (Vito) di Pontida,
San Nonnoso sul Monte Soratte, 
San Prospero di Tarragona Vescovo venerato a Camogli
alman BLU fiori farfalla
SIGNIFICATO DEI NOMI
Alberto, Alberta, Albertina - Variante di Adalberto, di cui ha
la stessa origine. In germanico deriva da due parole e
significa, splendente di nobiltà, aristocratico. Chi porta
questo nome si distinguerà per generosità ed altruismo,
e proverà le gioie della famiglia e dell' amicizia. 
alman BLU fiori farfalla
 PROVERBIO
Chi domanda ciò che non dovrebbe,
ode quel che non vorrebbe.
alman BLU fiori farfalla 
AFORISMI
Non so con quali armi si combatterà la terza guerra
mondiale, ma la quarta sicuramente con bastoni e pietre.
(Albert Einstein)
alman BLU fiori farfalla 
DITELO CON I FIORI
Il significato di Margherita Bianca è...
Innocenza
alman BLU fiori farfalla
FRASE DEL GIORNO
Non si è perduto niente
 quando ci resta l'onore!
(Voltaire)
alman BLU fiori farfalla
PENSIERO DEL MATTINO
La vita è una ricchezza,
conservala.
(Madre Teresa di Calcutta)
alman BLU fiori farfalla
MASSIMA DEL GIORNO DIVERTENTE
Fra Amici:
- Allora, com'è andata al campo nudisti? Ti sei
ambientato?
- Beh, il primo giorno è stato... duro...
alman BLU fiori farfalla
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...