Menu
Europa League 5° turno - En plein delle italiane!

Europa League 5° turno - En plein d…

Roma, 23 novembre 2015 - ...

Teatro Quirino – Sorelle Materassi con Lucia Poli e Milena Vukotic

Teatro Quirino – Sorelle Materassi …

Quel toscanaccio cinico e...

"Guerra e pace - dall’Isonzo ai giorni nostri"

"Guerra e pace - dall’Isonzo a…

Legnano, 23 novembre 2017...

Champions League  -  Juve e Roma rimandate!

Champions League - Juve e Roma ri…

Roma, 22 novembre 2017 - ...

III Edizione del Premio Sicurezza

III Edizione del Premio Sicurezza

Roma, 22 novembre 2017 - ...

Dopo 76 anni, incontro telematico fra Giuseppe Palagi e Luigi Solinas, gli ultimi due Leoni Carabinieri Reali Paracadutisti, reduci della battaglia di Eluet El Asel del 1941. VIDEO AMPIA GALLERIA FOTOGRAFICA

Dopo 76 anni, incontro telematico f…

Cronaca di un evento orma...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Con Amatrice nel cuore, il 5 dicembre  il  Maestro Zampieri accompagnerà la famosa virtuosa di Flauto di Pan, Andreea Chira

Con Amatrice nel cuore, il 5 dicemb…

Allo scopo di contribuire...

Prev Next

Attualita.it - Articoli filtrati per data: Domenica, 17 Settembre 2017

Serie A, 4a giornata 2017 - Prime fughe in serie A

  • Pubblicato in Calcio

calcio genoa lazio Immobile 17Roma, 17 settembre 2017 - Giornata importante la 4° di serie A  perchè  veniva dopo la prima tornata delle coppe internazionali con alti, in Europa League, e bassi, in Champions, delle nostre rappresentanti e da questo punto di vista risposte importanti di Juventus e Napoli che mantengono, insieme all'Inter, la testa della classifica a punteggio pieno.
 
Travolgenti gli uomini di Sarri nel 6-0 al Benevento, vittoria in trasferta per 1-3 dei Campioni contro il Sassuolo con un comune denominatore e cioè le triplette di Dybala e Mertens.
Cominciano a scarseggiare i palloni nel nostro campionato perchè ad ogni tripletta i protagonisti se lo portano via ed oggi i fruitori del benefit sono stati due grandissimi, con ragguardevoli prodezze in special modo da parte di Dybala; tuttavia dal punto di vista squisitamente tecnico il “diamante” più bello l'ha offerto Joao Pedro del Cagliari nello 0-2 contro la Spal a Ferrara. Un tracciante fantastico da fuori area che si è insaccato esattamente alla convergenza dei pali alla sinistra di Gomis!
 
Il posticipo serale ha certificato una Lazio forte che ha violato Marassi, 2-3 sul Genoa con  rete di Bastos e doppiette di Immobile e Pellegri, e si è insediata al quarto posto in solitario. Completo controllo della gara nel primo tempo con qualche sbavatura nella ripresa frutto di un po' di stanchezza per l'impegno europeo e di qualche indecisione nel chiudere la partita nei momenti di assoluta superiorità. Buona la rotazione della rosa da parte di Inzaghi che sta cercando di far metabolizzare ai suoi il diverso approccio alla stagione.
Gli altri risultati hanno visto uno spettacolare pareggio per 2-2 tra Torino e Sampdoria, il successo del Milan al Meazza per 2-1 contro l'Udinese ed il pareggio per 1-1 tra Chievo ed  Atalanta con il VAR assoluto protagonista.
 
Un'ultima annotazione è sul livello della nostra serie A, notevolmente abbassato e non solo da quest'anno, col Benevento che dopo quattro giornate è a zero punti e nonostante ciò è a solo un punto dalla quart'ultima, cioè dalla salvezza!
 
Classifica dopo la 4° giornata:
Napoli,Juventus, Inter, 12; Lazio, 10; Milan, 9; Torino, 8; Sampdoria, 7; Fiorentina, Roma, Cagliari, 6; Bologna, Spal, Atalanta, Chievo, 4 Udinese, 3; Genoa, Sassuolo, Crotone, Verona, 1; Benevento, 0.  Sampdoria e Roma una partita in meno.

Leggi tutto...

Suicidio Ferrari, qualcuno deve pagare

gpf1 singapore2017 ferrari red bull(foto Ansa/Ap)

Roma,   17 settembre 2017 -  Nel Gran Premio di Singapore, giorno in cui la Ferrari doveva celebrare il sorpasso sulla Mercedes a quattro Gran Premi dalla conclusione del Mondiale di Formula Uno, gli uomini della Rossa di Maranello combinano un pasticciaccio che non ha precedenti nella storia.

Sebbene in Pole Position con Vettel e Raikkonen in seconda fila mentre le due Mercedes di Hamilton e Bottas sono relegate in terza fila precedute anche da due Red Bulls, la Ferrari riesce a rovinare la festa con una partenza sconsiderata che mette nei primi cento metri fuori gara sia  Vettel che Raikkonen.

Le immagini parlano chiaro e sono state viste in tutto il mondo. Vettel  parte deciso, avanti,  spostandosi progressivamente verso il centro per spingere verso sinistra  Verstappen  che lo segue . Dal canto suo Raikkonen attacca da sinistra il pilota belga  tentando di infilarlo e raggiungere al comando il compagno di scuderia.  

La manovra di Vettel è assolutamente lecita: è avanti e può cambiare rotta a piacimento (“chiudere la porta” come poi ha spiegato). Raikkonen, invece, ancora non ha completato all’esterno il sorpasso e non può ancora stringere il suo avversario.

Verstappen così si vede imbottigliato, chiuso. Si tratta di un tipo aggressivo e spesso  temerario, per cui non ci  pensa su un attimo e dirige le sue gomme anteriori contro la coda del finlandese. La collisione comporta necessariamente un sbandata del muso della Ferrari di Raikkonen contro  la parte posteriore  di quella di Vettel. Verstappen finisce in un sandwich disastroso.

Per le tre vetture il Gran Premio di Singapore è terminato. Hamilton ringrazia il cielo e si ritrova incredibilmente solo in testa da quinto che era. Vince la gara  guadagnando  25 punti su Vettel che ora si trova distaccato di 28 lunghezze a quattro Gran Prix dalla fine.  Mondiale assicurato al 99 per cento.

Questi  i fatti nudi e crudi.  Tutte casualità, malasorte? Niente affatto! Errori, errori gravi! Responsabilità precise da chiarire e da punire in maniera esemplare.

A Singapore non si era andati per giocare. Dietro alla Formula Uno esistono interessi giganteschi. In  ballo ci sono la supremazia nel settore trainante  dell’automobilismo rappresentato dalle migliori firme del pianeta, dall’Europa all’Asia, all’America. A contendersi il mercato ci sono  Fiat (Ferrari), Mercedes, Renault,  Honda , Haas.  Scuderie Inglesi, Svizzere, Austriache, Giapponesi, Statunitensi.

Per l’Italia la Ferrari rimane come l’ultimo baluardo a cui  riferirsi in ambito sportivo per ritrovare quella autostima senza la quale non si va da nessuna parte.

Questa sciagurata partenza suicida non può essere la somma di casualità.

Rappresentando il via la fase più importante e decisiva dei Grand Prix di ultima generazione, decidendosi  (purtroppo) il 90% della gara con l’avvio e la pole position, questa fase viene obbligatoriamente studiata in ogni suo aspetto. È buona norma e pratica  che nulla possa essere lasciato al caso o all'improvvisazione.. Si studia tutto degli avversari e delle loro vetture. E su quella scorta si decidono le opzioni da seguire.

Appare evidente che nella circostanza qualcuno ha mancato. Chi? Lo dovrà stabilire direttamente il Presidente della Fiat Marchionne. E lo farà!

Quello che si può dire, senz’altro, è che l’idea di attaccare in partenza Verstappen  è stata la base del suicidio collettivo.  Perche il giovanissimo talento belga  è famoso per la sua aggressività  al limite dell'incoscienza. Per superarlo   in situazioni congestionate come la partenza, devi montare sul suo cadavere. Essendo figlio d’arte e nato su una pista automobilistica, non ha alcun timore di qualsiasi incidente. Per lui la Formula uno è come  l’autoscontro alle giostre. Insomma, non si sveglia il can che dorme!

La Ferrari a Singapore aveva solo un traguardo: difendere la pole position di Vettel. Niente altro.  Ed infatti il pilota tedesco che sa molto bene  quello che deve fare subito dopo la partenza, ha preso una rotta diagonale per impedire allo spericolato Verstappen di superarlo all’esterno. Infatti il belga era dietro dopo i 100 metri iniziali  e non poteva fare molto di più prima della curva. Il Gran Premio era finito.

Ed invece no, perché chiuso all’esterno da Raikkonen ed all’interno da Vettel, ha deciso di vendere cara la propria pelle ed interrompere il sandwich portando la ruota su Raikkonen piuttosto che alzare il piede dall’acceleratore e darsi per vinto.

La storia è tutta qua. Marchionne deve perciò accertare chi è che avuto la malaugurata idea di chiudere in un sandwich (non necessario ai fini della gara) Verstappen. E se qualcuno è andato oltre le consegne o improvvisato.

Successivamente prendere provvedimenti seri perché chi sbaglia deve almeno pagare, specie quando in ballo ci sono destini sportivi (anche generalizzati) ed economici. Essere il numero uno dell’automobile al mondo non è cosa da poco….

Leggi tutto...

Tenta di incendiare il portone del Comune. Indagini sulle motivazioni. Fermato

  • Pubblicato in Cronaca
cc autoradio 112 notte 2016Cesinali (AV) 17 settembre 2017 - Nel corso della notte, la pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Salza Irpina, nel corso della  vigilanza  nel Comune di Cesinali, notava in Piazza del Municipio un uome che era intento ad appiccare il fuoco al portone d’accesso alla Casa Comunale utilizzando del liquido infiammabile contenuto in una bottiglia, che già stava per sviluppare le fiamme.
L'immediato intervento dei Carabinieri permetteva di bloccare l'uomo  impedendo che le fiamme potessero attecchire e limitando il danno al solo annerimento dell'ingresso.
Difficoltoso l'intervento sull'uomo, 55enne e già noto alle Forze dell’Ordine,  che appariva esagitato tanto che si rendeva necessario l'intervento del personale del 118 per riportarlo alla calma.  In  tasca, il fermato portava un coltello.
Il 55enne è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, per il reato di danneggiamento a seguito di incendio.
Sia la bottiglia con il liquido infiammabile che il coltello sono stati sottoposti a sequestro.
I Carabinieri stanno ora indagando al fine di accertare il movente del grave gesto.
Leggi tutto...

Racconti di sport. Voltati Eugenio

calcio bersellini inter 1979 80Roma, 17 settembre 2017  - Per noi che eravamo adolescenti in quella stagione 1979-80,  l'Inter di Bersellini resta ancora oggi una squadra mitica. L'ultima che vinse lo scudetto prima della riapertura agli stranieri dell'80.

Bordon in porta, Marini e Oriali Martini di centrocampo, Beccalossi, il genio e la coppia Altobelli-Muraro in attacco.  E in panchina lui, l'Eugenio. Il sergente di ferro, così detto per gli allenamenti duri e i ritiri lunghi e per la ferrea regola di fare sempre come diceva lui.  Un uomo tutto d'un pezzo, di quelli di una volta  con le palle. Passateci l'espressione. Di quelli di cui oggi si sente il bisogno.  Non a caso, oltre che quello scudetto, con l'Inter vinse anche due Coppe Italia e disputò una semifinale di Coppa dei Campioni.

Un bel personaggio, insomma, che oggi ci ha lasciato ad 81 anni nella sua casa di Prato.  Oltre all'Inter allenò anche il Cesena (con cui esordi in A), la Sampdoria, il Torino e la Fiorentina.

Per ricordarlo abbiamo usato il titolo di un celebre film. Famoso come è stato lui nel calcio più bello che abbiamo vissuto, quello degli anni '70 e '80.

Leggi tutto...

GPF1 Singapore 2017: Incidente alla partenza e le Ferrari fuori. Sul podio Lewis Hamilton (Mercedes), Daniel Ricciardo (Red Bull) e Valtteri Bottas (Mercedes)

gpf1 Singapore 17 09 2017(foto: Anzia/Ap)

Roma, 17 settembre  2017 -  La griglia di partenza della 14^ prova del mondiale di F1 di Singapore, vede in pole la Ferrari di Vettel, affiancato da Verstappen (Red Bull), quindi Ricciardo sull'altra Red Bull e la Ferrari di Raikkonen. Le Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

Ma a Singapore, il via è avvenuto sotto la pioggia e con pista bagnata ed immediatamente c'è stato un incidente fra Verstappen e Raikkonen, in cui è rimasto coinvolto anche Vettel. Ingresso della safety car e fine corsa per le Ferrari e la Red Bull.

Così Hamilton, partito quinto, si è ritrovato a condurre la gara, vincendola e staccando di 28 punti Vettel.

All' 11° giro,  Kvyat, su Toro Rosso, va lungo in curva e termina la corsa contro le barriere, provocando un nuovo ingresso della safety car.  Anche per lui, gara finita.

Al 39°, testacoda di Magnussen e la safety car è nuovamente in pista.

Ormai, si attende solo la bandiera a scacchi che ufficializza il settimo successo di stagione di Hamilton, seguito da Ricciardo e terza la Mercedes di Bottas.

Grossa recriminazione nei box Ferrari per l'accaduto...

Ordine d'arrivo del Gran Premio di Singapore, 14^ prova del Mondiale 2017

01. Lewis Hamilton (Mercedes)

02. Daniel Ricciardo (Red Bull)

03. Valtteri Bottas (Mercedes)

04. Carlos Sainz (Toro Rosso)

05. Sergio Perez (Force India)

06. Jolyon Palmer (Renault)

07. Stoffel Vandoorne (McLaren)

08. Lance Stroll (Williams)

09. Romain Grosjean (Haas)

10. Esteban Ocon (Force India)

11. Felipe Massa (Williams)

12. Pascal Wehrlein (Sauber)

13. Kevin Magnussen (Haas) - ritirato

14. Nico Hulkenberg (Renault) - ritirato

15. Marcus Ericsson (Sauber) - ritirato

16. Daniil Kvyat (Toro Rosso) - incidente

17. Fernando Alonso (McLaren) - ritirato

18. Sebastian Vettel (Ferrari) - incidente

19. Max Verstappen (Red Bull) - incidente

20. Kimi Raikkonen (Ferrari) - incidente

Classifica piloti dopo il Gran Premio di Singapore, 14^ prova del Mondiale 2017

Lewis Hamilton 263

Sebastian Vettel 235

Valtteri Bottas 212

Daniel Ricciardo 162

Kimi Raikkonen 138

Max Verstappen 68

Sergio Perez 68

Esteban Ocon 56

Carlos Sainz 48

Nico Hulkenberg 34

Classifica costruttori dopo dopo il Gran Premio di Singapore, 14^ prova del Mondiale 2017

1. Mercedes 475

2. Ferrari 373

3. Red Bull 230

4. Force India 124

Leggi tutto...

Nel mondo noi

  • Pubblicato in Poesia

tomasino nel mondo noi 17 09 2017

(Foto dal web)

Nel mondo noi 

Nel mondo noi 
siamo parabole che s'incontrano 
in un unico palpito, 
tra le parole dopo una pausa. 
Due intensi sguardi, uno per sfuggire, 
un'altro per restare 
e non più morire. 

© GabriellaTomasino© 

Leggi tutto...

Almanacco del 17 settembre 2017

almanacco new 3
alman buona domenica lettori
alm rosa stesa glitter
OGGI
Domenica, 17 Settembre 2017
È il 261º giorno del calendario gregoriano 
Mancano 105 giorni alla fine dell'anno
alm rosa stesa glitter
NASCE
1944 - Reinhold Messner, alpinista, esploratore e
scrittore, primo alpinista al mondo ad aver scalato
tutte le quattordici cime del pianeta che
superano gli 8000 metri s.l.m.
1952: Sergio Japino, regista, autore televisivo
e coreografo (Pronto, Raffaella?)
1968: Francesco Romano, attore e regista  
(Days of Our Lives, rete televisiva NBC)
1975: Alessandro Siani, comico e attore
(Benvenuti al Sud)
1983: Tiziana De Giacomo, attrice
(Babbo Natale non viene da Nord)
MUORE
2007: Gianni Fenzi, regista, attore e scrittore
(I Carabbinieri) (n. 1941)
2010: Sergio Di Stefano, attore, doppiatore e direttore
del doppiaggio (Kevin Kostner - Gli intoccabili) (n.1939)
2015: Valeria Cappellotto, ciclista su strada,
campionessa italiana in linea  (n. 1970)
2015: Nelo Risi, poeta e regista (Un amore di donna).
Come il fratello Dino, anch'egli si laurea in medicina
e regia  (n. 1920)
2016: Severino Santiapichi, magistrato e scrittore.
Presiedette la Corte d'Assise di Roma nei processi alle
Brigate Rosse (per l'omicidio Moro  conclusosi con 32 
Ergastoli) ed Ali Agca (attentato al Papa) (n. 1926)
STRANIERI
1996: nasce Ella Purnell, attrice e modella britannica
 (Churchill)
1999: nasce Daniel Huttlestone, attore britannico
 (Civiltà perduta )
2014: China Zorrilla, attrice uruguaiana
(Mercedes) (n. 1922)
2016: muore Charmian Carr, attrice statunitense
(Evening Primrose - film TV) (n. 1942)
alm rosa stesa glitter
 ACCADDE
1907 – Viene ufficialmente fondata la 
Harley-Davidson Motor Company
1908 – Il tenente Thomas Selfridge si schianta con un
aeroplano dei fratelli Wright e diventa la prima vittima
del volo aereo
1931 - La RCA Victor presenta l'innovativo sistema di
riproduzione su vinile  Long Playing, che con una
differente disposizione dei solchi ed una minore velocità,
offre una maggiore durata di riproduzione
1976: la NASA presenta il primo Space Shuttle:
 l'Enterprise
2004 - Dopoguerra iracheno: il Presidente USA George
 W. Bush annuncia che Saddam aveva la volontà, ma non
la possibilità, di costruire armi di distruzione di massa
 2009 - A Kabul un attentato suicida talebano fa esplodere
un convoglio italiano, muoiono 6 paracadutisti della 
Folgore e 4 in gravi condizioni. Si tratta del più grave
attentato dopo quello di Nassirya nel 2003.
2013 - La Costa Concordia,   dopo 19 ore di lavori all'isola
del Giglio (GR), alle ore 4:04, si raddrizza completamente
alm rosa stesa glitter
LA CHIESA RICORDA
Santi e Beati
S. Roberto Bellarmino, vescovo gesuita e
dottore della Chiesa
S. Emanuele Trieu, S. Arianna,  S. Teodora,
San Francesco Maria da Camporosso,
Santa Adriana di Frisia, 
Beato Cherubino Testa da Avigliana,
Beato Timoteo Valero Perez,
Beato Giovanni Ventura Solsona,  
alm rosa stesa glitter
SIGNIFICATO DEI NOMI
ROBERTO - Dall' antico tedesco=splendente di gloria.
Portano questo nome molti re e principi di Angiò
(Re Roberto di Napoli, di Francia, di Scozia).
«La gloria é l' unica ricompensa di coloro che servono il
pubblico, l' unica degna delle anime nobili ».
(VOLTAIRE, Eloge historique)
alm rosa stesa glitter
PROVERBIO
Chi debiti ha e debiti fa,
se non è fallito,fallirà 
alm rosa stesa glitter
IL LINGUAGGIO DEI FIORI
Il significato di Viola blu è...
- Fedeltà
alm rosa stesa glitter
FRASE DEL GIORNO
La bellezza delle cose
 esiste nella mente di chi le osserva
(David Hume)
alm rosa stesa glitter
FRASE ZEN
6. Non aver paura di posticipare,
abbi il timore di fermarti.
alm rosa stesa glitter
PENSIERO DEL MATTINO
Non capiremo mai abbastanza
 quanto bene è capace di fare un sorriso.
(Madre Teresa di Calcutta)
alm rosa stesa glitter
MASSIMA DEL GIORNO DIVERTENTE
"Papà, perchè l'America ha bombardato l'Afghanistan?"
 "Perchè ha iniziato in ordine alfabetico".
alm rosa stesa glitter
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...